Le 6 Migliori Forbici da Potatura Fanno Rifiorire il Tuo Giardino

Con la fine dell’inverno, è importante dedicare un po’ di tempo alla manutenzione delle piante in terrazzo e in giardino. Le migliori forbici da potatura sono uno strumento indispensabile per regolare i rami, eliminare le parti secche e rinvigorire i vegetali prima della fioritura.

Sul mercato è possibile trovare numerosi modelli di cesoie e la scelta non sempre è facile.

Come per altri accessori da giardino, il miglior tipo di cesoie è quello che consente di svolgere un lavoro preciso e senza particolare sforzo, con un buon rapporto tra qualità e prezzo.

Quali sono le migliori forbici da potatura?

Non bisogna dimenticare che delle forbici da potatura di buona qualità rispetto a cesoie di tipo economico può fare la differenza nel tempo.

La vendita online consente di confrontare i diversi modelli e di leggere le opinioni e i consigli degli utenti che li utilizzano abitualmente. Ed è anche semplice trovare anche una buona cesoia economica.

1. Forbici da potatura Spear & Jackson 6358RS

Le migliori per: garantite dieci anni

Sfruttano un’azione di taglio a incudine su una lama inferiore piatta e si rivelano così ideali per il taglio di fusti o rami spessi, secchi o legnosi.

Il cricchetto a 4 step corti agevola il taglio. La lama in acciaio ad alto tenore di carbonio è rivestita in teflon, per offrire precisione e resistenza alla ruggine. Il corpo è in alluminio pressofuso leggero con meccanismo di bloccaggio in metallo. Sono garantite dieci anni.

2. Tenartis 251

Le migliori per: maneggevoli

Ha un gambo scanalato rivestito in pvc che la rende particolarmente leggera: pesa solo 325 grammi. Le lame temperate e affilate a mano garantiscono una lunga durata del filo.

Ha un’affilatura speciale che consente di tagliare rami e arbusti con il minimo sforzo, senza schiacciare le parti vegetali.

3. Fiskars P94

Le migliori per: taglio efficiente

Ideali per tagliare rami e arbusti fino a 26 millimetri di diametro, queste cesoie sono pratiche, robuste ed efficienti. Sono progettate con un particolare meccanismo del manico che aumenta la potenza di taglio.

Il movimento di rotazione assicura che tutte le dita siano utilizzate nello stesso tempo per consentire di esercitare una pressione potente e senza sforzo.

La lama superiore è in acciaio extra duro, resistente alla corrosione.

4. Felco 2

Le migliori per: comfort

L’impugnatura è realizzata all’insegna del comfort: è in alluminio forgiato con rivestimento antiscivolo, per garantire leggerezza e robustezza.

La sua lama e controlama ribattuta in acciaio temperato assicurano un taglio netto e preciso.

È dotata di battente-ammortizzatore per proteggere la mano. I componenti possono essere sostituiti.

5. Lopunny Forbici e Cesoie per Potatura

Le migliori per: set da due

Sono realizzate don lame dell’acciaio inossidabile di prima qualità e si rivelano inattaccabili dalla ruggine.

Grazie al meccanismo flessibile a molla, si aprono senza sforzo. La maniglia in gomma ergonomica è antiscivolo e offre una sensazione morbida e confortevole al tatto.

6. Grüntek Falke

Le migliori per: prezzo interessante

I manici ergonomici in alluminio sono rivestiti in pvc, e si rivelano così molto confortevoli e sicure: sono infatti antiscivolo.

La lama superiore è in acciaio giapponese SK5 da 48 millimetri, rivestita teflon, per favorire la massima precisione di taglio. Quella inferiore è invece in acciaio al carbonio cromato. Sono lunghe 215 millimetri e pesano 256 grammi.

Scelta delle forbici da potatura?

La scelta della forbice da potatura non può prescindere dalla grandezza della propria mano. Per poter esercitare la massima forza, deve essere impugnata con la mano intera.

Verificare anche che la molla di ritorno tra i due manici sia adatta ad essere piegata sotto l’azione delle dita, per evitare di stancare eccessivamente il polso durante le operazioni di potatura.

I modelli con impugnature antiscivolo favoriscono la presa e quelli con testa angolata consentono di mantenere una posizione naturale della mano.

Se avete una pelle sensibile e delicata, potete orientarvi sui modelli a impugnatura rotante, una buona soluzione che ostacola l’insorgere di vesciche alle mani.

Inoltre sul mercato è da tempo possibile trovare delle cesoie ergonomiche per ridurre gli sforzi e le tensioni a cui sono sottoposti i muscoli e le articolazioni durante l’utilizzo

Tipi di forbici da potatura?

Se vuoi orientarti con disinvoltura nel vasto mondo delle cesoie, puoi trovare utile questo piccolo glossario:

  • le forbici a incudine si prestano a tagliare rami duri o secchi. Sono dotate di una sola lama che taglia appoggiando su un’incudine.
  • grazie alle loro lame ricurve, le forbici bypass sono ideali per recidere il legno verde e fresco e per effettuare tagli netti, puliti e precisi,
  • Simili ai modelli a incudine, le forbici a cricchetto sono dedicate a chi non ha una particolare forza nelle mani: eseguono il taglio a più riprese e consentono così di eseguire senza sforzo anche i tagli più complessi.

Manico delle forbici da potatura?

Il primo suggerimento che ci sentiamo di dare a questo proposito è quello di scegliere un modello con impugnatura antiscivolo, che oltre a garantire la migliore presa è anche molto sicuro.

Per quanto riguarda il materiale, nei modelli entry level e di fascia media è generalmente in plastica.

La gomma, più morbida e piacevole al tatto, viene utilizzata nei modelli più professionali.

Lame delle forbici da giardino?

Sono una delle parti principali delle forbici da potatura. Quelle in acciaio (anche trattato al carbonio) garantiscono un’elevata qualità e la massima resistenza alla ruggine.

Possono essere anche in alluminio, leggero e resistente, oltre ad essere smontabili e intercambiabili, per semplificare le operazioni di affilatura.

Ricordarsi, a questo proposito, che le lame vano mantenute sempre affilate, per poter effettuare un taglio veloce, netto e preciso.

Gancio di sicurezza delle cesoie?

Per evitare spiacevoli incidenti, quasi tutti modelli sono generalmente equipaggiati con un gancio di sicurezza per tenere le lame chiuse quando non vengono utilizzate. Nel caso non sia presente, utilizzare a questo scopo un elastico resistente.

Il gancio di sicurezza si trova o sul manico o in prossimità del perno che tiene unite le lame.

Per una protezione efficace, è sempre meglio indossare i migliori guanti da giardino.

Optional forbici da potatura?

Anche se è un utensile strutturalmente semplice, la cesoia può essere equipaggiata con una serie di optional utili per specifiche applicazioni:

  • lo scorrisucco fa defluire la linfa delle parti tagliate al di fuori del punto di taglio della lame. Le mantiene così pulite, senza il fastidio di ritrovarsele sempre “incollate”
  • con il regolatore micrometrico si può impostare la distanza desiderata tra le lame, per soddisfare ogni esigenza di taglio.

Un aspetto da non sottovalutare è il colore dei manici. Se si utilizzano le forbici in giardino o in un campo, meglio sceglierli rossi o arancioni, ben individuabili nel momento in cui vengono depositate tra l’erba o fra i cespugli.

Manutenzione delle forbici da giardino?

Al termine di ogni utilizzo, le lame e i manici vanno accuratamente puliti con una spugna umida. Per proteggere le lame e lubrificare il fulcro e la molla, è bene utilizzare qualche goccia di olio.

Per riaffilare le lame che hanno perso un po’ di vigore, si può passare delicatamente un foglio di carta vetrata a grana fine.

I modelli con parti smontabili consentono di effettuare una migliore manutenzione, con la possibilità di sostituire i componenti deteriorati.