Le 5 Migliori Stampanti per Etichette: Ordine Perfetto in Ufficio e a Casa

Con la migliore stampante per etichette puoi trovare al primo sguardo il documento che cerchi. Basta infatti un’etichetta adesiva messa nel posto giusto per fornire all’istante tutte le informazioni di cui hai bisogno, anche le più disparate.

Dal contenuto di un archivio a quello di uno schedario, dal prezzo di un prodotto ai dettagli della destinazione della merce, fino alla stampa di un file di indirizzi… Di qualsiasi cosa tu abbia bisogno, eccolo subito lì, senza perdere tempo.

Queste versatili apparecchiature consentono di realizzare in modo automatico e in pochi secondi tutte le etichette di cui hai bisogno, garantendo sempre la più totale qualità di stampa e un’elevata risoluzione.

 

Qual è la migliore stampante per etichette?

Qualunque sia la tua esigenza di archiviazione in ufficio, a casa, in negozio, la migliore stampante per etichette è in grado di soddisfarla.

Ecco qui di seguito un’accurata selezione dei modelli che puoi comodamente acquistare via web.

1. DYMO LabelWriter 450

La migliore per: piccoli uffici

È un modello che si rivela compatibile con pc e Mac ed è progettato per stampare fino a 51 etichette al minuto. Offre la possibilità di scrivere il testo su quattro righe e di inserire anche piccole immagini.

Veloce e silenziosa, questa stampante è molto compatta e trova posto su qualsiasi scrivania. Ha un design particolarmente curato con un led che si illumina durante l’utilizzo.

2. Brother QL-570

La migliore per: ampia dotazione

Nella sua confezione è accolto tutto ciò che occorre per mettere subito al lavoro l’apparecchiatura. Sono infatti presenti due rotoli DK, cento etichette standard per indirizzi, etichetta continua 8 m x 62 mm, cd-rom software, cavo usb e cavo di alimentazione CA compatibile IT, guida di installazione rapida in italiano.

L’apparecchiatura stampa fino ad un massimo di 68 etichette standard al minuto e ha una risoluzione di 300 x 6000 dpi. La sua modalità di stampa è adattata a tutti i programmi più utilizzati, inclusi Word, Excel e Outlook.

3. Brother P-Touch QL-700

La migliore per: velocità di stampa

È ideale per soddisfare le esigenze di un elevato carico di lavoro, dal momento che è in grado di stampare anche 93 etichette al minuto. Il supporto di stampa adesivo può essere largo fino a 62 millimetri e lungo fino a un metro.

Da segnalare che può funzionare anche con carta non adesiva. È un modello compatto, che si interfaccia in modo semplice e immediato con il pc.

4. DYMO LabelManager 160

La migliore per: prezzo interessante

Proposta a un prezzo altamente competitivo, è una stampante palmare così compatta che si può utilizzare comodamente tenendola in mano.

Non richiede il collegamento a un computer, perché grazie alla sua tastiera incorporata consente di comporre direttamente il messaggio desiderato e di stamparlo.

Funziona con 6 pile di tipo mini stilo e può essere collegata alla presa di corrente tramite un alimentatore da 9 V. Viene fornito in dotazione un nastro cartuccia.

5. Brother PT-H100R

La migliore per: stampa personalizzata

Questo modello palmare si tiene in mano agilmente e si utilizza in modo molto semplice e intuitivo.

È possibile personalizzare l’etichetta grazie alla funzionalità di Auto Design che offre una gamma di modelli pre-configurati con cornici e simboli: sono disponibili 9 font, 177 simboli e 8 template.

I tasti funzione indipendenti permettono di creare rapidamente le etichette.

 

Come funziona una stampante per etichette?

Nella versione di base, una stampante di questo tipo contiene un rotolo di carta adesiva pretagliata. Quando viene inviato il comando di stampa, l’apparecchio inizia a imprimere sulle etichette le informazioni desiderate.

Numerosi modelli sono anche dotati di una lama seghettata, per impostare la dimensione delle etichette, a seconda delle specifiche esigenze. Fra gli accessori, è spesso presente un supporto per avvolgere il nastro in uscita.

Questo genere di apparecchi possono rivelarsi degli insostituibili alleati anche in fatto di archiviazione dei documenti, grazie alla possibilità di stampare sull’etichetta un codice a barre o QR.