Le 5 Migliori Serre da Giardino Contro le Intemperie

Fucsie, gerani ma anche tante piante grasse che temono le temperature rigide e le gelate, possono essere riparate con la migliore serra da giardino.

Le strutture di questo tipo, con una buona esposizione solare o riscaldabili artificialmente, sono ideali anche per l’orto, per anticipare la semina rispetto alla coltivazione in pieno campo.

Grazie allo sviluppo in verticale e alle sue dimensioni compatte (69 x 49 x 160 centimetri) trova posto in ogni angolo del giardino, sul terrazzo e sul balcone.

La struttura è in metallo tubolare e la copertura è in PVC trasparente. Si può così visionare l’interno con un colpo d’occhio; la parte frontale ha una chiusura a cerniera. Il montaggio è rapido e non richiede attrezzi.

 

 

# 2 Serra da giardino Betty Garden

La migliore per: dotata di ruote

Si rivela ideale per coloro che cercano oltre ad una semplice serra, una struttura adattabile ad ogni situazione. Di dimensioni 70 x 50 x 98 cm, è un 2 ripiani e si presenta con una struttura in acciaio verniciato a polveri epossidiche per una lunga durata nel tempo.

Il telo è realizzato in materiale plastico trasparente ed è un particolare filtro anti UV. Facile da montare senza attrezzi, è anche semplice da usare grazie alle comode ruote (incluso nel kit della confezione.

 

 

# 3 Tunnel per piante Crocodile Trading

La migliore per: struttura professionale

Ha una struttura robusta e tutte le sezioni tubolari del telaio sono state completamente galvanizzate per garantire la massima resistenza alla corrosione. Ogni sezione è imbullonata in modo sicuro con bulloni ad alta tensione e dadi di bloccaggio in nylon.

Il telaio è realizzato in tubo da 25 mm con uno spessore di parete 0,9 millimetri. La doppia porta con chiusura a zip può essere arrotolata e fissata con clip.

Anche i pannelli in prossimità delle finestre possono essere arrotolati, per arieggiare all’interno senza far entrare i parassiti.

 

# 4 Serra da giardino TecTake

La migliore per: anti UV

La sua pellicola reticolata in PE rende questa serra resistente ai raggi UV. Ha una robusta struttura in acciaio verniciato a polvere che protegge le piante dalla pioggia intensa, dalla grandine, dal gelo e dal vento.

Le sue dimensioni sono di 186 x 120 x 190 cm e l’altezza è sufficiente per molti tipi di piante di frutta e verdura. Offre una maggiore superficie di utilizzo grazie allo scaffale con 4 mensole in metallo.

 

 

# 5 Serra da giardino Lifetime Garden

La migliore per: favorisce la crescita delle piante

È progettato per creare un habitat ideale per le piante, facendole crescere in modo più rapido e sano. Ha un telefono robusto che difende dal gelo e dai raggi UV, favorendo una distribuzione uniforme del calore.

Per favorire il ricambio dell’aria sono presenti delle finestre laterali protette da una copertura avvolgibile: ogni apertura è protetta da una rete per proteggere l’ingresso dei parassiti. Le dimensioni sono di 83 x 142 x 180 cm e viene fornita completa di telaio e di istruzioni di montaggio.

 

 

Quando sono nate le serre da giardino?

Le serre per piante sono diffuse in Europa soprattutto per tenere al riparo le piante esotiche importate dalle Americhe e dalle Indie. Ma è soprattutto ai tempi della Bella Epoca in Francia e dell’epoca Vittoriana in Inghilterra che ha preso la vita dei giardini botanici.

A questo periodo risalgono, per esempio, le serre immense e di grande bellezza architettonica del celebre Kew Garden di Londra. Mentre in Italia si stanno sviluppando soprattutto in Liguria per la coltivazione dei fiori. Da allora le serre sono state usate principalmente per la coltivazione delle piante e per la creazione di spazi verdi e distensivi.

 

Struttura della serra da giardino?

Per gli usi ricreativi tipici del caso signorili e per la produzione ortofrutticola su larga scala, le serre sono generalmente costruite con strutture in alluminio , in metallo e in vetro o struttura in legno semipermanente a forma di casetta o di tunnel.

Nei piccoli giardini e nei terrazzi della città si può usare serre facil da montare per mettere al riparo le piante che soffrono i climi invernali. Le serre per piccoli giardini, per terrazzi e balconi sono generalmente mini serre con strutture semplici in materiale plastico, non riscaldate.

Sono progettato per essere addossato a un muro di casa esterno che disperda il calore alla fine di ricavare una temperatura interna che non sia troppo bassa.

 

Quale serra da balcone?

Economiche e funzionali, le serre da giardino o da balcone servono a dar riparo a quelle piante che potremmo considerare semi rustiche, come quelle aromatiche e officinali a cui basta una protezione leggera per sopravvivere all’inverno.

Queste serre sono progettate per essere smontate nella bella stagione e riposte con limitato ingombro. Se puoi acquistare diverse misure con struttura autoportante a più ripiani, che può ospitare piccoli e grandi vasi.

Verifica i diversi modelli che hanno almeno una o più aperture regolabili per arieggiare lo spazio interno nelle belle giornate ed evita che nelle ore più calde si formano troppa condensa che gocciolando sulle piante le acque bagnate incrementando anche i rischi di proliferazione delle malattie fungine.

La copertura in pvc, perfettamente trasparente, consente l’ingresso della luce e, allo stesso tempo, protegge le piante dal freddo. Nel caso si riceve rompere, si può acquistare anche solo il telo di ricambio per serra .

La chiusura a cerniera, molto pratica, chiusa da aprire e chiudere la serra a piacimento. Un consiglio : tenetela chiusa durante la notte e le ore più fredde della giornata e aprile durante le poche ore di sole, meno fredde, così da lontano respirare un po ‘le piante alloggiate al suo interno.

Alcune serre sono fornite da ruote per essere spostate con maggior facilità.

Le serre da giardino sono un’ottima soluzione se non si ha abbastanza spazio per riporre tutte le piante in casa, che è puramente mantenuta in determinate condizioni di umidità e temperatura che non sempre, nelle nostre case riscaldate è possibile mantenere.

 

Serre da giardino fisse?

Se di tipo semipermanente, si può optare per serre da orto che può anche essere concepito come vere e proprie entità autonome di serra per la coltivazione di piante, fiori, pomodori e altri tipi di verdura, poste in luogo di buona esposizione solare per ricevere il calore del sole e tetto spiovente per facilitare lo scorrimento dell’acqua e della neve.

Questi tipi di serre possono anche essere inseriti armonicamente nel pieno giardino e il materiale migliore potrebbe essere il vetro o il policarbonato trasparente.

 

Si può usare tutto l’anno?

Un altro vantaggio delle serre è che ti aiuta a coltivare tutto l’anno. Senza una struttura di questo tipo, non puoi controllare l’ambiente in cui devi crescere le colture. Le serre aumentano quindi il reddito e la fonte di cibo incrementando i rendimenti durante l’anno.

Nei climi freddi, le serre da orto sono utili per la crescita e la propagazione delle piante perché offrire alla luce solare di entrare e di evitare la fuoriuscita di calore. Nei climi caldi, le serre favoriscono una crescita durante tutto l’anno nonostante i cambiamenti stagionali del clima.

In primavera può essere usato per coltivare ortaggi e fiori. Nella calura estiva per la crescita di pomodori, melanzane e peperoni che risentirebbero troppo del caldo siccitoso. Quando piove, serve come sede o ripostiglio di attrezzature e strumenti. E quando la casa è troppo calda, può anche ospitare piante in vaso e ortaggi che crescono tutto l’anno.

 

La serra aiuta a difendersi dagli insetti e dagli animali nocivi?

Certamente. A differenza dei campi aperti, le serre sono più efficaci per difendere le piante dai parassiti e gli animali comuni che danneggiano la protezione. Per esempio, le serre usate a tenere lontani animali selvatici come lepri che mangiano le insalate, i cinghiali in grado di devastare i campi di patate ma anche cervi e caprioli o uccelli che si nutrono di semi.

Per allontanare gli animali selvatici la cosa migliore è una recinzione o una serra, che deve essere robusta e parzialmente interrata, per evitare che gli animali riescano ad abbatterla o passare sotto.

 

La serra regola anche la temperatura?

Un altro vantaggio delle serre è la possibilità di monitorare l’ambiente. Una differenza delle aziende agricole aperte, puoi essere in grado di regolare la temperatura, l’umidità e l’acqua (selezionata) per aumentare i raccolti. Il controllo ambientale è un vantaggio molto superiore perché molte colture vengono perse a causa di condizioni meteorologiche accidentali e inaspettate.

 

Tra quali tipi si può scegliere?

Sul mercato trovi selezionato gamma di serre da giardino, che si differenzia non solo per le dimensioni, ma anche per il tipo di struttura e di materiale. Vediamo insieme quali sono i modelli più diffusi.

Serre ombreggiate

Si tratta di modelli ricoperti di materiale intrecciato o di qualsiasi altro tipo di materiale che consenta alla luce solare, all’aria e all’umidità di penetrare negli spazi vuoti. I materiali che coprono le serre ombreggiate osservano alcune precauzioni ambientali per proteggere le colture dalle intemperie e riducono la luce. Le tipiche serre ombreggiate possono misurare fino a 8 m di altezza. L’altezza può essere sacrificata in base a fattori come il raccolto che viene prodotto.

Serre schermate

Sono ricoperte di materiale schermato oppure essere fatte in vetro o plastica. Queste serre offrono un’efficace protezione contro le intemperie, gli insetti ei parassiti.

Serre multi-span

Sono serre che coprono l’area equivalente a un impianto di produzione. Le serre a più campate hanno una minore dispersione di calore che equivale a risparmi energetici perché sono abbastanza garantiti. Sono anche più robusti e sono progettati per resistere alle condizioni atmosferiche avverse, riparate da non subire danni.

 

Serra fai da te?

Un aspetto da considerare è che le serre aumentano anche il valore della tua casa. Se ti piace la verdura fresca, costruire la tua serra è una buona idea. Può essere costoso, ma in realtà è piuttosto semplice realizzarne una da soli: basta un po ‘di manualità e di pratica nel fai da te.

 

Quale grandezza è più adatta al mio giardino?

Vieni in tutte le cose, le dimensioni contano molto. Quanto spazio hai a disposizione? Vuoi una serra che copra tutto il tuo giardino, o vuoi qualcosa che occuperà solo un angolo? Potresti ritenere più utile costruire una serra di avviamento.

Queste strutture che occupano poco spazio ti permetteranno di “descritto” le tue piante in modo che tu possa spostarle all’esterno di una volta cresciute. Rappresenta la migliore opzione di serra se si dispone di una disposizione poco spazio e non si vuole coprire tutto il terreno.

 

In che senso la serra è ventilata?

Molte piante hanno difficoltà a svilupparsi perché c’è troppo calore nella serra. Una struttura creata con i giusti favorisce la circolazione dell’aria calda quando la temperatura esterna è fredda. Allo stesso modo, rilascia l’acqua calda in eccesso quando fuori fa caldo.

Assicurati che la tua serra abbia abbastanza “finestre” che puoi aprire o chiudere in base alle esigenze climatiche. I ventilatori di scarico sono anche un costo extra quando si tratta di serre.

 

Anche l’isolamento è importante

Il clima in cui vivi determina esattamente il tipo di isolamento di cui hai bisogno. Ad esempio, se abiti in una regione più fredda, bisogno di un isolamento più spesso che manterrà il calore naturale, risparmiando quindi sul riscaldamento artificiale.

Il tipo di rivestimento scelto determina anche il livello di isolamento che si ottiene. Un polietilene a parete doppia, ad esempio, offrirà più isolamento di un film in polietilene a strato singolo. Allo stesso modo, la fibra di policarbonato fornirà più isolamento rispetto al vetro. Quest’ultimo manterrà il calore solo se è almeno un doppio strato.

 

Serra calda, umida o fresca?

Le serre calde Hanno solitamente Una temperatura Che arriva fino a Bon 20-21 ° C gradi o also Più. Sono di solito utilizzati per la coltivazione di piante tropicali ed esotiche, che hanno bisogno di molta luce per crescere e di riscaldatori per conservare il calore.

Se vuoi ha Coltivare frutta e verdura, l’ideale E SCEGLIERE Una s erra calda-umida , Che offers  Una temperatura stabile di 10-12 ° C.

Chiamata anche serra senza ghiaccio, la serra fresca ha una temperatura stabile di 4-8 ° C. È la temperatura migliore se hai bisogno di una “serra da vivaio” per i germogli in crescita. Queste strutture sono le uniche che non hanno bisogno di luci progressive.

 

Meglio pannelli trasparenti o schermati?

C’è chi è una serra completamente trasparente e chi invece preferisce nascondere tutto alla vista. Qual è la soluzione migliore? Come al solito, dipende dalle tue esigenze.

Un pannello chiaro consentirà di entrare più luce nella serra, favorendo una migliore fotosintesi. È la soluzione perfetta per le piante alte che cercano di “raggiungere la luce”.

La luce diffusa offre lo stesso tipo di luce necessaria per la fotosintesi. Le piante non si contenderanno la luce per crescere più velocemente, ma la quantità di luce che riceverono è più equilibrata e compatta, arrivando da ogni angolazione.

Se la copertura non è una protezione UV, puoi aspettarti che la serra non duri a lungo. Il sole può essere molto dannoso per la plastica, motivo per cui è meglio optare per un rivestimento protettivo. Ad esempio, mentre un normale pannello di plastica durerà un anno senza protezione, la serra migliore che è dotata di uno strato protettivo può durare fino a dieci anni.

 

Caratteristiche della serra in vetro?

I pannelli realizzati in vetro temperato sono altamente resistenti agli urti e sono in grado di gestire le contrazioni e le espansioni del telaio durante i cambiamenti stagionali. Più spesso è il vetro, maggiore sarà l’isolamento fornito.

Ad esempio, un pannello in vetro temperato da 3 mm sarà perfetto per caso esposto al sole o giardinaggio in zona calda, ma uno da 4 mm fornirà un maggior isolamento per le posizioni sul lato più freddo. Può essere più costoso degli altri materiali, ma è anche resistente ai graffi e duraturo.

 

Serra in policarbonato o lana di vetro?

Il policarbonato è un’opzione leggera e abbastanza resistente, una versione più economica del vetro temperato. Ha la chiarezza del vetro, ma non è così robusto e resistente ai graffi. Tuttavia, se mantenuta correttamente, la vetratura in policarbonato può durare fino a 15 anni o più.

La lana di vetro è  un’altra alternativa al vetro: è semi-trasparente e favorisce una buona diffusione della luce. Questo materiale è realizzato per essere rigido e resistente in termini di durata. Tuttavia, può essere ingiallito dal sole dopo qualche anno a causa del rivestimento in gel.

 

Serra in polietilene o acrilico?

Dal punto di vista estetico, l’acrilico e il policarbonato non sono poi così diversi. L’unica differenza è che, rispetto alle serre da giardino in policarbonato , quelle in acrilico non sono resistenti ai graffi. È però un materiale abbastanza isolante e molto economico; quindi, se è abbastanza spesso, puoi utilizzarlo per costruire la migliore serra economica.

Il film in polietilene – o plastica – è molto comune quando si tratta di serre di dimensioni industriali poiché sono di facile manutenzione e relativamente poco costose. Come la fibra di vetro, questo materiale è traslucido e fornito una luce diffusa. Mantiene anche il calore bene, rendendolo un’ottima opzione per coloro che vivono nelle zone fredde. Dal momento che è economico, tuttavia, questo non durerà a lungo quanto il vetro.

 

Ogni quanto devo sostituire la serra?

La struttura della tua serra determinerà anche la sua durata. Puoi scegliere tra materiali in legno, resina plastica, acciaio o alluminio – ognuno con i suoi vantaggi o svantaggi.

Ad esempio, mentre un telaio in legno potrebbe sembrare un’ordinamento “di classe”, può attirare l’attenzione e più velocemente, soprattutto se non è rinforzato con un rivestimento protettivo. I telai in acciaio sono più resistenti, ma sono abbastanza difficili da gestire perché più pesanti e di solito richiedono più attenzione.