Le 5 Migliori Cucitrici per la Casa e l’Ufficio: Impossibile Farne A Meno

La  migliore cucitrice  è uno strumento indispensabile per tenere insieme i fogli, fascicoli cartacei e tutto ciò che è facilmente perforabile con  punti metallici .

Di modelli ce ne sono tantissimi: da quelli  a mano  per piccola  cancelleria  domestica, da quelli di  ufficio  di dimensioni più grandi, fino a quelle  elettriche .

La  pinzatrice  è un dispositivo meccanico che unisce fogli di  cartacartoncinocartone ondulato,  tessuti  e tutti gli analoghi materiali che si possono perforare con i  ganci metallici . Il suo impiego è molto ampio, in diversi settori e applicazioni.

Si usa per chiudere i  sacchi , per fissare il telaio dei  quadri . E ‘uno strumento di utilizzo quotidiano del  calzolaio .

Le migliori cucitrici

Qual è la migliore cucitrice?

I costi di questi attrezzi ad uso cancelleria possono utilizzare dalle poche decine di euro di un modello a leva  manuale  fino a centinaia, a volte migliaia di euro, per apparecchi elettrici di grandi dimensioni che svolgono il lavoro in automatico.

Per orientarsi sul mercato, si consiglia di dare un’occhiata ai test e alle opinioni pubblicate nel web, che offre di indirizzare la scelta verso il modello più idoneo a soddisfare le specifiche esigenze di uso domestico o professionale.

E per trovare il prezzo più basso basta affidarsi alla vendita online: un servizio comodo, pratico e veloce che ti consentirà di acquistare il prodotto di marca al miglior prezzo e di trovare anche, se lo desideri, una buona cucitrice economica.

Rapid Classic K1 10510601

La migliore per: robustezza

Classica cucitrice a pinza in metallo cromato, che ha una capacità di carica di 150 punti e di cucitura fino a 50 fogli per volta. È molto resistente, robusta e si impugna comodamente. Ideale per pinzare insieme cartoncini e carta arrotolata di un certo spessore.

Cuce a punto chiuso e aperto regolando la piastrina di ribattitura. Lunghezza dell’attrezzo: 16,5 cm. Utilizzare punti del tipo 24/8. Ha una garanzia di 5 anni.

Cucitrice alti spessori fogli Leitz 55490081

La migliore per: maneggevolezza

Si tratta di una cucitrice a pinza interamente in metallo cromato satinato anti-sdrucciolo con maniglia ergonomica per pinzare senza fatica grandi volumi di fogli (fino a 40).

Ha una capacità di carica di 150 punti, installata posteriormente sbloccando il pomello di presa. Cuce a punto chiuso e aperto girando la piastrina di ribattitura. Dispone di un indicatore degli ultimi 10 punti rimasti. Funziona con punti del tipo 24 / 6-24 / 8 ed è coperta da una garanzia di 10 anni.

Kokuyo Harinacs

La migliore per: cuce senza punti

Un dispetto della presentazione tutta in giapponese le immagini sono molto eloquenti e intuitivi e l’utente di questa particolare cucitrice non pone quindi alcun problema: assembla e presenta i fogli con un piccolo buco al posto delle graffette.

È in grado quindi di pinzare insieme 10 fogli di carta senza usare punti metallici! Usa un sistema di bucatura che ripiega la parte tagliata e l’infila in un’asola praticata nei fogli, unendoli in modo saldo.

Cucitrice alti spessori fogli Rapesco HD-100

La migliore per: lavori impegnativi

Ha parti meccaniche in metallo e telaio in ABS rigido, con leva massimizzata. Il manico è sagomato ruvido per avere maggiore presa e ha un perno centrale per massimizzare la leva. La guida è regolabile da 7 a 62 mm.

App organizzata per la scrivania, pinza fino a 210 fogli (carta da 80 g / mq). Usa punti 923 da 5/16 ″ a 29/32 ″. La loro ricarica è semplice: basta sollevare la leva. Garanzia di 15 anni.

Cucitrice a pinza Centra P21-623686

La migliore per: prezzo interessante

Questa cucitrice a pinza perfora fino a 15 fogli di carta con punti metallici passo 6. La capacità di carica è di 50 punti, funzioni anche con punti Zenith classici purché di stessa misura.

Ha fatto efficace che non richiede particolare sforzo. Costruita in metallo, ha una garanzia di 2 anni.

Utilizzo della cucitrice?

Le  graffettatrici  sono ampiamente utilizzate dappertutto che è quasi impossibile non averne una.

Una casa, la  spillatrice  è utile per infiniti tipi di  lavori , per unire  documenti  relativi alle pratiche burocratiche di ordine quotidiano. Si rivela preziosa anche per la scuola, nel caso ad esempio si descrive una ricerca su più  fogli .

In ufficio si può usare gli stessi modelli a leva manuali per ogni necessità di archiviazione e classificazione dei documenti.

Pochi o tanti fogli?

Per poche pagine alla volta ( FattureLettere Commerciali ) ne basta Una piccola, per Mettere Insieme rapporti Più grossi si possono utilizzare SIA cucitrici  ad alto spessore  di Maggiore Dimensione, con cui Si può fare Più forza, SIA Modelli  da banco  con  braccio Lungo  per fare libretti pinzandoli al centro.

Per scopi professionali più specifici, come ad esempio quello di un insieme insieme anche  200 fogli alla volta , sono disponibili anche spillatrici elettriche e  automatiche , che una volta impacchettati i fogli li pinzano insieme.

Punti metallici per la cucitrice?

I punti metallici applicati con la spillatrice, sono di diverse dimensioni per larghezza, spessore, altezze in  mm  e determinano il tipo di attrezzo ei fogli di carta che si possono perforare per volta.

Naturalmente quando servono molti fogli alla volta la cucitrice deve avere dimensioni correlate allo spessore perché necessariamente imprimere  molta forza. 

A seconda di come è configurata la  conca  si distingue in punti  chiusi  o  aperti .

I punti possono essere rimossi in seguito con un apposito attrezzo chiamato  levapunti . I fogli rimangono ovviamente  perforati .

Consigli sulla cucitrice

Quando si applica un solo punto metallico è consigliabile graffettare i fogli angolando la spillatrice di 45 ° in modo che aprendo il plico non si buchino i fogli e le pagine si eseguano meglio.

Da questo stesso dispositivo sono nati strumenti per il  bricolage  e l’uso professionale che graffettano  pannelli di legno  (in genere compensato) o cartoni per gli imballaggi e controlli punti metallici di maggiori dimensioni, in genere  ramati .

Tipi di graffettatrici?

Tra le tante soluzioni in commercio, vediamo qui una presentazione di quelle più usate per scopi domestici e dell’ufficio  amministrativo , meritevoli di maggiore attenzione, per offrire suggerimenti e spunti che rispondano meglio alle tue esigenze.

Tralasciamo invece la recensione dei modelli elettrici e, per lo più, destinati all’uso professionale e ci concentriamo sulle possibilità che offrono i modelli meccanici, che sfruttano la forza che si esercita manualmente sulla leva.

Rilegare con la pinzatrice?

La prima scelta da ponderare riguarda i documenti da rilegare: in base alla tipologia d’uso prevalente si può acquistare un attrezzo che vada bene per lo scopo primario e lo si può adattare per tutte le altre necessità.

La talpa di fogli da tenere insieme grazie ai punti metallici è direttamente proporzionale alla  potenza , e anche al  design , della spillatrice. Una dimensione maggiore infatti è associata alla capacità di rilegare più fogli.

Più che le pinzatrici da impugnare nel palmo della mano, si prestano in unire molte pagine i modelli a leva da  tavolo , in grado di rilegare insieme più fogli in modo  preciso , perché minori sforzi fisici.

La marca più performante si deve distinguere per la facilità d’uso nell’introduzione dei punti metallici e nei modi di disincagliarli quando rimangono  incastrati .

Cucitrice a pinza per casa?

Comunque, a seconda degli usi, in casa è più pratico usare un modello a pinza e, se fosse necessario, se non si può comprare in seguito uno di maggiori dimensioni.

Per l’ufficio sono adatti anche quelli da tavolo e  grandi spessori e  braccio lungo per il centro (utile quando c’è da compilare i libretti), estremamente versatili e funzionali.

Come sempre poi, provati i diversi tipi, ci si rende conto che è meglio spendere per un modello più rodato e robusto, che allontana il rischio di un lavoro fatto maschio o continuamente interrotto perché l’attrezzo si inceppa.

Quale cucitrice da ufficio?

Non è raro che in un ufficio si debbano pinzare documenti di un certo volume. È vero che la trasmissione dei documenti in modo digitale fa risparmiare sui costi di spedizione.

Tuttavia, se serve stampare il documento per consultare più facilmente e non si hanno una rilegatrice o  fascicolatrici  a spirale, la graffettatrice svolge bene il compito di tenere insieme i fogli.

Pertanto la scelta della giusta dimensione dei punti metallici garantisce una rilegatura più duratura e robusta.

Dimensioni della graffetta?

Abbiamo anticipato che larghezza, spessore e altezza dei punti metallici determinano la dimensione e la capacità dell’attrezzo. La larghezza si esprime anche con il termine tecnico di  passo , a cui corrisponde sostanzialmente la lunghezza stabilita del punto.

Anche l’altezza della puntina è importante, perché in base alle diverse altezze possiamo tenere insieme i fogli. Ovviamente la lunghezza massima indicata non è assolutamente necessaria, perciò bisogna tenere conto che è sia una disposizione qualche millimetro per terminale che si può arrotondare e chiudere.

Quale carta per la cucitrice?

Ecco degli esempi per uso con la carta da 80 grammi / mq. Tra le graffettatrici manuali di tipo  portatile , le più diffuse sono quelle a pinza. Impostare unire insieme 10-15 fogli, utilizzare graffette del tipo  6/4  e  6/6  (il primo numero identificativo del passo, il secondo dell’altezza).

Per pinzare fino a 30-40 fogli si trovano in genere i punti 24/6 o 24/8, con passo da 12 mm.

Per uso ufficio le cucitrici da tavolo hanno la medesima funzione di quelle a pinza ma vengono consigliate per chi ne fa un uso intensivo. Risultatoano infatti più stabili, reso di pinzare senza sforzare il polso.

Le cucitrici ad  alti spessori  servono di spillare fino a 200 fogli utilizzano punti del tipo  23/24  (23 coincidono con un passo 13 mm).

Le cucitrici con braccio lungo possono riempire fogli nel centro, per formare libretti, possono arrivare fino ad un massimo di 310 mm da bordo del foglio, pinzare 30-40, con punti del tipo 24/6 o 24/8.