Le 10 Migliori Sedie da Ufficio: Prego, Si Accomodi!

Chi svolge un’attività di tipo sedentario sa bene quanto può essere faticoso stare seduti per ore e ore senza la migliore sedia da ufficio.

Talvolta è l’aspetto meno considerato da chi arreda uno spazio lavorativo, pensando che una sedia valga come un’altra. Eppure con la miglior sedia d’ufficio si evita di avere problemi posturali e mal di schiena. Il risultato? Si lavora meglio e si rende di più.

Del resto è prescritto anche dalle norme di sicurezza, che non riguardano solo chi è impiegato in lavori usuranti o pesanti, stando magari sempre in piedi, ma anche la categoria degli impiegati.

Stare ore al videoterminale o seduti senza poter regolare la posizione in altezza della sedia o orientare lo schienale, anche se con piccole pause per sgranchirsi un poco le gambe, può essere causa di indolenzimento che a lungo andare – nei casi più estremi – creano patologie, malattie e… assenza dal lavoro.

I manuali dedicati alla salute sul posto di lavoro riportano con cura quale deve essere la giusta posizione da assumere quando si è seduti. Queste regole, se vengono osservate, permettono di vivere una giornata con meno stress e di tornare a casa senza acciacchi.

Qual è la migliore sedia da ufficio?

Nella scelta della miglior sedia da ufficio non c’è che l’imbarazzo della scelta. Sul mercato è possibile trovare ogni tipo di modello, per soddisfare tutte le esigenze anatomiche e di design. Ci sono sedie alte e basse, senza braccioli e con braccioli (anche regolabili), senza ruote e con ruote, con poggiapiedi e poggiatesta, con schienale regolabile…

È anche possibile trovare una buona sedia di ufficio economica, a basso prezzo, l’importante che sia prodotta a norma di legge.

In questa guida all’acquisto vi presentiamo un’accurata selezione dei migliori brand che effettuano vendita online.

1. Sedia da ufficio TecTake

La migliore per: imbottitura extra spessa

Ha un’imbottitura extra spessa (fino a 12 cm) che consente di sedersi molto comodamente. Il supporto per la testa è rinforzato e imbottito. L’altezza ha una regolazione continua tramite pistone.

I braccioli hanno una forma ergonomica e contribuiscono ad aumentare il comfort.

2. Sedia da ufficio girevole IntimaTe WM Heart Computer

La migliore per: protegge la vertebra cervicale

L’imbottitura extra spessa consente di sedersi in modo comodo e  di mantenere i gomiti all’angolazione più corretta.

La forma ergonomica del cuscino aiuta a proteggere la vertebra cervicale. La sedia è realizzata con cuoio PU di alta qualità, privo di odore e facile da pulire.

3. Sedia da ufficio ergonomica Langria

La migliore per: cuscino lombare

Lo schienale alto, la seduta imbottita, il poggiatesta e i braccioli garantiscono ore di comfort durante il lavoro. Il cuscino lombare e il poggiapiedi estraibile aggiungono un supporto ergonomico completo.

Può sostenere fino a 120 kg di peso uniformemente distribuito. La sedia è certificata Bifma, ottenuta grazie ai suoi standard di sicurezza e di buona stabilità.

4. Sedia da ufficio Tresko

La migliore per: ampia gamma cromatica

Si può scegliere fra quattordici colori differenti, per armonizzare la sedie con qualsiasi stile di arredamento. Offre un supporto ideale alla schiena e la sua seduta ha una larghezza di 53 cm.

Il pistone inserito alza o abbassa la seduta con una profondità di 50 cm da 45 – 55 cm. La sedia è certificata SGS.

5. Sedia da ufficio girevole Songmics

La migliore per: rotelle per ogni tipo di pavimento

Le sue rotelle di PU non usurano le superfici e sono adatte a quasi tutti i tipi di pavimento (mattonella, parquet, piastrelle di PVC, tappeto, ecc.).

La copertura similpelle è di PU, facile da pulire; la seduta è imbottita da spugna di alta densità con buona elasticità, anche resistente a deformazione.

La sedia ha un design ergonomico e  la curvatura è adatta al corpo.

6. Sedia da ufficio Robas Lund DX Racer 5

La migliore per: posizione relax a 180°

Ha una struttura in acciaio robusta, rivestita con tessuto in poliestere nero e con schienale alto. Dispone di due cuscini imbottiti uno per la testa e uno per la muscolatura lombare che garantiscono adeguato sostegno nei punti più delicati.

La poltrona è regolabile in altezza mediante un pistone a gas che ha certificazione tedesca TÜV. Anche i braccioli e la seduta sono regolabili.

Lo schienale può essere inclinato fino a quasi 180°: in questa posizione si può stare in completo relax.

7. Sedia da ufficio schienale HJH Office Miami Compact 621770

La migliore per: ergonomia

Questa elegante sedia da ufficio ha un disegno di tipo presidenziale, con rivestimento in ecopelle a due colori, nero con inserti marrone, facilmente lavabile.

La seduta e lo schienale con poggiatesta a forma di cuscino hanno forme ergonomiche con imbottitura spessa che garantisce un buon comfort e aiuta a mantenere una postura ottimale. Anche i braccioli, che si possono ribaltare verso l’alto, hanno un’imbottitura di comfort.

L’altezza si regola mediante un meccanismo toplift a leva, per alzarla da terra da 43 a 53 cm. Le doppie ruote di sicurezza auto-frenanti per moquette che garantiscono stabilità.

8. Sedia da ufficio Top Star Comfort Point 10

La migliore per: comfort

Sedia da ufficio tipo poltrona presidenziale, imbottita e rivestita in pelle sintetica nera con cuciture orizzontali e verticali e un disegno di tipo classico.

La seduta è ergonomica grazie a un sedile a conca che presenta un’imbottitura extra al bordo che aiuta a tenere sollevate le ginocchia per maggior comfort. L’ampio schienale con poggiatesta imbottito garantisce buona rigidità e supporto alla schiena, consentendo di trovare il giusto posizionamento.

La poltrona si regola in altezza grazie a un meccanismo a gas a pistone e può basculare con regolazione individuale della tensione della molla in base al proprio peso.

9. Sedia da ufficio TecTake Racer

La migliore per: stile sportivo

Realizzata in stile marcatamente sportivo, è disponibile in diversi colori che fanno da contrasto al nero della struttura di base. Ha una spessa imbottitura extra (sedile circa 8 cm schienale circa 5 cm) per una seduta morbida e comoda.

La regolazione in altezza del sedile avviene grazie alla molla a gas. Il meccanismo di inclinazione si può regolare in base al peso corporeo.

10. Sedia da ufficio SixBros 139PM/1319

La migliore per: prezzo interessante

In elegante colore nero con seduta e schienale rivestiti in tessuto a rete e ecopelle, ha una rotazione a 360 gradi e offre un elevato livello di comfort grazie alla seduta ergonomica.

Ha un’altezza regolabile senza livelli tramite pistone a gas. Supporta un carico massimo di 120 kg.

L’altezza al bordo dello schienale, al massimo del livello di regolazione, arriva a 119 cm. L’altezza della seduta è regolabile tra 48 e 50 cm.

Quali posizioni con una sedia da ufficio?

Per lavorare a un pc o fare un lavoro di concettosedie ufficio bisogna soprattutto assumere posizioni del corpo che ci permettono di svolgere quel compito in modo ottimale, come tenere correttamente le braccia sul tavolo, avere il giusto angolo di visuale del terminale, posizionare correttamente le gambe.

Per questo è importante che la sedia sia regolabile in altezza e che abbia uno schienale sufficientemente rigido, in modo che la schiena sia ben supportata.

Valutare la posizione corretta da assumere non è difficile, a parte che esistono manuali che trattano in modo specifico l’argomento perché, ai fini della prevenzione, le regole sono prescritte da apposite leggi. Comunque se regolare l’altezza delle scrivanie e postazioni di lavoro è spesso impossibile, almeno lo si deve fare con la sedia.

Come appoggiare le braccia?

Le braccia devono poggiare sul tavolo in modo che i gomiti formino con il busto un angolo di 90°. Occorre stare seduti il più possibile vicini alla scrivania, senza che risulti scomodo. Le gambe e le ginocchia devono essere poste con lo stesso angolo di 90°, con i piedi che poggiano interamente sul pavimento (meglio se un poco sollevati da terra con un predellino angolare).

La schiena deve essere mantenuta diritta e se si ha la possibilità di inclinare lo schienale l’angolo che si forma deve essere al massimo di 100-110°; regola lo schienale in altezza come si sente meglio il supporto. Gli occhi devono essere puntati al centro dello schermo del pc, in modo che si possa avere la visuale di tutto senza bisogno di muovere il collo o gli occhi.

Ogni tanto, fai una pausa!

Di tanto in tanto si dovrebbero fare dei piccoli esercizi sul posto, come muovere la pianta dei piedi o il collo in modo circolare, così da evitare formicolio e irrigidimento.

In effetti chi svolge un lavoro sedentario sa che assumendo certe posture, in modo non corretto, si possono provare indolenzimenti ai muscoli delle gambe e delle braccia, mal di schiena o cervicale a carico dei muscoli lombari o di quelli del collo che sostengono la testa, che talvolta possono essere causa di infiammazioni e irrigidimenti. Si lavora tanto e poi si torna a casa con le ossa a pezzi.

Come sono fatte le sedie da ufficio?

Le migliori sedie da ufficio devono avere determinate caratteristiche per essere ergonomiche e garantire di assumere le posture corrette.

Ne esistono ovviamente svariati modelli, con e senza braccioli, con imbottitura morbida o struttura rigida, con rivestimenti in stoffa o in pelle e similpelle, regolabili in altezza e girevoli, con piedini fissi o con rotelle.

Alcune differenze particolari più di tipo accessorio possono far pendere il giudizio a favore di modelli che in più possono offrire qualche optional, come un supporto lombare alla schiena, la possibilità di regolazioni multiple non solo in altezza, l’inclinazione dello schienale mantenendolo però rigido e di sostegno alla schiena, un tessuto in materiale traspirante (utile specie d’estate, anche se gli uffici moderni sono dotati di climatizzazione) e che non faccia scivolare.

Come regolare la sedia da ufficio

La regolazione in altezza può essere generalmente adattata mediante una levetta che muove un pistone a pressione (quasi più nessuna sedia ha la regolazione a vite).

La sedia perfetta dispone di un sistema di leve multilivello che non solo regola l’alzata ma anche l’inclinazione dello schienale e la traslazione avanti e indietro della seduta: scegli una sedia con leve e manopole che possono essere facilmente regolate da seduti, in modo da adattarla perfettamente al corpo.

Lo schienale modellato e inclinato consente di avere una seduta più comoda. Deve però essere al tempo stesso sufficientemente rigido per sostenere la schiena.

Confrontando tra loro i modelli e i prezzi, si possono rilevare differenze significative. Questo dipende soprattutto dai meccanismi di regolazione disponibili e dalla qualità dei materiali, dalla struttura ai tessuti.

L’importante è che sia robusta

In linea di massima una buona sedia da ufficio deve avere un telaio robusto e assemblato con cura, possibilmente con una base stabile a cinque punte munite di ruote o rotelle ben fissate, che possa offrire buon equilibrio. Se dispone di braccioli, anche questi dovrebbero essere regolabili in altezza.

Anche nella sala d’attesa è importante collocare sedie e divani confortevoli ed ergonomiche: aiutano a rendere più piacevole il fatto di aspettare il proprio turno e contribuiscono a far… ritornare il cliente!

Che cosa vuol dire ergonomica?

Una sedia dal design ergonomico è appositamente realizzata per mantenere il nostro corpo in una posizione comoda e nella corretta postura, con il minimo sforzo. Detto questo, l’enorme quantità di informazioni e recensioni che trovi nel web crea spesso confusione, piuttosto che fornire una spiegazione corretta.

Il termine “ergonomico” è entrato nel linguaggio comune del marketing e viene applicato indistintamente a qualsiasi sedia da ufficio, rendendo molto difficile effettuare l’acquisto in modo consapevole e adeguatamente informato.

Come scegliere quella adatta a me?

Scegliere una sedia da ufficio potrebbe non essere così esaltante come fare shopping per acquistare un capo d’abbigliamento all’utlima moda. Tuttavia, l’impatto su di te può essere molto più grande.

Una sedia da ufficio dal design ergonomico supporta correttamente la parte bassa della schiena e mantiene la colonna vertebrale in allineamento. Ha un’imbottitura che favorisce la circolazione sanguigna nelle gambe anche se si sta seduti per molte ore. Ecco perché va analizzata nei minimi dettagli.

Qual è la misura più corretta?

Quando si parla di ergonomia in riferimento a una sedia da ufficio, non esiste una misura adatta a tutti. Ecco perché la possibilità di regolarla in altezza è un fattore così importante. Molto spesso, si può variare l’altezza della seduta e l’angolazione del bracciolo, oltre all’angolo di inclinazione e alla posizione del supporto lombare.

Meglio evitare quei modelli che hanno una possibilità di regolazione limitata: difficilmente li troverai comodi e rilassanti.

Materiali della sedia da ufficio

I due tipi più diffusi di rivestimento sono la maglia e la pelle (finta o vera che sia), anche se è possibile trovare sedie da ufficio in tessuto. Ciascuno offre vantaggi e svantaggi, che è sempre bene prendere in considerazione.

Sedia da ufficio in maglia

Piacevolmente elastica e realizzata in materiali sintetici come il polipropilene, la maglia si fa apprezzare per il sostegno che dà alla sedia. È anche molto traspirante. Se il tuo ufficio si trova in un ambiente caldo e tu sei incline a sudare, la maglia è una buona opzione per ridurre al minimo la sgradevole sensazione delle cosce o della schiena che si appiccica alla superficie della sedia in una giornata di sole.

Il rovescio della medaglia è spesso la mancanza di ammortizzazione, specialmente attorno ai bordi della seduta dove la maglia incontra il telaio. Questo può essere risolto mettendo un panno sul bordo.

Sedia da ufficio in tessuto

Il tessuto offre un’esperienza familiare come il tuo abbigliamento, con fantasie che si adattano a qualsiasi arredamento. Quello utilizzato per le sede da ufficio lo puoi trovare in una combinazione di cotone, vinile o persino canapa e consente di scegliere in una gamma incredibilmente ampia di colori, dal celeste, al beige, all’avorio, ai più tradizionali colori bianco, nero, grigio e marrone.

Il problema più grande da affrontare quando si sceglie il tessuto sono le macchie. Se ti piace fare uno spuntino o anche mangiare i pasti sulla tua sedia da ufficio, assicurati di non sbriciolare o di far cadere accidentalmente pezzi di cibo unti, perché non puoi semplicemente mettere la sedia in lavatrice come fai con una maglietta. I detergenti spay tipo via-va sono efficaci se applicati immediatamente.

Anche la muffa è un nemico sempre in agguato, soprattutto negli ambienti umidi. Ci sono molti rimedi casalinghi che puoi utilizzare per combattere efficacemente il problema, come ad esempio portare la sedia fuori in una giornata di sole per eliminare l’umidità su cui si sviluppa la muffa o usare periodicamente una soluzione a base alcolica da spruzzare la sedia.

 

Sedia da ufficio in poliuretano

È uno dei materiali più diffusi per le sedie da ufficio. Il PU o ecopelle è un materiale sintetico che assomiglia moltissimo alla vera pelle, ma può essere prodotto a basso costo.I vantaggi del poliuretno rispetto alla vera pelle è che è un materiale resistente all’acqua e facile da pulire, e generalmente più facile da curare.

Tuttavia, come tutti i materiali in pelle, non è traspirante come le sedie in tessuto. Si tratta di un aspetto da considerare se trascorri molte ore alla crivania sulla tua sedia.

Sedia da ufficio in pelle rigenerata

La pelle rigenerata è una buona scelta per le persone che desiderano il tocco morbido della vera pelle, a un prezzo accettabile. Realizzato con ritagli di pelle vera mescolati con l’ecopelle, è solitamente più morbido della pelle PU.

Uno svantaggio di questo materiale è la sua tendenza a sfaldarsi nel corso del tempo, a differenza della vera pelle che è molto più resistente. Se hai in casa sedie o divani in pelle rigenerata, conosci probabilmente bene il problema. Non influisce in alcun modo sul funzionamento della sedia, anche se può diventare sgradevole. L riparazione selettiva delle aree che si spelano non è pratico e di solito richiede un rivestimento più costoso dell’intera copertura della sedia.

Sedia da ufficio in vera pelle

Le sedie in vera pelle a grana grossa sono generalmente realizzate in pelle di mucca o di bufalo. La superficie è levigata per rimuovere qualsiasi grana e imperfezioni naturali, dando vita a un materiale lussuoso e resistente. A differenza delle pelli rigenerate che hanno la tendenza a spelarsi nel tempo, la pelle a grana grossa invecchia molto meglio e, con la dovuta cura, può durare anche una vita. Se il tuo budget lo consente, la vera pelle è la scelta migliore rispetto a qualsiasi altro tipo di pelle per la sua sensazione, l’eleganza e la durata.

La vera pelle, però, non è senza insidie. Le macchie sulle sue superfici devono essere trattate immediatamente per evitare che si formino delle macchie permanenti. Tieni presente questo aspetto se lavori a casa e hai dei bambini piccoli che amano particolarmente la tua sedia.

L’esposizione continua alla luce diretta del sole potrebbe anche sbiadire e asciugare la pelle, rendendola poco confortevole. E, ultimo ma non meno importante, le sedie da ufficio in vera pelle sono in genere molte volte più costose delle sedie in pelle PU o rigenerate. In linea generale, però, se ti prendi cura della tua sedia in vera pelle ti potrà durare anche per tutta la vita.