Ti senti stressato? Prova i 6 Migliori Fidget Spinner!

Nell’epoca del multitasking si vive sempre connessi.

E lo stress è in agguato. Niente di meglio, allora, del miglior fidget spinner: un vero toccasana quando si aspetta l’autobus o si guarda svogliatamente la tv.

Questo particolare scacciapensieri è l’ultima trovata che sta spopolando non solo tra gli adolescenti ma anche tra un pubblico più adulto, una moda talmente veloce che dall’America all’Italia si è diffusa proprio via internet e youtube.

 

I 6 migliori fidget spinner

Abbiamo selezionato i sei modelli più richiesti nella vendita online, scegliendo quelli di marca che si posizionano in fasce di prezzo differenti. Per ciascuno è indicato anche il tempo di rotazione massimo dichiarato dal costruttore.

Puoi così orientarti verso un dispositivo top di gamma, che rappresenta un vero e proprio gioiellino della meccanica e del design, oppure scegliere un buon fidget spinner economico ma colorato in diverse versioni, molto ambito come oggetto da collezione e di scambio.

In ogni caso, acquistandolo nel web, avrai la garanzia di ottenere il prezzo più basso.

Rotibox

Il migliore per: rotazione minima garantita

L’azienda garantisce che lo spinner non si ferma prima di 3 minuti e che può arrivare fino a 5 minuti di rotazione. I cuscinetti in ceramica favoriscono una rotazione fluida e ben bilanciata al centro.

La struttura è realizzata in robusta lega di zinco placcata, una soluzione progettuale che offre sensibilità al tatto e assicura la massima durata. Ha un sistema di foratura che consente l’aggancio a una cintura o al collo.

Acquista su Amazon a EUR 27,99

 

 Waitiee Hand Spinner

Il migliore per: ben bilanciato

Realizzato con cuscinetto in robusto acciaio inox a prova di graffio, ha una struttura in alluminio. Si rivela leggero (pesa solo 65 grammi) e ben bilanciato.

Nella confezione è contenuto anche un pratico gadget multiuso, con funzione di cavatappi, cacciavite e lama. Tempo massimo di rotazione: 5 minuti.

Acquista su Amazon a EUR 29,99

 

Tepoinn

Il migliore per: dimensione compatta

Il corpo rotante è progettato con cuscinetto in ceramica ad alta velocità Si3N4 al centro con altri tre cuscinetti in acciaio che fanno da contrappeso.

Ha una dimensione compatta, comodo da portare in tasca, ideale per adulti e bambini. Si rivela un efficace passatempo per ogni età e aiuta ad alleviare lo stress e l’ansia. Tempo massimo di rotazione: 4 minuti.

Acquista su Amazon a EUR 19,99

 

Sunkong

Il migliore per: lunga durata della rotazione

Molti utenti dichiarano che può ruotare per più di 8 minuti, l’azienda garantisce almeno 6 minuti di puro rilassamento.

I cuscinetti ibridi in ceramica a sfere favoriscono una rotazione estremamente veloce e un maggiore equilibrio, grazie anche ai punti concavi. Ha un corpo in rame puro, particolarmente resistente e confortevole a contatto con la mano.

Acquista su Amazon a EUR 19,99

 

Mixmart Tri Fidget Hand Spinner

Il migliore per: una preziosa opera d’arte

Placcato oro 24K, è incastonato con cristalli Swarovski di colori diversi, che brillano alla luce e al buio. Il cuscinetto d’acciaio centrale è circondato da piccole rotelle in ceramica 608, per una perfetta e fluida rotazione.

I tre cuscinetti di rame sono come i petali di un fiore. Ha un diametro di 7,5 centimetri, pesa 160 grammi e si può portare comodamente anche in tasca. Tempo massimo di rotazione: 3 minuti.

Acquista su Amazon a Non disponibile

 

FabQuality

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Le sue dimensioni compatte lo rendono adatto anche ad essere utilizzato da ragazzi a partire dai 10 anni. Ha una capacità di rotazione di 1-3 minuti, in base alla forza impressa.

Il cuscinetto centrale è in materiale ibrido di tipo ceramico. La struttura è in abs e i bordi arrotondati garantiscono la massima sicurezza. Ha un dimetro di 7,5 centimetri e uno spessore di 0,8 centimetri. In omaggio ebook per combattere lo stress.

Acquista su Amazon a EUR 7,99

 

Il fidget spinner fa bene?

Questo “giochino” è stato concepito per alleviare lo stress, favorire il relax e stimolare la concentrazione.

Il movimento di spin apporta beneficio a chi ha difficoltà a mantenere un sufficiente livello di attenzione volontaria solo sulla base di stimoli visivi o uditivi, come quelli richiesti in situazioni d’ascolto durante le lezioni a scuola o nel corso di una conferenza.

Il suo nome si rifà all’inglese spinner (trottola) e fidget, termine che viene utilizzato in riferimento a persone (e spesso bambini) annoiate e impazienti di fare qualcosa d’altro.

 

Fidget spinner e deficit dell’attenzione?

Gli esperti dicono che il fidget spinner è un’esperienza sensoriale utile alla concentrazione perché agisce sul livello di stress ed energia nervosa ed è in grado di ridurla. Detto in parole povere è un anti-stress molto efficace, oltre che un divertente passatempo.

É utile per impegnare il tempo nelle semplici attese tra un’attività a l’altra, per sciogliere le tensioni, specie se il non far niente crea disagio, in un mondo in cui bisogna avere sempre qualcosa da fare.

È anche utile specie per chi, affetto da patologie neurologiche, non riesce del tutto a stare fermo e concentrato.

In particolare anche se non esistono ancora studi scientifici approfonditi che ne chiariscano rischi e benefici, sembrerebbe che il movimento del fidget spinner può davvero aiutare gli studenti affetti da Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività (ADHD) ed essere utile ai bambini che soffrono di autismo.

Gli scienziati pensano che il movimento aiuti i ragazzi a mantenere la concentrazione durante le attività e a stare più tranquilli.

Com’è fatto il fidget spinner?

Un po’ gioco, un po’ antistress, il fidget spinner è una sorta di piccola trottola da far girare rapidamente tra le dita della mano.

La particolare forma della parte ruotante consente di avviare e ravvivare la rotazione anche all’infinito con un colpetto di dita. Le forme più frequenti hanno tre lobi che servono per dare impulso al movimento, ma ci sono anche forme a più lobi e a due lobi che simulano nel disegno il boomerang di Batman, o rappresentano qualunque altro personaggio caro ai ragazzi e che si possono scegliere in svariati colori.

La struttura è imperniata su un cuscinetto centrale che permette di effettuate la rotazione attorno all’asse principale; deve essere di dimensione tale per cui presa tra le due dita la si possa far ruotare senza che tocchi la mano.

Il giocattolo viene fatto girare come una trottola con l’obiettivo di tenerlo in funzione il più a lungo possibile, colpendolo ripetutamente con destrezza.

Il movimento agisce come meccanismo di rilascio per l’energia nervosa o lo stress, contribuendo a mantenere un sufficiente livello di attenzione volontaria per bambini o persone che hanno difficoltà a mantenerla con soli stimoli esterni.

 

Di cos’è fatto il fidget spinner?

Oltre che di plastica, può essere realizzato in diversi materiali, fra cui rame, ottone, acciaio inossidabile, alluminio, titanio, oro, argento.

Quelli con il cuscinetto completamente metallico sono i più economici ma hanno lo svantaggio di generare più attrito nella rotazione e quindi di farla durare meno. Hanno anche l’inconveniente che si può formare della ruggine se vengono tenuti in ambiente umido, compromettendo lo scorrimento.

Più performanti nel senso della maggiore durata di rotazione sono i cuscinetti in ceramica, che sono pure esteticamente più belli ma il costo può essere più elevato.

 

Virtuosi del fidget spinner?

I più abili riescono a farlo ruotare anche per cinque o sei minuti senza interruzione.

C’è naturalmente chi utilizza agli estremi la potenzialità di questo strumento. Ecco dunque passare l’oggetto da un dito all’altro mentre ruota ad alta velocità, senza naturalmente farlo cadere.

I più abili lo lanciano in aria e poi lo riprendono al volo, senza mai fermarlo. Lo appoggiano anche sulle superfici più impensate per dimostrare la propria bravura.

È un modo come un altro per giocare (e sfidare!) le leggi della fisica.

 

Fidget spinner un fenomeno mondiale?

Il fidget spinner è diventato il fenomeno dell’anno in America e grazie ai tutorial su youtube si sta diffondendo moltissimo anche da noi.

Non è più visto solo come un oggetto antistress, ma come un gioco di concentrazione e di abilità. E il paradosso è che sposta l’attenzione dei ragazzi dai videogiochi e dagli smartphone su qualcosa di meccanico.

Negli Stati Uniti e in Australia è stato però ritirato dalle scuole per il risultato opposto.

Secondo gli insegnanti questo oggetto focalizza eccessivamente l’attenzione dei ragazzi, aumentando la distrazione. E nessuno segue più le lezioni.

 

Qual è il prezzo del fidget spinner?

A proposito di costi c’è da dire che la diffusione di questo gioco è così massiccia tra i ragazzi perché i modelli di base non hanno costi elevati ma sono compresi tra 5 e 15 euro e li si trova anche in edicola.

I più piccoli sono affascinati dai modelli in plastica con lucine led che nel movimento creano effetti ottici strabilianti.

Tuttavia dato il grande interesse che ruota intorno a questo gadget anche per gli adulti ne vengono creati in metalli preziosi o con finiture artistiche ricoperti di brillanti e swarosky da centinaia di euro.

Tutto questo genera anche una sorta di collezionismo e di scambio di modelli per le miriadi di variazioni e combinazioni che si possono creare.

 

Ci si può far male con il fidget spinner?

È importante e necessario che i genitori vigilino sull’uso di questi aggeggi.

Alcune web star più temerarie diffondono video in cui aumentano la velocità con l’elettricità, incendiano le punte, ci attaccano lame e coltelli trasformandoli in vere e proprie armi.

Sono stati creati addirittura del fidget spinner shuriken, l’arma dei Ninja.

 

Chi ha inventato il fidget spinner?

Sembra che l’invenzione sia stata brevettata nel 1997 da Catherine A. Hettinger in Florida, Stati Uniti.

Il brevetto, purtroppo per lei, è scaduto e per questo motivi molti produttori ne hanno approfittato e hanno iniziato a realizzare e commercializzare fidget spinner in una varietà di forme e design diversi.

Alcuni articoli specializzati dicono che Catherine non abbia guadagnato neppure un penny dalla sua invenzione geniale: in pratica ha mantenuto il brevetto per ben 8 anni ma si è arresa nel 2005 quando non si poteva più permettere di pagare la quota annuale di 400$ per il rinnovo del brevetto.

Reply