I 5 Migliori Integratori Alimentari per il Controllo del Colesterolo

Il colesterolo è una molecola lipidica che riveste un ruolo particolarmente importante nella fisiologia umana. Tuttavia un eccesso di concentrazione nel sangue è dannoso e può causare problemi a livello cardiovascolare.

Per questo è utile regolarlo con il miglior integratore alimentare per il controllo del colesterolo .

L’eccesso di colesterolo nel sangue si accumula sulle pareti dell’arteria causandone l’indurimento (aterosclerosi). Così facendo, può rallentare o bloccare il flusso di sangue che trasporta l’ossigeno al cuore.

I migliori integratori alimentari per il Controllo del Colesterolo

No products found.

Qual è il miglior integratore alimentare per il controllo del colesterolo?

Un aumento del livello di colesteremia (aumento di concentrazione nel sangue) può aumentare l’incidenza del  rischio cardiovascolare  su base aterosclerotica di  infarto  del miocardio e  ictus  ischemico.

Il colesterolo alto non causa  sintomi , quindi non ci sono segni esteriori che fanno capire che i livelli sono eccessivi e riguardano un rischio per il tuo cuore.

In  farmacia  e in  erboristeria  è facile trovare una vasta gamma di prodotti di marca, un prezzo che però non sempre è abbordabile. Se vuoi risparmiare, senza rinunciare alla massima qualità, puoi affidarti al servizio di vendita online.

Nel web hai la sicurezza di ottenere sempre il prezzo più basso, con la comodità di ordinare e ricevere il prodotto in poco tempo, standotene tranquillamente a casa. E grazie alle opinioni di chi presume che questi integratori sia molto semplice capire qual è quello più adatto a te.

Enervit Enerzona Omega 3 RX

Il migliore per: senza ritorno di gusto

Questo integratore è particolarmente ricco di EPA e DHA utili al mantenimento della normale funzione cardiaca (per assunzioni di 250 mg al giorno) e al mantenimento di livelli normali della pressione sanguigna (per assunzioni di 3 g al giorno) e dei trigliceridi nel sangue (per assunzioni di 2 g al giorno).

È certificato Ifos, grazie alla purezza e alla qualità delle sue speciali capsule, brevettate senza ritorno di gusto. La confezione contiene 120 compresse.

Speziale 1982

Il migliore per: contiene Monacolina K

No products found.

È una base di riso rosso fermentato che contiene Moinacolina K e Coenzima Q10 che svolge un ruolo antiossidante e di conservazione dall’invecchiamento dell’apparato cardiovascolare. La Monacolina K conteneva nel lievito del riso rosso invece il mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue.

L’effetto benefico si ottiene con l’assunzione giornaliera di 10 mg di Monacolina K da preparazioni di riso rosso fermentato (2 capsule). Il flacone contiene 120 capsule, sufficiente per un trattamento di due mesi .

Pharmalife Biostatine Forte

Il migliore per: formula potenziata

No products found.

Gli ingredienti vegetali contenuti in questo prodotto svolgono l’applicazione sinergica efficace di ridurre in poco tempo (6-8 settimane) e senza effetti indesiderati i livelli di colesterolo plasmatico.

La dose consigliata dal produttore è di due compresse al giorno. È ben tollerato da tutti ed è un aspetto importante per il benessere del cuore e delle arterie.

Matt Pharma Fitosteroli e Riso rosso

Il migliore per: una base di ingredienti vegetali

No products found.

Integratore alimentare che mantiene il mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue. Una base di ingredienti vegetali, fitosteroli e riso rosso (con Monocolina K titolata ala 3%), è un prodotto è destinato da solo alle persone che hanno necessità di controllo sui valori di colesterolo, necessità di alimentazione scorretta e squilibrata ricca di grassi.

La dose consigliata dal produttore è di due compresse al giorno. È ben tollerato da tutti ed è un aspetto importante per il benessere del cuore e delle arterie.

UGA Nutraceuticals Cardiol forte

Il migliore per: regolarizzare il metabolismo energetico

No products found.

Il costituente principale del prodotto  è il riso rosso fermentato, un estratto vegetale fonte di Monacolina K, una statina naturale che, come le statine di sintesi, agisce bloccando la formazione del colesterolo nel fegato.

È formulato con olio di pesce ricco in EPA e DHA, bioflavonoidi, resveratrolo, policosanoli, coenzima Q10 e vitamine del gruppo B che operano a regolare il metabolismo energetico. La confezione contiene 30 capsule.

Che cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è una molecola indispensabile per la vita animale. È assente nelle piante, che invece sono delle sostanze lipidiche strutturalmente simili (fitosterine o  fitosteroli ). Nell’organismo umano il colesterolo è importante per numerosi motivi.

È un componente insostituibile della membrana di tutte le cellule animali, in quanto è l’unità lipidica dell’organismo ad avere una struttura ad anelli rigidi. È un costituente della guaina mielinica dei nervi ed è essenziale nella crescita e nella divisione cellulare, soprattutto nei tessuti ad  alto  turnover (come ad esempio epidermide, epiteli).

Si rivela essenziale per lo sviluppo embrionale ed è la sostanza base per la  sintesi  degli ormoni steroidei delle ghiandole surrenali (aldosterone, cortisolo) e delle gonadi (testosterone, estradiolo e così via). È fondamentale per la sintesi della vitamina D operata dall’azione dei raggi ultravioletti sulla cute

Come avviene la sintesi del colesterolo?

Tutte le  cellule  dell’organismo sono in grado di sintetizzare il colesterolo a partire dall’acetil-coenzima A. Tuttavia, l’organo centrale del metabolismo di questa molecola è il  fegato .

Qui avviene la sintesi della maggior parte del colesterolo endogeno. Circa il 20-25% è invece assunto con alimenti , specie con  alimenti  di origine animale come il burro, i formaggi grassi, gli insaccati, le carni, i pesci grassi, il tuorlo d’uovo.

Il colesterolo che viene trasportato nel sangue. Non essendo solubile al pari di tutti i grassi, ha bisogno di circolare di vettori a cui legarsi: le lipoproteine. Ne esistono di due tipi: le lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) e lipoproteine ​​ad alta densità (HDL).

Colesterolo cattivo e colesterolo buono?

In funzione della diversa concentrazione delle due rispettive forme lipoproteiche e del colesterolo totale, si possono determinare nell’organismo fattori di rischio.

Il colesterolo LDL è noto come il colesterolo  cattivo , perché trasporta il colesterolo dal fegato in tutto il corpo e serve quello che verrà depositato nelle pareti dell’arterie.

Il colesterolo HDL è invece   certificato buono perché raccoglie il colesterolo dal sangue e lo trasporta alle cellule che lo usano o lo segnala al fegato per essere riciclato o scambiato dal corpo.

Alimentazione e colesterolo?

Partendo dal presupposto che il colesterolo si trova solo negli alimenti di origine animale, è utile impostare in questo senso la propria alimentazione. Si consiglia di seguire la dieta integrandola con maggiori porzioni di frutta e frutta fresca, frutta secca (noci, mandorle, cereali integrali (pasta, riso, fiocchi), legumi (ceci, fagioli, piselli, lenticchie, soia), oli vegetali selezionati spremuti a freddo come l’olio extravergine di oliva o di semi (soia, girasole, mais, arachidi), l’olio di riso, l’olio di lino.

Una funzione importante viene svolta da latte e latticini (latte scremato o parzialmente scremato, yogurt, ricotta), fibra perché riduceono l’assorbimento intestinale del colesterolo, pesce (ad eccezione di molluschi e crostacei), cibi cotti al vapore o alla griglia in quantità ricchi di omega 3.

Benefici degli Omega 3?

Assumere in particolare gli  Omega-3  favorisce la presenza di una maggiore concentrazione del colesterolo buono HDL, ridurre la presenza di trigliceridi ematici, stabilizzare la frequenza ed il ritmo cardiaco.

La carne va consumata con moderazione, senza rinunciare a carni rosse e salumi per l’apporto di ferro e vitamine del gruppo B, preferendo quella bianca e privata delle parti grasse.

Per contrasto o modulare il livello di colesterolo è moltissimi consigli, tecniche ed integratori alimentari. I farmaci sono efficaci ma spesso hanno delle  controindicazioni  e sono causa di fastidiosi  effetti collaterali . Dove è possibile conviene quindi farne a meno.

Integratori alimentari contro il colesterolo alto?

Se la dieta non è sufficiente è necessario assumere gli integratori alimentari  contro il colesterolo , io svolgo la funzione di far aumentare il lavoro del fegato. In questo modo si facilita l’eliminazione dei grassi in eccesso e si  abbassa  il livello di colesterolo nel sangue.

Nella composizione degli integratori per la  riduzione del colesterolo  si ritrovano spesso  riso rosso  fermentato, bioflavonoidi, policosanoli, tocotrienoli e vitamina B3 che cercano di ridurre i livelli del colesterolo LDL.

Dose integratori alimentari contro il colesterolo alto?

In genere è sufficiente una  dose giornaliera  di 1  capsula  o  bustina  al giorno.

Quando assumerli ? Il miglior momento per assumere gli integratori  anti colesterolo  è dopo i pasti. In questo modo si aumentano i cambiamenti e inoltre si riduce il possibile rischio di insorgenza di effetti collaterali.

Le vitamine e le sostanze nutritive che sono alla base degli integratori per il colesterolo offrono vantaggi vantaggi. Tuttavia può generare allo stesso tempo una serie di effetti collaterali o molto maschile.

Il consumo di supplementi alimentari è necessario per questa ragione essere solo dopo aver consultato un medico. Maggiore attenzione deve essere dedicata nel caso di soggetti che soffrono già di malattie legate al cuore. In questi casi i supplementi alimentari devono essere assunti con moderazione.

Come si misura il colesterolo?

I livelli di colesterolo possono essere misurati con un test di sangue fatto dopo aver digiunato da 9 a 12 ore. I risultati riveleranno il tuo livello di colesterolo totale, i livelli di LDL e HDL  e trigliceridi , il tipo più comune di grasso nel corpo.

Per prevenire il rischio cardiovascolare, l’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede di avere un livello di colesterolo totale al di sotto di 200-220 mg / dl. Oltre questo indice  aumenta  il rischio potenziale di malattie cardiache.

Nello specifico, il rapporto tra colesterolo HDL e LDL deve essere ripartito con un livello di almeno 60 mg / dl relativamente al colesterolo buono e di massimo 100 mg / dl per quello cattivo. Le soglie consigliate sono varianti in base allo stile di vita condotto, al peso corporeo e alla pressione sanguigna.

Come si regola il colesterolo?

La tendenza verso il colesterolo alto sembra avere anche una base genetica, tuttavia è certo che anche la dieta ne influenza i livelli. Altri fattori necessari il  sovrappeso  e l’essere fisicamente inattivi.

La fisiologia umana è molto complessa, tanto è vero che si sta ancora studiando gli effetti che influenzano la produzione e la presenza di colesterolo nel sangue.

Vi sono anche delle teorie che associano il livello di colesteremia a fattori psicologici e di stress emotivo. La base  alimentare  è vista dalla presenza di alcuni acidi grassi di origine animale interferisce con l’assunzione metabolica di  omega 3 , che invece sono antagonisti nella formazione eccessiva di colesterolo e abbattono il rischio di  malattie cardiovascolari .

Elimina  fumo  e  alcolici , svolgi una regolare attività fisica (attività aerobica, come camminare 30 minuti al giorno) e segui una dieta sana e mirata usa senz’altro giocando un ruolo importante nel mantenimento dei valori ottimali del colesterolo e del proprio peso forma.

Rimedi naturali per regolare il colesterolo?

In commercio si può trovare anche prodotti  omeopatici  a base completamente  naturale , che tra l’altro sono anche  senza glutine  e  senza  riso rosso .

Dopo aver sentito il parere del medico, è possibile anche assumerli  in gravidanza.

Tra le erbe utilizzate come integratori possiamo citare:

Agrimonia eupatoria

Questa erba favorisce il flusso biliare

Fumaria officinalis

È indicato per migliorare le secrezioni biliari, facilitando così il lavoro del fegato

tarassaco

Viene usato per favorire la secrezione e la produzione della bile

Crisantello americano

Aiuta il fegato a smaltire le sostanze nocive

Carciofo

Come il tarassaco e l’agrimonia, favorisce la secrezione e la produzione della bile e aiuta a regolarizzare il traffico intestinale

Rosmarino

È molto apprezzato per le sue proprietà digestive e diuretiche

Cardo Marino

Supporta il consumo di de-tossificazione del fegato e delle cellule epatocite

Olio di lino e olio di Canapa

Sono entrambi ricchi di Omega 3 e Omega 6

Riso rosso fermentato

Deriva dalla fermentazione del comune riso da cucina (Oryza sativa), ad opera di un particolare lievito, chiamato Monascus purpureus o lievito rosso.

Leave a Reply