I 5 Migliori Motori Elettrici Fuoribordo Ecologici e Silenziosi

Sono sempre più numerosi coloro che scelgono il miglior motore elettrico fuoribordo per osare una spinta alle loro escursioni in gommone. È molto apprezzato anche dai pescatori per il suo carattere  silenzioso  e  non inquinante .

Per definire quale tipo di motore elettrico occorre acquistare in considerazione diversi parametri: la massa complessiva  (ovvero il peso del natante più le persone a bordo e le attrezzature), la configurazione dell’elica  in termini di superficie e l’ amperaggio  della carica. Non è detto infatti che una maggiore velocità statica maggiore con un motore più  potente  e che consuma più corrente corrispondente poi una maggiore velocità.

Qual è il miglior motore elettrico fuoribordo?

# Anteprima Prodotto Voto
1 BOUDECH Motore... BOUDECH Motore... Nessuna recensione
2 Rhino - Motore... Rhino - Motore... Nessuna recensione
3 Motore a Benzina... Motore a Benzina... Nessuna recensione
4 Motore fuoribordo... Motore fuoribordo... Nessuna recensione
5 Motore Fuoribordo... Motore Fuoribordo... Nessuna recensione

Le libbre di spinta si possono calcolare in modo aritmetico. Deve tenere conto del peso della barca e degli occupanti e dividere poi il risultato finale per un fattore 20. Quindi se abbiamo un peso di 1000 kg il risultato è 50.

In questo caso per accessoriare una barca di tale massa il motore elettrico deve osare almeno  50 libbre  di spinta. Si  consiglia  sempre di valutare un parametro leggermente superiore: la scelta ideale si orienterà quindi un motore da circa  55 libbre .

Per quanto riguarda gli impianti questi devono avere una capacità di  12 v , mentre per  barche  di oltre 6 metri (19-20 piedi) sono raccomandati  24 v . Inoltre per garantire maggiore autonomia conviene sempre portarsi con sé delle  batterie  di riserva, giusto per non essere costretti a remare fino a riva.

Se vuoi dare un maggiore sprint ai tuoi spostamenti a bordo del gommone o al tender, non puoi farlo a meno di montare questo piccolo, dispositivo versatile.

Ma  dove  acquistare ? La vendita online propone sempre un prezzo più basso apparecchi di  marca  al top della  qualità , come quelli  Acquawatt . Ti dà inoltre la possibilità di confrontare le caratteristiche dei vari modelli senza muoverti da casa.

E leggendo le opinioni, provo e le recensioni degli appassionati di navigazione, troverai tanti spunti per scegliere il prodotto più adatto a te.

 

# 1 Motore elettrico fuoribordo mare Frankystar 

Il migliore per: potenza a otto livelli

Il motore, corredato di tre colori, è dotato e costruito con materiali impermeabili e resistenti alla vendita ed alla corrosione: è quindi adatto sia per l’uso in acqua dolce che salata.

È un modello da 62 libbre che garantisce di viaggiare fino a 18 km / grazie agli 8 livelli di potenza garantiti una guida sicura e confortevole. A bassa velocità consuma meno di 100 W.

 

# 2 Motore elettrico fuoribordo Miganeo TRS 62 

Il migliore per: ridotto consumo di corrente

Si caratterizza per la sua elevata autonomia, dal momento in cui il consumo di corrente è ridotto al minimo. Molto potente, il motore ha 5 marce avanti e 3 marce indietro.Premendo l’apposito pulsante, è possibile sollevarlo.

La profondità di immersione in acqua e la guida sono regolabili. Idoneo per l’uso in acqua salata, si guida senza patente.

 

# 3 Motore elettrico fuoribordo Bison L-Series Neraus 40 

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Particolarmente silenzioso, è realizzato con una robusta struttura in acciaio inox. Adatto sia per acqua dolce che per acqua marina, consente la selezione di 5 marce in avanti e 3 marce indietro.

Il misuratore di potenza a led consente di tenere sempre sott’occhio il livello di carica della batteria.

 

# 4 Motore elettrico fuoribordo 12v Intex 

Il migliore per: indicatore consumo batteria

Si tratta di un motore da 12 V che ha una potenza da 480 W. Offre 5 velocità in avanti e 3 velocità indietro. È dotato di pannello di controllo, cavo batteria, supporto regolabile, asse composto di 91,4 centimetri.

Molto pratico l’indicatore di consumo della batteria, che richiede di tenere sotto controllo lo stato di carica del motore.

 

# 5 Motore elettrico fuoribordo 12v Sevylor SBM 204750 

Il migliore per: gommoni di piccola dimensione

Solo per acqua dolce, questo modello consente di selezionare due velocità in avanti e due indietro. I morsetti per tutti i gommoni con specchio di poppa (l’impostazione massima del morsetto è di 4,5 centimetri).

La forza di spinta (lbs / kg) è pari a 18/8, la potenza è di 180 W, la tensione è di 12 V (ampere: 15 A). La sua altezza è di 80 cm, il peso di 2,4 kg. È consigliata una batteria 12V / 14 AH.

 

Scelta del motore fuoribordo?

La scelta del motore fuoribordo va fatta in funzione della necessità operativa e del tipo di propulsione richiesta in base alle specifiche esigenze di navigazione.

È spesso indicato se optare per un modello  termico  o uno elettrico. Per orientarsi nella giusta direzione, è bene prendere in esame i seguenti fattori: tipo di imbarcazione  su cui montato il dispositivo; contesto di  moto ondoso  o correnti d’acqua che ci si trova a navigare; tipologia delle acque  (marine o acque interne, acque salate o dolci); esigenze specifiche di  spostamento  ( pesca amatoriale  o in alto mare, tragitti lunghi o brevi), vincoli di navigazione  (interdizione alla navigazione a motore in parchi naturali o aree di ripopolamento, ecc.).

Infine, la scelta del fuoribordo può essere anche fatta in funzione dei  costi di esercizio  dei propulsori: del costo del carburante, della manutenzione o dell’impronta ecologica.

Entrambe le tipologie di motori hanno i loro vantaggi e i loro svantaggi, al momento della scelta ognuno sarà valutato cosa è meglio per soddisfare le proprie necessità.

 

Motore fuoribordo elettrico o termico?

Un motore elettrico rispetto ad uno termico ha il vantaggio di non consumare  carburanti fossili , di avere una struttura semplice che non richiede troppa  manutenzione , di essere più  leggero , di essere  silenzioso , di circostanza utile in determinate condizioni.

Di contro potrà avere una minore  autonomia  (una meno di una  batteria  di riserva precaricata) e una minore  potenza . È evidente che per i suoi vantaggi di gestione, un motore fuoribordo elettrico è più adatto a soddisfare le esigenze di servizio, limitare una percorrenze medio-brevi.

 

Caratteristiche del motore elettrico fuoribordo?

Si tratta di un motore per  imbarcazioni  di piccole e medie dimensioni che si monta su un supporto a  poppa . Generalmente è uno scoppio (a due o quattro tempi o di tipo diesel) ma da diversi anni sono in commercio anche motori elettrici.

È diventato di uso comune per piccole e medie  traversate , adatto a gommoni e tender o  natanti  da 2 a 12 metri circa di lunghezza.

Questo tipo di motore è molto apprezzato per la sua versatilità. In  ambiente marino  con  acqua salata  si trova spesso usato  per tenderper barca a vela , così come per  canoa , kayak o piccole  scialuppe , cioè quelle imbarcazioni di supporto a una barca più grande che si usa per il trasporto di merci e persone o per entrare in un  porto  o in una  caletta  poco attrezzata. In acque interne è adatto alla breve navigazione su  laghi  e  fiumi .

 

Installazione del motore elettrico fuoribordo?

L’installazione è molto semplice anche per chi non è particolarmente esperto di  fai da te . l piccoli motori fuoribordo fino a circa 40 cv e tutti i modelli elettrici vengono fissati al supporto di poppa con dei galletti a vite. Sono quindi facilmente smontabili e separabili dallo scafo per agevolare il trasporto e il rimessaggio.

Caratteristica del motore fuoribordo, quando viene montato su piccoli natanti e gommoni, è quella di fungere anche da  timone . Il gruppo motore / trasmissione / elica è infatti raccordato con la parte ancorata allo scafo con un asse ruotante chiamato cannotto. La virata nei modelli più piccoli si ottiene con un prolungamento della manopola che accelera da acceleratore e avviene da cambio marcia avanti / indietro.

I motori fuoribordo con  avviamento elettrico  sono il modo più pratico, ecologico e veloce di muovere una piccola imbarcazione. Grazie alla loro semplicità, il montaggio diventa semplicissimo anche se per conto proprio senza dover ricorrere ad un meccanico o ad un’officina. Infatti, per montare un motore fuoribordo elettrico, basta semplicemente regolare la staffa fissando i due terminali al porta motore dell’imbarcazione.

 

Potenza del motore elettrico fuoribordo?

Questi dispositivi sono funzionanti in modo così robusto che, in condizioni normali d’uso, resistono a torsioni e corrosioni. L’importante è scelto per il voltaggio adeguato per spingere l’imbarcazione.

In un motore a scoppio la potenza viene espressa in cavalli (cv o HP), relativamente è un lavoro per unità di tempo, mettendo in relazione diretta la potenza con la velocità. Nel caso di un motore fuoribordo elettrico il parametro di riferimento è la  spinta statica , che si misura in  libbre  e che equivale alla forza che il dispositivo esegue a bordo di una macchina stabile, facendola muoverla.

 

Il motore elettrico fuoribordo va assicurato?

Si ricorda che i proprietari di qualsiasi tipo di imbarcazione equipaggiato con un motore sono tenuti a sottoscrivere un ‘ assicurazione  di responsabilità civile per coprire gli incidenti danni provocati a terzi.

Tale polizza assicurativa è obbligatoria anche per i dispositivi amovibili di qualsiasi potenza e di qualsiasi tipo, quindi anche quelli elettrici.

Leave a Reply