Le 5 Migliori Tinte per Capelli: Di Che Colore Li Vuoi Oggi?

La migliore tinta per capelli è resistente, vibrante e dalle sfumature irresistibili. Puoi scegliere permanente o semi-permanente, sia per donna sia per uomo .

Ne puoi trovare tantissimi tipi, appositamente studiate per soddisfare tutte le esigenze di colorazione , da quelle classiche a quelle più creative.

Sempre più persone ricorrono alla tinta per lontano restituire la propria chioma al colore naturale e coprire il grigio dei capelli. Ma c’è anche chi ne fa una questione di immagine e lo fa per il gusto di cambiare look di tanto in tanto.

 

Qual è la migliore tinta per capelli?

Se non si lavora con prodotti liquidi, le tinte si trovano anche in forma cremosa che hanno una costante densità di schiuma studiata per penetrare i capelli e per diffondersi facilmente alle radici e in altre aree difficili da raggiungere per una copertura coerente, e in questa forma sporcano meno. Molto pratici sono i prodotti spray , che si assicura in pochi minuti.

L’offerta di marca disponibile sul mercato è molto ampia e con la vendita online puoi ordinare ogni prodotto al prezzo più basso , molto spesso in offerta.

 

No products found.

La migliore per: rapporto qualità e prezzo

No products found.

Questa tintura si fa apprezzare per la sua particolare formulazione, che si rivela lieve e non aggressiva per il cuoio capelluto.

Il prodotto, infatti, non contiene parabeni, ammoniaca, silice e solfato. La tinta si deve mischiare con acqua ossigenata. La confezione include due tubetti da 100 millilitri.

 

# 2 Tinta per capelli L'Oréal Paris Ritocco Perfetto 

La migliore per: praticità

È uno spray istantaneo che fornisce di ritoccare i punti di ricrescita del capello bianco alla radice. In pochi secondi si fonde con il colore dei capelli e si asciuga rapidamente. Dura fino allo shampoo successivo, inviato di avere un colore sempre perfetto.

È disponibile nelle tonalità biondo, biondo scuro, biondo chiaro, castano medio, castano scuro, nero.

 

# 3 No products found.

La migliore per: creatività

No products found.

Con la sua carica di creatività, questo kit fornisce di soddisfare ogni esigenza. È composto da 42 pezzi per la colorazione temporanea dei capelli a base di gesso.

Sono presenti 36 pastelli di diversi colori brillanti e una serie di accessori tra cui pettini per applicare la colorazione, guanti in tessuto lavabili e riutilizzabili, uno spray flacone da 100 millilitri per inumidire. Completa la dotazione un libretto con tante idee per iniziare. Basta un lavaggio per rimuovere il colore.

 

# 4 Tinta per capelli L'Oréal Paris Préférence Colpi di Sole 

La migliore per: riflessi sensuali

Schiarisce i capelli, donando dei riflessi ricchi di fascino. L’applicazione è molto semplice, grazie alla particolare spazzola fornita in dotazione.

Dopo il trattamento, si utilizza il prodotto alla Nutri-Ceramide presente nella confezione, che rende la chioma morbida e setosa. È disponibile nelle colorazioni biondo scuro, castano medio, ramato.

 

# 5 Tinta per capelli La Riche Directions 

La migliore per: ampia gamma

La gamma include le tonalità più di tendenza, tutte molto brillanti. Si va dai cromatismi del rosso e del rosa a quelli del blu, del verde e del giallo …

Si può cambiare look in modo semplice e veloce tutte le volte che si vuole. È anche un’originale idea regalo per le persone dal gusto speciale.

 

Che cos’è la tintura permanente per capelli?

Si tratta di un prodotto di tipo professionale in cui il colore entra direttamente nella corteccia del capello. In questo modo, interagisce con la melanina , che è il pigmento responsabile della colorazione della chioma.

Queste tinte hanno di solito fra i loro ingredienti l’ ammoniaca che favorisce la penetrazione del colore. lontano penetrare il colore. Durano a lungo, anche in caso di frequenti lavaggi.

A causa della loro composizione, possono provare allergie e dermatiti nelle persone particolarmente sensibili.

 

Come applicare la tintura permanente per capelli?

È di fondamentale importanza rispettare il giusto tempo di applicazione della colorazione per non correre il rischio di danneggiare i capelli. Alcuni danni alla struttura dello stelo derivano infatti da una prolungata esposizione del capello alle sostanze che compongono le tinte e che lo rovinano .

L’uso delle tinte permanenti presuppone, inoltre, l’uso di decoloranti quando si vuole restituire il colore naturale oppure si desidera una colorazione più chiara.

 

Come si decolorano i capelli con tinte permanenti?

Questo particolare processo viene gestito attraverso l’applicazione di sostanze ossidanti che eliminano dalla corteccia le tracce delle tinture precedenti.

È un procedimento professionale che va offerto da persone esperte e non va improvvisato. Infatti, una decolorazione realizzata nel modo sbagliato può sfibrare il capello e renderlo secco : in questi casi i capelli hanno bisogno di un trattamento nutritivo, come quelli alla cheratina , per riprendere lo stato naturale.

 

Caratteristiche delle tinte semi-permanenti per capelli?

Grazie all’imprevisto di tinte temporanee è possibile scurire il capello o osare riflessi naturali. Sono presenti con sostanze che non penetrano nella corteccia del capello ma si fermano sotto la cuticola .

Contengono generalmente sostanze ossidanti ma non l’ammoniaca e la loro durata media può variare dai quattro agli otto lavaggi.

 

Tinte non permanenti per capelli?

In commercio includiamo le punte di tipo non permanente in cui il colorante si deposita sulla cuticola senza penetrarla. Questa tipologia di tinte ha il limite di avere una durata molto breve: dopo un paio di shampoo è stato trovato lo scurente della colorazione. È quindi necessario effettuare una nuova colorazione.

 

Quali sono le tinte per capelli naturali?

Le basi di principi naturali sono richieste con ingredienti che non danneggiano il capello e che sono prese in prestito direttamente da Madre Natura. Sono prodotti biologici e sicuri perché hanno osservato non aggressiva .

Fra i coloranti naturali più diffusi vi sono le foglie della pianta di henné (Lawsonia Inermis). Conferiscono un tono rosso ramato che è possibile applicare sia sulla chioma scura (anche quella color cioccolato ) sia su quella bionda.

La tintura a base di Henné ha le stesse caratteristiche delle tinte temporanee in quanto i principi naturali si legano alla superficie della cuticola del capello e non penetra nella corteccia. Questo comporta una durata relativamente breve della tintura, pari a mediamente a 4-8 lavaggi.

Le tinte a base di Henné sono considerate innocue proprio perché una base naturale ma è sempre meglio accertarsi che i principi contenuti nella tintura siano necessariamente naturali, senza perossido e senza prodotti chimici per evitare danni al fusto del capello e possibili irritazioni della cute.

 

Come applicare la tinta capelli?

Per essere efficace, impostare le tinte deve seguire una determinata procedura. Ciò vale in particolare per i prodotti permanenti e semi-permanenti.

È importante utilizzare un pettine che rende il prodotto più facile da applicare . In questo modo puoi distribuire la tinta in modo uniforme, con un risultato eccellente anche sui capelli bianchi .

Più il colore penetra alle radici dei capelli più utile dura a lungo. In genere, i capelli già colorati se sottoposti a successivi trattamenti si colorano più velocemente dei capelli naturali. È comunque sempre importante applicare il nuovo colore direttamente alle radici, poi pettinarlo fino alle estremità anche pochi minuti prima di sciacquare.

I migliori kit per capelli capelli Tutti gli strumenti utili all’operazione: guanti forti e ugelli applicatori.

 

La tinta capelli provoca allergie?

Se utilizzi frequentemente le tinte, si consiglia ogni tanto di effettuare dei test di tolleranza e antiallergici. Questo, in particolare, è consigliato nel caso in cui il prodotto abituale cambi formulazione.

Se la tua pelle è sensibile, meglio scegliere senza ammoniaca .

 

La tinta capelli è sicura?

Prestare attenzione sempre una particolare attenzione alla salute della propria chioma, una causa di tintura osservato troppo frequentemente, decolorazioni eccessive e ipersensibilità ai componenti chimici in esse comprese le pratiche che comportano irritazioni al cuoio capelluto, capelli secchi, sfibrati e con la tendenza a spezzarsi .

In questi casi è bene rivolgersi a degli specialisti dei capelli in grado di valutare l’entità del problema grazie ad un test del capello e intervenire con trattamenti rigeneranti prima di procedere con la colorazione.

Un’analoga attenzione va posta in condizioni particolari, come ad esempio quando si è in gravidanza .

 

Com’è nata la tinta per capelli?

In passato si utilizzavano prodotti naturali come l’ henné e l’ indaco per tingere non solo i capelli ma anche gli indumenti che si utilizzavano quotidianamente.

Con l’avvento della chimica industriale le tinture per capelli sono diventate un settore di ricerca e sviluppo delle moderne imprese di cosmesi. Sono nate così innumerevoli tinture su una base chimica da applicare sui capelli di donne e uomini desiderosi di nascondere i primi capelli bianchi o di rinnovare il proprio aspetto.

I primi preparati a base di una miscela di coloranti industriali non brillavano per la loro qualità ed erano spesso dannosi, non solo sui capelli ma anche sulla cute e possono essere implicati in alcune malattie come il cancro.

Lo sviluppo della ricerca scientifica ha il permesso di utilizzare nuovi prodotti meno dannosi per i capelli, la cute e per l’ambiente. L’importante è acquistare sempre la tintura di elevata qualità , usata in sintonia con i più elevati standard di sicurezza internazionale e che potrebbe essere necessariamente di tipo lavabile .