Rotelle Addio, con le 6 Migliori Bici Senza Pedali

Andare sulle due ruote non è mai stato così facile, con la migliore bici senza pedali.

Capita spesso di avere dei ricordi non proprio piacevoli delle prime esperienze in bicicletta, una volta tolte le famigerate rotelle. Si stava in sella ondeggiando, nella più totale insicurezza. Poi si iniziava a sbandare, si perdeva il controllo e… ahi, che male: ecco di nuovo le ginocchia sbucciate!

Oggi tutto questo fa parte del passato. Fin da piccoli, infatti, i bambini possono iniziare ad acquisire la sicurezza e l’equilibrio necessario ad affrontare poi con sicurezza il “passaggio” alla bicicletta senza rotelle. Ma quanto, piccoli? Anche a meno di due anni. Com’è possibile? Semplice, con una bici senza pedali.

Qual è la migliore bici senza pedali?

La vendita online è particolarmente generosa in fatto di bici senza pedali. Questo veicolo per ciclisti in erba sta infatti diventando sempre più popolare e così non è difficile trovare una buona bici senza pedali economica. I test di prodotto e le opinioni di chi le ha provate confermano la validità educativa e formativa dello strumento.

È bene fare sempre verificare che sia di buona qualità e che sia realizzato in sintonia con le norme di sicurezza vigenti. E grazie alle particolari soluzioni progettuali, alcuni modelli “crescono” per accompagnare il bambino nel suo sviluppo. Consentono ad esempio, con il passare del tempo, di inserire i pedali o di cambiare il sellino.

Vediamo insieme in questa guida all’acquisto quali sono le biciclette a spinta coi piedi più richieste nel web.

1. Bici senza pedali Chicco Red Bullet

La migliore per: leggera e robusta

È una bici fatta apposta per “crescere” insieme al bambino. Il manubrio e la sella antiscivolo sono infatti regolabili, accompagnandolo dai 3 ai 5 anni, fino a un massimo di 25 chilogrammi.

È realizzata in metallo e si rivela leggera, molto maneggevole e nello stesso tempo robusta, consentendo così di muoversi in piena libertà.

Le ruote sono anti foratura e le maniglie in gomma garantiscono una presa sicura e confortevole.

2. Bici senza pedali Bikestar Premium

La migliore per: gomme con camera d’aria

È proprio come una bici in miniature, con tanto di gomme con camera d’aria. Il telaio tubolare in acciaio è molto robusto e la vernice metallica è resistente.

Il sedile è ergonomico e può essere regolato in altezza da 37,5 a 41 centimetri. Il produttore consiglia la bicicletta a partire dai tre anni.

3. Bici senza pedali 2 anni My Bike Feber

La migliore per: semplice montaggio

Il suo montaggio è molto semplice ed è semplificato dal fatto che nella confezione è contenuto tutto il necessario.

Le sue grandi ruote in gomma rigida piena consentono di scorrazzare nella massima libertà anche nei terreni non asfaltati.

Ha delle dimensioni pari a 74 x 41 x 55 cm, l’altezza da terra è di 31 centimetri e il peso è di 2,6 chilogrammi. Adatta dai 2 ai 7 anni.

4. Bici senza pedali Strider 12 Sport

La migliore per: due selle in dotazione

Disponibile in otto differenti colori, viene fornita con due sellini in dotazione, una in plastica dura e una imbottita, per quando il bimbo è più grande.

Si monta rapidamente e il manubrio e la sella sono molte semplici da regolare in altezza. Le ruote sono da 12 pollici e la struttura è realizzata in acciaio.

La bici misura 83,8 x 38,1 x 55,9 centimetri e pesa 3 chilogrammi.

5. Bici senza pedali legno Legnoland 35483

La migliore per: ruote antiforatura

Ideale per bambini a partire dai 2 anni, è realizzata in legno. Il suo design, semplice ed essenziale, si rivela irresistibile per i più piccoli.

Ha due ruote in gomma antiforatura libere e altezza sellino regolabile.

6. Bici senza pedali Smoby

La migliore per: rapporto qualità e prezzo

Ha una forma sinuosa ed legante, messa in risalto da un colore fucsia e bianco. Sia il manubrio che il sellino possono essere regolati in base all’altezza della bambina (consigliata a partire dai tre anni).

È progettata con impugnatura di sicurezza per proteggere le manine in caso di urto.

La bici pesa 2,6 kg e ha una dimensione di 76 x 39,5 x 49 centimetri.

Che cos’è una bici senza pedali?

È una piccola bici priva di tutte le componenti che servono a imprimere il movimento: niente pedali, ma anche niente catena e spesso neppure i freni. Come si muove allora? Semplice, con i piedi!

Il bimbo si siede sul sellino, afferra il manubrio e, con un movimento totalmente spontaneo, inizia a spingersi in avanti alternando un colpo di piede dopo l’altro. Prima si sposta lentamente, camminando. Poi l’impulso diviene sempre più rapido, fino a quando la camminata diviene una vera e propria corsa.

Così facendo impara da solo l’aspetto più importante (e più difficile) della tecnica ciclistica, vale a dire la capacità di mantenersi in equilibrio. Una volta imparato tutto questo, non si scorda più.

Scorrazzando avanti e indietro senza l’impiccio delle rotelle, il piccolo impara anche a effettuare le manovre di base per muoversi in sicurezza, come sterzare e curvare.

Giorno dopo giorno, acquisisce sempre più fiducia nelle sue capacità motorie, il che lo porta ad esplorare non solo ogni angolo della casa, ma anche l’esterno. Salire e scendere dal marciapiede è facilissimo, così come andare su vialetti ghiaiosi e nei prati del parco.

Tutto questo, senza il rischio di cadere. E quando sarà sufficientemente grande, potrà passare a una bici con pedali senza il minimo problema.

Ricordategli, in ogni caso, di indossare sempre il suo casco per bambini!

Come scegliere la bici senza pedali?

Regalare la prima bici per bambini senza pedali è una grande gioia sia per il bambino che per l’adulto.

Il piccolo impara subito a muoversi da solo e sente più che mai forte il legame con il suo mezzo di trasporto. L’adulto non deve preoccuparsi di seguirlo in ogni angolo, con l’angoscia che possa farsi male.

Ma come sceglierla? Molte bici di questo tipo sono realizzate con il telaio in legno, un materiale leggero e resistente. Sul mercato è facile anche trovare modelli in alluminio, acciaio o plastica che si rivelano praticamente indistruttibili.

I freni spesso non ci sono: sono sufficienti i piedi, protesi in avanti per arrestare la bici con un movimento del tutto naturale e istintivo.

Al posto della camera d’aria, i modelli di molti marchi sostituiscono ruote piene, che resistono anche alle più intense sollecitazioni. In questo modo, esplorare terreni impervi e avventurarsi su un vialetto ghiaioso non è un problema.