Le 5 Migliori Retrocamere per Auto e Camper per Parcheggiare Senza Fatica

La migliore retrocamera per auto facilita notevolmente le operazioni di parcheggio, rivelandosi un valido supporto per chi è al volante. I sistemi di visione integrata sono per lo più montati su auto di lusso o forniti come pacchetto aftermarket nelle versioni top di gamma di determinati modelli.

Tutti gli altri veicoli, comprese le auto di media cilindrata, le city car o quelle più datate sembrano avere preclusa questa possibilità. Eppure sarebbe comodo poter parcheggiare senza fatica quando la visuale è nascosta da angoli bui o quando gli spazi sono angusti, specie in città.

Se anche tu vuoi dotare la tua auto di questo comodissimo accessorio, continua a leggere qui: scoprirai che è molto semplice. Non devi far altro che acquistare un apposito kit, di semplicissima installazione, che ti consente di visualizzare su un piccolo schermo tutto ciò che accade dietro il veicolo.

 

Qual è la migliore retrocamera per auto e camper?

Un dispositivo di questo tipo si può rivelare comodo e per tutti, indipendentemente dalle specifiche attitudini di guida.

Ti proponiamo qui di seguito una panoramica di quelli che, a nostro giudizio, sono i migliori sistemi attualmente disponibili sul mercato. Ogni modello è corredato da una breve descrizione, per consentirti di identificare velocemente quello che meglio si presta a soddisfare le tue specifiche esigenze.

1. Car Rover Telecamera Alta definizione

La migliore per: ampio angolo di visione

Il kit viene fornito con telecamera, cavo di alimentazione, cavo video e istruzioni.

Offre un ampio angolo di visuale di 170°. Si rivela molto resistente alle intemperie ed è impermeabile. Funziona anche con modalità di visione notturna.

2. Retrocamera auto Podofo

La migliore per: monitor ripiegabile e portatile

È una retrocamera per auto con lente waterproof impermeabile, dotata di ampio raggio di visibilità e sette led infrarossi per agevolare in visione notturna.

La trasmissione dell’immagine al monitor da 4,3 pollici deve essere effettuata con collegamento cablato di cavi, dalla retrocamera al visore. Il monitor, ripiegabile e portatile, è ad alta risoluzione, con sistema anti bagliore e riflesso, colore nitido, settaggio dell’immagine in modalità 16:9, dotato di chip universale integrato e start up automatico. La videocamera è a colori.

3. Chetoo Telecamera per retromarcia

La migliore per: visione notturna

Grazie ai 12 Led ad alta luminosità ed alto rendimento le riprese con telecamera backup sono sempre chiare sia di giorno che di notte.

Ha una certificazione di impermeabilità IP67. Offre un angolo di ripresa di 170 gradi e viene fornita con una staffa di montaggio regolabile di 45 gradi.

4. Carmedien Telecamera Retromarcia Camper Furgone

La migliore per: dotazione completa

Il set include un monitor TFT da 7 pollici, una telecamera compatta per la retromarcia e un Cavo di Collegamento di 15 metri.

Il connettore sulla telecamera posteriore è molto sottile, rendendo così molto semplice l’installazione. La struttura della telecamera è realizzato in alluminio pressofuso, mentre il supporto, il tettuccio di protezione e le viti sono di acciaio inox. 9 diodi infrarossi si accendono automaticamente al buio e offrono così un’ottima visione notturna.

5. Carmedien Telecamera Retromarcia Camper Furgone

La migliore per: anche per camion e pullman

No products found.

La telecamera è dotata di un sofisticato sensore che ha un angolo di rilevamento di 120°. Sono inoltre presenti 18 diodi infrarossi che si accende automaticamente al crepuscolo e permettono quindi un’ottimale visibilità al buio.

Si rivela ideale per qualsiasi tipo di veicolo, di qualsiasi dimensione. Nella confezione sono accolti: cavo di collegamento, fissaggio piede, parasole, passaggio cavo e materiale per il montaggio.

Come funziona la retrocamera auto e camper?

Il kit si compone di un monitor, da posizionare sul cruscottotelecamere-per-automobili, e di una telecamera, da installare posteriormente. L’immagine può essere trasmessa dalla telecamera al monitor in due modi: con un trasmettitore e ricevitore senza fili, o attraverso un cavo che corre per la lunghezza della macchina e collega fisicamente i due dispositivi.

Se sei alla ricerca dell’opzione più pratica, quella senza fili è indubbiamente la vincente: ti eviterà infatti di installare un cavo video sotto l’auto.

Tuttavia, in questi caso è necessario fornire una fonte di energia per la videocamera e il trasmettitore nella parte posteriore del veicolo.  Per far questo, è possibile sfruttare il cavo di alimentazione della luce di retromarcia della vettura: l’operazione non è difficile, ma se non sei un amante del fai-da-te puoi sempre rivolgerti a una specialista.

Cosa cercare in una retrocamera per auto e camper?

Il primo aspetto è il campo visivo: più grande è, meglio è. Quando si fa retromarcia, si desidera avere il più grande campo visivo possibile. In prospettiva gli occhi ne hanno uno di circa 130 gradi, si dovrebbe perciò cercare una retrocamera con un campo visivo di circa 100 gradi o più, per garantire una copertura completa del paraurti posteriore.

Se si guida un furgone o un fuoristrada, si potrebbe desiderare di avere ancora più copertura.

La visione notturna è un must per chi guida quando è buio. Le migliori retrotelecamere hanno led infrarossi che illuminano dietro l’auto, visualizzando un’immagine in bianco e nero sul monitor. Un’alternativa è data dai sensori di parcheggio, che avvisano con un segnale acustico la presenza di ostacoli.

Un altro aspetto importante è la potenza e qualità del segnale wireless. Ci può essere interferenza per alcune retrocamere che trasmettono sulla stessa frequenza di dispositivi di elettronica comuni come bluetooth e wi-fi. Meglio indirizzarsi a retrocamere che hanno un segnale digitale specifico.

Telecamere e visore possono anche essere acquistati separatamente, contando eventualmente sulla possibilità di trasmettere l’immagine al proprio smartphone. Tuttavia comprare prodotti che siano ugualmente compatibili con la propria auto non è così facile. Per praticità, meglio acquistare i due componenti già integrati nel kit da montare.