Le 5 Migliori Seghe Circolari per Legno, Ma Non Solo

Devi sagomare il legno partendo da un tavolato o un asse, sai bene che l’ideale è fornito dalla migliore sega circolare.

Un’apparecchiatura elettrica che rispetti richiede un’energia sufficiente per tagliare anche il legno bagnato e quello più duro. È possibile tagliare diversi materiali come il ferro e il cemento.

L’impugnatura Softgrip favorisce una presa comoda e sicura, l’uso un utilizzo prolungato. Nella confezione è presente anche la lama e la borsa per agevolare il trasporto.

Il suo motore da 1600 watt di potenza consente di affrontare con agilità anche le operazioni di taglio particolarmente gravose. Offre un’inclinazione fino a 56 °.

La protezione superiore e inferiore della lama in magnesio garantisce una maggiore durata e un peso ridotto.

 

# 2  Sega Circolare  Bosch Professional GKS 85 

La migliore per: elevata potenza

Ha un motore da 2.200 Watt e offre 5000 giri al minuto, per tagliare rapidamente anche le travi umide o gli assi in legno pieno. Affronta profondità di taglio di 85 mm a 90 gradi e di 65 mm a 45 gradi.

Pratica e robusta, pesa solo 7,5 kg. Si può impugnare con entrambe le mani, l’esercizio di un lavoro senza protezione.

La funzione Turbo Blower è attiva automaticamente all’inizio del taglio: così, gli artigiani del legno hanno sempre una visuale ottimale sulla linea di taglio e sul pezzo in lavorazione.

 

 

# 3  Sega Circolare  Makita ZMAK-5903R / 2 

La migliore per: semplice sostituzione delle lame

È progettato con un apposito blocco per semplificare al massimo le operazioni di sostituzione della lama.

Le scale graduate ben leggibili ottimizzano i tagli inclinati. Si distingue per la sua robusta struttura, unita a un’elevata potenza di 2000 W ea una velocità di 4500 g / min.

La lama ha un diametro di 235 mm e fornisce di effettuare una profondità di taglio di 85 mm a 90 ° e di 64 mm a 45 °.

 

 

# 4 Sega circolare Stanley FMC660M2-QW

La migliore per: comfort di utilizzo

L’impugnatura gommata offre un ottimo comfort in fase di utilizzo. L’apparecchiatura è dotata di un motore che ha funzionato in 4000 giri / min.

La lama in carburo da 165 mm garantisce una capacità di taglio di 54 mm per la varietà varietà di applicazioni. Si possono effettuare tagli inclinati fino a 50 °.

 

 

# 5 Sega circolaer Stayer CP236

La migliore per: versatilità

La profondità di taglio a 90 ° è di 87 mm, a 45 ° è di 62 mm. La sega ha in alcuni accessori, come il raccordo di aspirazione.

Molto maneggevole, pesa 5,9 kg. Prodotta in Europa, ha una lama da 235 mm e una potenza di pari a 2000 W (4500 giri / min).

 

Utilizzo della sega circolare?

Capita molto spesso a chi lavora nel settore dell’edilizia, ma anche a chi si dedica a lavori di fai da te un poco più complessi del solito, di dover incidere e tagliare con grande precisione e profondità di taglio alcune tavole, che sono di legno o di altro materiale.

Con una sega circolare da banco o mano, queste operazioni si fanno in modo più semplice e meno faticoso.

 

Tipi di sega circolare?

La sega circolare esiste in due forme, ugualmente performanti: la sega portatile o mano e la sega circolare da banco o fissa.

L’acquisto della sega circolare va utilizzato nella funzione della frequenza di utilizzo e del tipo di lavorazione. Sul mercato ci sono diversi modelli di sega circolare che differiscono tra loro per diversa grandezza, potenza, numero di giri / min , maneggevolezza e prezzo .

Anche il diametro della lama imposta la potenzialità del lavoro, zoppo da 160 mm o da 190 mm sono comuni per i normali lavori fai da te, con quelli da 400 mm ci si può tagliare agevolmente grossi rami d’albero.

La potenza del motore è importante per tagliare materiali duri e tenaci ma è anche associato alla profondità di taglio, considerando che è necessario prendere in considerazione le apparecchiature con potenze di 1000-1200 Watt fino a modelli da 1800-2000 Watt.

 

Sega circolare da banco?

Per i tagli più impegnativi e precisi, anche su metallo e legno di grande spessore, la scelta più ovvia è quella di una sega circolare da banco che facilita le operazioni di taglio .

Potendo lavorare su un piano d’appoggio, anche se una perfetta esecuzione dell’operazione in ogni ambito, anche quello semiprofessionale. È però piuttosto ingombrante.

Le seghe fisse hanno un motore elettrico che gestisce la rotazione della lama ancorato al banco e dunque necessitano di essere costantemente collegate alla presa di corrente.

 

Sega circolare portatile?

L’altra opzione è rappresentata dalle seghe circolari portatili, di dimensioni più necessarie e quindi facilmente trasportabili per lavori volanti da tariffa in cantiere.

Rispetto a quelle da banco hanno un’efficacia di taglio inferiore e si prestano notevolmente per un utilizzo con tavole ed assi di spessore ridotto e per ottenere tagli dritti e lunghi, agevolati da una guida a luce laser come opzionale.

Il motore di quelle portatili può essere alimentato con la corrente elettrica tramite cavo o con una batteria ricaricabile. Alcuni modelli possono essere predisposti per essere alloggiati a banco, con i requisiti perni e morsetti di bloccaggio per renderla sicura.

 

Lama della sega circolare?

Il corpo e il motore della sega circolare sono importanti ma la grande differenza in termini di efficacia la fanno le lame. Tutti i migliori marchi di utensili di questo tipo propongono i loro dischi, adatti a diversi tipi di lavorazioni.

Quattro tipi di lamelle possono essere associati a una sega circolare, tra cui si può prendere una referenza lamellare con dentatura fine per tariffa lavorativa di precisione con legno eseguire incisioni rapide e quelle per tranciare il metallo o la pietra.

I dischi possono essere realizzati in acciaio (cromato o vanadio) o in carburo: i primi sono mediamente più economici mentre i secondi garantiti una durata e una resistenza superiori.

Per garantire una lunga vita alla sega circolare dobbiamo tenerla pulita e fare le opportune manutenzioni, comunque è sempre utile avere una riserva di ricambio e un seghetto alternativo .