I 5 Migliori Guanti da Arrampicata Non Lasciano Mai la Presa

C’è chi dice che non li usa affatto, chi invece non ne può fare a meno: la verità come sempre sta nel mezzo ei migliori guanti da arrampicata in alcune circostanze sono davvero indispensabili.

DISPOSITIVO con funzionalità TIP, touchscreen. Sono prodotti al 93% in poliestere e al 7% elastan e si rivelano piacevolmente traspiranti e confortevoli.

Il palmo della mano è antiscivolo. Sono proposti in quattro taglie (XS, S, M, L) e assicurano una vestibilità ottimale.

 

 

Guanti da arrampicata roccia estivi Salewa Rappel DST

I migliori per: robustezza

Sono realizzati in Durastretch, un materiale robusto e molto resistente a strappi e abrasioni, ma nello stesso tempo elastico e leggero.

La fodera è in pila, molto confortevole. Si rivelano anche piacevolmente traspiranti e sono ideali da indossare per attività sportive in montagna nella stagione estiva.

Il polsino è regolabile e il pollice e il palmo sono rinforzati con pelle di capra.

 

 

Guanti da arrampicata Climbing Technology Progrip

I migliori per: efficace protezione

Proteggono le mani anche nelle situazioni più difficili e impegnative, ad esempio quando è previsto l’uso della corda per arrampicata.

Sono efficacemente irrobustiti con un doppio strato di pelle naturale in corrispondenza del palmo e nella parte tra pollice e indice. Hanno una pratica chiusura in velcro e sono disponibili in cinque taglie.

 

Guanti da arrampicata Komperdell Alpine

I migliori per: alta sensibilità

Garantiscono una perfetta tenuta, una totale protezione dal vento e dal freddo e un tocco molto sensibile. Le diverse parti sono unite con saldatura a caldo, senza guarnizioni. Impermeabili e traspiranti, sono molto confortevoli.

Sono anche antiscivolo e resistenti all’abrasione. La fodera interna con lana merino ottimizza l’isolamento termico.

 

 

Guanti da arrampicata Guanti da lavoro Edelrid Close

I migliori per: vestibilità

Le dita sono ben imbottite e la sensibilità è molto elevata, per consentire di maneggiare agevolmente le corde.

La chiusura è in velcro ed è quindi regolabile in base alle proprie esigenze. Il dorso è in materiale sintetico, mentre il palmo della mano è in pelle di vitello. Sono disponibili in 6 taglie.

 

Come scegliere i guanti da arrampicata?

Quando acquisti un paio di guanti, tieni conto di tutte le possibilità in una categoria selezionata di prodotti e poi confronta gli aspetti tecnici come peso, i materiali usati, come sono concepiti e per quale tipo di funzionalità.

Nella scelta di un paio di guanti occorre prima di tutto stimolare la temperatura e le condizioni (possibilità di bagnarsi)

Per l’arrampicata dove non hai bisogno di manipolare i moschettoni, legare i nodi e eseguire operazioni relativamente delicate con le dita, sarà sufficiente usare qualsiasi guanto impermeabile e isolato. Può darsi tuttavia che un paio di guanti ingombranti non vada bene per tutti gli scopi.

 

Quale modello è adatto a me?

I guanti importanti uno degli accessori più importanti dell’equipaggiamento da arrampicata. Nessun modello è “quello giusto” e le preferenze personali svolgono un ruolo fondamentale.

È necessario che i guanti non solo mantengano le mani calde e asciutte, ma che assicurino anche il grado di destrezza necessario per raggiungere i propri obiettivi di arrampicata.

 

Caratteristiche dei guanti da arrampicata?

Per l’arrampicata tecnica o per un’ascensione lungo un crinale, la guida alpina spesso acquistano un set completo di guanti extra per tutti gli eventi che si trovano ad affrontare in parete, mentre i guanti per una semplice ascensione sono meno tecnici.

Quando ti trovi su un ghiacciaio anche d’estate e la temperatura non precisa la necessità di guanti per mantenere le mani calde, conviene proteggere le mani dai riflessi della neve e averli traspiranti . Però i guanti servono anche in caso di caduta, per tariffa presa sulla piccozza e aiutare un compagno in difficoltà.

Parzialmente diverso è il caso dell’arrampicata dove i guanti servono per aiutarci a raggiungere meglio determinate prestazioni, proteggere le mani da tagli e abrasioni, specie da freddo per arrampicare invernali su pareti o ghiaccio.

 

Guanti da arrampicata per l’inverno?

In inverno poi il contatto con la neve o il ghiaccio può bagnare i guanti, per cui è bene avere una disposizione di diversi tipi di guanti tecnici, fornito anche di isolamento e impermeabilità che ti ha fornito calde le mani e le dita . Può essere utile usare di modelli con guanto interno più leggero. L’utilità di un guanto composto può essere utile per poterlo levare senza scoprire completamente la mano.

Per l’arrampicata tecnica che coinvolge terreni rocciosi e / o misti o le vie ferrate, i guanti sono costituiti da materiali rigidi e resistenti ma non sono studiati per proteggere dal freddo. Può essere utile portare un paio di guanti aggiuntivi specificatamente studiati per proteggersi dal freddo.

 

Li devo indossare sempre?

In linea di massima, possiamo dire che sono molto utili in combinazione con gli assicuratori di arrampicata, con le imbracature, nella pratica del crack climbing alpine e nelle arrampicate su ghiaccio.

Sono anche preziosi alleati contro il freddo nelle giornate in cui il gelo è penetrante, per un semplicissimo scopo: scaldarti le mani!

Per capire quale tipo di guanti andrà bene per te, valuta con attenzione la temperatura e le condizioni meteo che potresti trovare durante la tua arrampicata.

 

Sai che tempo verrà?

Non è un segreto che il tempo in montagna può cambiare rapidamente e che quindi è molto difficile da fornire.

La stima è basata su alcuni fattori che conosci e su alcuni che non puoi conoscere. Se non sei ancora riuscito esperto, il consiglio è quello di non rischiare e di avere un approccio conservativo: scegli il tipo più caldo e sicuramente impermeabile.

 

Che impresa vuoi intraprendere?

Prima di effettuare la scelta del guanto, provare a pensare quale grado di sensibilità e sensibilità è richiesta alla tua mano per affrontare l’arrampicata. In generale, più è complessa l’impresa, maggiore è la destrezza necessaria: in questo caso, puoi orientarti verso un paio di guanti sottili che garantiscano un’efficace aderenza.

Con l’esperienza la tua sensibilità aumenterà, ma all’inizio meglio andare sul sicuro: scegli il tipo caldo e asciutto, piuttosto che quello più performante ma che ti può offrire una protezione minore.

In quelle condizioni in cui non è richiesto l’uso di moschettoni e non è necessario eseguire operazioni relativamente delicate con le dita, vanno bene quasi tutti i guanti impermeabili e termicamente isolati.

 

Qualche suggerimento per trovare quello giusto

Sei ancora indeciso su quale tipo di guanto scegliere? Dai un’occhiata ad alcuni consigli che riportiamo qui sotto.

Se hai già provato a arrampicarti su uno dei più paia di guanti, prova ad annotare su un foglio i punti di forza e di debolezza di quelli. Questa procedura ti aiuta a capire quali sono le caratteristiche che cercano nel tuo prossimo modello.

È un dato di fatto: i guanti troppo grandi e ingombranti sono un vero impiccio. Ti penalizzano nell’agilità e ti fanno perdere tempo prezioso, oltre a garantire i limiti di sicurezza. Scegli quindi sempre la taglia corretta, che ti calzi perfettamente.

Le tue mani sono indispensabili durante l’arrampicata: devi prendertene la massima cura. Ciò significa che devi fare il possibile perché siano sempre perfettamente asciutti e funzionanti. Quindi, acquistane due paia e porta sempre con un paio di ricambio.

Non c’è niente di peggio che arrivare quasi alla meta e provare un’irrefrenabile voglia di togliersi i guanti perché le tue mani sono completamente sudate. Per evitare questa spiacevole sensazione, che può riempire di gradevoli ricordi un’impresa da manuale, verifica il livello di traspirazione che i tuoi futuri guanti sono in grado di migliorare.

 

Quale materiale è il migliore?

I guanti da arrampicata che trovi in ​​commercio sono principalmente realizzati in pelle di vacchetta, pelle di capra o materiale sintetico. Puoi anche trovare modelli che accolgono un mix di questi materiali.

L’aspetto che maggiormente li caratterizza è la durata. Dei tre, la pelle di vacchetta è il materiale più robusto e resistente. La pelle di capra è più morbida e confortevole, ma meno resistente. I materiali sintetici usati per i guanti da scalata sono in genere meno durevoli e più morbidi, come la pelle di capra.

 

In salita o in discesa

Se pensi di dover sollecitare i tuoi guanti in discese impegnativo, scegli un modello che potrà resistere a forti attriti. I guanti in pelle di vacchetta sono i migliori per questo. Oppure puoi optare per un guanto che ha, per lo meno, una sezione di pelle di vacchetta nei punti più critici, come il palmo .

Se invece prediligi i tratti in ascesa, ti consigliamo un guanto che faciliti la destrezza del movimento. Per questo è preferibile un modello con pelle più sottile, come pelle di capra o pelle sintetica di buona qualità.

 

Li vuoi robusti o agili?

Nei guanti da arrampicata, difficilmente robustezza e destrezza si combinano tra loro. Generalmente, i guanti in pelle di vacchetta sono i più resistenti ma non favoriscono l’agilità. I guanti in pelle di capra e sintetici sono meno resistenti e al contempo più distrutturati.

Se si desidera la perfetta combinazione di durata e destrezza, si consiglia di cercare un guanto con le dita di pelle di capra o pelle sintetica e un palmo rinforzato in pelle di vacchetta. Oppure, se stai prendendo in considerazione un modello senza dita, puoi optare per un guanto senza dita di pelle di vacchetta.

La destrezza è anche un fatto di taglia dei guanti. Non puoi pensare di procedere in modo spedito se indossi un paio troppo grandi. Considera anche che la pelle tende a lasciarsi andare nel tempo.

 

Li vuoi con o senza dita?

I vantaggi dei guanti senza dita sono evidenti: puoi maneggiare gli attrezzi molto agilmente e arrampicarti molto meglio. I guanti a dita intere, d’altra parte, proteggono meglio le dita ma rendono più difficile la gestione dell’equipaggiamento.

Quindi, ancora una volta, torna a riflettere sul perché sei alla ricerca di un paio di guanti da arrampicata. Hai bisogno di più destrezza, di maggiore protezione o di qualcos’altro?

I guanti senza dita sono prestano meglio all’arrampicata. I guanti integrali si prestano meglio ad assicurare e calarsi in corda doppia. Anche se, una seconda volta che hai bisogno, potresti anche usare guanti senza dita per l’uso.