Le 6 migliori chiavi a croce per auto ideali per il fai da te

La dotazione di attrezzi per auto si limita sempre all’essenziale, con materiale di qualità modesta. Così, se si deve sostituire uno pneumatico forato, non sempre si riesce a cavarsela agilmente. L’ideale per svitare i bulloni è avere con sé la migliore chiave a croce per auto.

Nei kit in effetti si trova solo una chiave a “L” oppure da comporre a croce infilando la manovella del cric a pantografo in un foro praticato al centro della chiave. E se decidi di acquistare una chiave per svitare i bulloni delle ruote, devi trovare quella adatta ai tuoi bulloni.

Qual è la migliore chiave a croce?

chiave-a-croce-per-auto

Al momento della scelta, è necessario valutare soprattutto l’ergonomia, ossia la presa con cui può essere impugnata, e la qualità costruttiva per sostenere lo sforzo. Le chiavi a croce possono essere fisse o componibili. Nei modelli fissi, all’estremità della crociera sono saldate quattro bussole adatte per i diversi tipi di bulloni, in genere a testa esagonale ma anche poligonale.

L’acquisto della chiave smontaggio ruote non può prescindere da caratteristiche quali la robustezza, la maneggevolezza, la buona qualità. I test e le recensioni che si trovano nel web interessano ogni tipo di modello, compresa la chiave telescopica e quella universale.

Una chiave di marca non può mancare nell’equipaggiamento di chi ama curare da solo il proprio veicolo. E nella vendita online le diverse proposte hanno un vantaggio in più: il prezzo più basso.

1. Chiave a Croce Rafforzata AEG 5040 – La migliore per ottima presa

Questa chiave a croce per auto consente di svitare i bulloni da 17, 19 e 21 millimetri e ha anche una sede quadrata per chiave a bussola da 1/2”.

È in acciaio inossidabile e ha un’impugnatura ergonomica rivestita in gomma che offre un grip ottimale. I suoi bicchieri esagonali sono particolarmente sottili e consentono di lavorare agevolmente anche in spazi angusti.

2. Chiave a croce per auto Mannesmann M16000 – La migliore per struttura pieghevole

Il suo punto di forza è la praticità. Si tratta infatti di un pratica chiave con articolazioni pieghevoli e, grazie a questa soluzione progettuale, si ripone facilmente in pochissimo spazio.

Realizzata in acciaio temprato, cromato, ha una larghezza di 17, 19, 21 e 23 millimetri. Si rivela particolarmente maneggevole, robusta e il suo peso è pari a 1,3 chilogrammi.

3. Chiave Croce Ruote Cora – La migliore per robustezza

È una chiave svitabulloni ruote auto a croce che può essere impiegata per bulloni da 17, 19, 21 e 23 millimetri.
Si rivela quindi adatta ad essere impiegata per gli interventi sulla maggior parte dei veicoli. Ha un aspetto molto robusto e la sua cromatura, oltre a dare un tocco elegante, contribuisce a renderla inattaccabile dalla ruggine. La presa è salda e sicura.

4. Chiave a croce per auto Sakura WB4W – La migliore per rapporto qualità prezzo

Sembra proprio fatta per durare, grazie alla sua struttura robusta e curata fin nei più piccoli dettagli. Questa chiave a croce per auto da 33/34 centimetri è compatibile con le dimensioni 17, 19, 22 millimetri.

Dalle linee essenziali, si presta ad essere utilizzata non solo per svitare i bulloni delle ruote, ma anche per intervenire sulla bulloneria compatibile.

5. Chiave a croce Goodyear GOD4012

La migliore per: rivestimento in gomma antiscivolo

Chiave fissa universale per ruote incrociate per cambio gomme. Misure: 17 mm./ 19 mm/ 21 mm/ 13 “/ 16” con rivestimento antiscivolo. Omologazione Tüv/ Gs.

Portare sempre con sé questa chiave a croce multiformato Goodyear con maniglia in PVC antiscivolo, permette di evitare sorprese. È un prodotto robustissimo. Ottima anche per il cambio gomme stagionale fai da te.

6. Chiave a croce Beta 979 – La migliore per universale

Si tratta di una chiave a croce universale, fucinata ed elettrosaldata adatta per manovra di viti e dadi su ruote di autovetture. È progettata con attacco quadro da ½ pollice, le altre tre bocche esagonali hanno misure di 17 mm / 19 mm / 22 mm.

Caratteristiche della chiave a croce?

WORKPRO Set di...

Una chiave a forma di croce ha in genere quattro teste con bussole fisse di dimensioni diverse che consentono di utilizzarla su una varietà di diversi veicoli. Essendo assemblata in un corpo unico, quando la si impugna non c’è il rischio che scappi via e quindi di farsi male alle mani.

In questo senso le chiavi a croce sono più versatili, anche se per via degli ingombri è meglio tenerle in garage invece che in auto. Sul veicolo, in effetti, non è previsto uno spazio apposito in cui poterla collocare.

Una chiave a croce può essere impugnata con due mani esercitando perciò una maggiore forza, rispetto a usare una mano sola in una posizione non molto comoda, quando devi svitare una serie di bulloni che sono ben serrati, come sono quelli che bloccano la ruota.

La chiave a croce per auto è dotata di quattro diverse bussole fisse che consentono di utilizzarla per dadi di differenti dimensioni. Le dimensioni sono di 11/16” (che corrisponde a una testa del dado di 17 mm), 3/4″ (19 mm), 13/16″ (21 mm) e 7/8″ (22 mm), che più o meno coprono le misure più facilmente disponibili per la maggior parte delle auto moderne.

Le migliori chiavi a croce sono costruite in acciaio, che è robusto e affidabile, con finitura placcata in cromo che impedisce la corrosione. Le barre di incrocio sono saldate insieme al centro.

A cosa serve la chiave a croce?

È uno strumento appositamente progettato e costruito per eseguire un compito molto specifico: svitare i bulloni dell’auto. Si rivela fondamentale per tutti gli appassionati di fai-da-te che vogliono effettuare in piena autonomia degli interventi manuali sulla propria auto.

E nel suo piccolo, questo dispositivo sostituisce la pistola avvitatore pneumatica in dotazione alle officine e ai gommisti. In questo la chiave a croce serve per svitare e riavvitare i bullonidadi che bloccano la ruota, ma poi si può utilizzare anche per altri lavori di tipo automobilistico o meccanico che richiedono di intervenire su un bullone.

Come utilizzare la chiave a croce?

Lo svitamento dei bulloni deve essere effetto prima di sollevare l’auto, su una superficie piana, stabile e sicura. Si provvede quindi a inserire poi il cric sotto il telaio nella posizione indicata sul libretto d’uso e manutenzione (in genere una porzione metallica indicata con una freccia).

Sollevare poi il cric quanto basta per metterlo in tensione nella posizione giusta per supportare la vettura ma senza alzarla da terra. Rimuovere il coprimozzo e allentare i dadi ruotando la chiave in senso antiorario. La gomma va lasciata a contatto con il suolo perché in questo modo la forza che viene applicata fa girare i dadi ma non la ruota, che rimane bloccata dal terreno.

I dadi non devono essere svitati del tutto ma ci si deve limitare a vincere la resistenza del serraggio. Poi una volta sollevata la vettura l’operazione per togliere ruota va completata a mano.

La stessa operazione va fatta all’inverso quando si rimonta la ruota sostituita, tenendo per ultimo il serraggio dei bulloni, da effettuare quando il veicolo è già a terra.