Le 6 Migliori Pistole a Spruzzo per Imbiancare a Regola d’Arte

La migliore pistola a spruzzo permette di fare lavori di verniciatura e tinteggiatura in modo più rapido e uniforme rispetto ai pennelli e ai rulli. È ovviamente più facile spruzzare in orizzontale, mentre verniciare una superficie verticale potrebbe essere più impegnativo e potrebbe richiedere maggiore esperienza nel campo, per via delle colate di vernice che potrebbero rendere imperfetto il risultato finale.

Per qualsiasi lavoro è importante comunque delimitare l’area di pittura, poiché il dispositivo a spruzzo non è preciso come un pennello. Specialmente nella tinteggiatura di pareti in interno è meglio operare in totale assenza di mobili e a superfici libere.

Qual è la migliore pistola a spruzzo?

Fai da te, modellismo, hobbistica… sono numerose le possibilità di impiego di una pistola a spruzzo. Le opinioni e recensioni che si trovano nel web sono molto utili per comprendere fino in fondo cosa è possibile fare con questo versatile strumento. Per scegliere quello più adatto alle specifiche esigenze può essere utile leggere i test degli utenti che le utilizzano abitualmente nel tempo libero o anche a livello professionale.

E se vuoi ottenere il meglio non c’è niente di più indicato che effettuare l’acquisto utilizzando il servizio di vendita online, sia che si tratti di un prodotto di marca sia che tu voglia un modello economico, perché avrai modo di valutare i diversi prodotti più confacenti per le tue esigenze leggendo le opinioni dei numerosi utenti.

1. Sistema di Verniciatura a Spruzzo Bosch PFS 5000-E

La migliore per: verniciare senza diluire

Progettata con un motore da 1200 W, consente di applicare tutti i tipi di vernice senza diluire. Sostituendo semplicemente l’ugello, si può così passare da una vernice murale a un impregnate per il legno. La costante erogazione della quantità di prodotto è assicurata dal sistema di pescaggio ConstantFeed, utile in caso di lavori a soffitto o in prossimità del pavimento.

Grazie ai simboli intuitivi sull’utensile, con poche e semplici operazioni è possibile adattare il sistema di verniciatura a spruzzo al tipo di colore previsto. In dotazione vengono forniti 3 ugelli.

2. Pistola a spruzzo Wagner Flexio W950

La migliore per: maneggevolezza

Consente di verniciare tre volte più velocemente che a pennello e rullo. Viene fornita completa di 2 accessori: la lancia spray per muro e la pistola per legno e metallo. Grazie al tubo con tecnologia Flexio lungo 3,5 m e la lancia da 70 centimetri è possibile raggiungere punti alti anche senza scala.

Il suo serbatoio ha una capacità di 800 millilitri. L’apparecchiatura ha una potenza di 630 W con turbina X-Boost, in grado di erogare circa 500 ml/min (3 mq/min).

3. Pistola a Spruzzo Black+Decker HVLP400

La migliore per: praticità d’uso

Si tratta di una pistola a spruzzo con base da terra e tubo flessibile ideale per tutte le applicazioni di pittura sia interne che esterne. È dotata di un pratico serbatoio a doppio coperchio per un facile riempimento e svuotamento, sia dall’alto che laterale. Il selettore grafico consente di regolare l’intensità del flusso di pittura e le 3 modalità di direzione del flusso (orizzontale, verticale e a punto) rendono l’apparecchio adatto a ogni impiego.

È inoltre presente un viscosimetro che permette di valutare se è il caso di diluire. In dotazione anche secchiello per miscelatura, bicchiere. La potenza è di 450 W, la capacità serbatoio è di 1200 ml e la lunghezza del tubo flessibile è di 6 metri.

4. Pistola a spruzzo Unifirst 500228

La migliore per: prezzo interessante

Ha una potenza di 400 W e lavora a bassa pressione di 0,15 bar massimi: è in grado di erogare 380 ml/min di vernice. Il suo serbatoio da 800 millilitri garantisce una buona autonomia. È progettata con grilletto per erogare la vernice e viene fornita di un ugello da 1,8 mm e di un viscosimetro. Il getto è orientabile verticalmente, orizzontalmente e circolare puntiforme.

5. Meterk Pistola spruzzo 400 W

La migliore per: distribuzione di primer ad alta viscosità

Questa pistola a spruzzo professionale HVLP è ideale per primer spray o altri rivestimenti ad alta viscosità per applicazioni automobilistiche, finiture e colorazioni di mobili. Il regolatore integrato ti assicura di ottenere sempre il flusso di colore perfetto per colori e macchie sottili e fluidi! Questa portata ottimizzata riduce i costi operativi, senza sprechi di vernice. Le tre dimensioni degli ugelli (Φ1,3 / 1,8 / 2,6 mm) sono regolabili e puoi scegliere l’ugello più adatto alla tua applicazione.

La pistola può essere impostata su 3 diverse modalità di iniezione (getto piano orizzontale, getto piano verticale e getto circolare). Basta ruotare l’ugello per selezionare un getto orizzontale, verticale o circolare. Spruzzo orizzontale e verticale per applicazioni a spruzzo su larga scala, spruzzo rotondo per piccoli angoli o fuori portata.

6. Awsuc HVLP ugello 1,4 mm

La migliore per: compattezza

Questa pistola a spruzzo professionale è eccellente per spruzzare vernice di base o di altri rivestimenti ad alta viscosità (come smalti)per applicazioni industriali, attrezzature di materiale ferroso in genere, mobili in legno o plastiche. Il regolatore in-built assicura che si ottiene il perfetto flusso di vernice ogni volta.

Questo flusso ottimizzato significa che i costi di gestione saranno ridotti e avrai un minore spreco di vernice. Dotato di manometro per la regolazione dell’aria, lavora a una pressione di esercizio di 50-70 PSI, attraverso un ugello da 1,4 mm. La coppa ha una capacità di 600 cc.

Come utilizzare la pistola a spruzzo?

migliore pistola a spruzzo

La distribuzione della vernice può essere effettuata a spruzzo convenzionale, con l’impiego di aria compressa come veicolo per atomizzare la pittura e distribuirla sulla superficie. Per l’applicazione occorre ovviamente disporre di un compressore.

Vi è anche un sistema detto airless in cui la pittura viene pompata attraverso uno stretto ugello così da raggiungere la velocità sufficiente all’atomizzazione, senza miscelazione con aria. Il concetto di applicazione airless trova utilizzo in tutte quelle situazioni in cui è difficile disporre di aria compressa ed è di per sé più rapido ed efficace perché la vernice secca prima.

Pistola a spruzzo airless?

Nell’applicazione a spruzzo airless l’assenza di aria compressa consente che non vi sia dispersione di particelle in forma di nebbia e che la maggior parte della pittura vada a depositarsi sulla superficie senza sprechi di prodotto. Ciò comporta una rapidità di applicazione molto superiore che non nell’applicazione a spruzzo convenzionale ed una minore perdita di prodotto per overspray. Gli apparecchi airless funzionano ad elettricità, a forza pneumatica oppure con un motore a scoppio.

La regolazione della pressione avviene attraverso una valvola di pressione ed una valvola di decompressione. Un manometro mostra la pressione. Il materiale viene inserito nell’apparecchio grazie ad un sistema di aspirazione (rigido, flessibile oppure ad imbuto). Il pistone oppure la membrana producono una pressione che trasporta il materiale attraverso la valvola di uscita nel tubo ad alta pressione, e la pistola e l’ugello portano il materiale sulla superficie.

Pistola a spruzzo per piccole superfici?

Nel sistema a spruzzo convenzionale l’alimentazione alla pistola può avvenire con due diversi modi, in base alla posizione del serbatoio di vernice. Negli apparecchi più semplici e in qualche modo tecnicamente più vecchi (anche se mantengono la loro utilità) il contenitore – generalmente aperto – è posto sopra la pistola e la alimenta per gravità.

Nel secondo tipo, il contenitore su cui si avvita la pistola è posto sotto. Questi tipi di dispositivi hanno un impiego limitato in genere a piccole superfici e a lavori di finitura con prodotti di tinte diverse. Si rivelano molto semplici da riempire e da pulire.

Pistola a spruzzo per grandi superfici?

Per verniciare superfici estese, si consiglia l’utilizzo di un apparecchio con serbatoio che è posto sotto pressione. In questo caso con l’aria compressa e un tubo flessibile si manda la vernice all’ugello che lo distribuisce in modo spray sulle aree da trattare. L’aria compressa, che perviene alla pistola per mezzo di un tubo diverso da quello che porta il prodotto, esce attraverso l’ugello miscelata con la pittura.

Per poter imprimere a questa l’alta velocità necessaria alla sua atomizzazione è richiesto un volume d’aria molto elevato. Ciò comporta tra l’altro, oltre a una maggiore presenza di umidità o olio se non si dispone di un sistema di purificazione e secchezza dell’aria, maggiori probabilità che si verifichi il fenomeno dell’overspray, specialmente con alcuni tipi di pitture, cioè la dispersione ai lati del ventaglio di distribuzione e il rimbalzo di vernice.

Quando le strutture da trattare sono di forma complessa, si può avere un consumo di pittura sensibilmente superiore al teorico.

Domande frequenti sulle pistole a spruzzo

Dalle domande più frequenti che si trovano dei forum specializzati è possibile avere spunti per comprendere meglio l’utilizzo di questi versatili utensili.

Le vernici vanno utilizzate pure o diluite?

Con una pistoala a spruzzo è possibile eseguire numerosi tipi di lavori anche su grandi superfici, come imbiancare un intero edificio o un appartamento. Dove gli apparecchi non sono in grado di sviluppare una potenza elevata da poter usare le vernici tal quali, occorre procedere a una diluizione per evitare che distribuendola per spray si possano generare antiestetici grumi. Ogni vernice ha un grado diluente diverso.

Che cos’è la tecnologia HVLP per pistole a spruzzo?

Alcune applicazioni correttive hanno portato allo sviluppo della tecnologia HVLP (High Volume Low Pressure) in cui l’atomizzazione sfrutta la pressione pneumatica. La nebulizzazione del prodotto verniciante in uscita è sempre operata dall’aria, fornita da un compressore o da una turbina volumetrica.

La pistola lavora a una pressione più bassa, ma a un volume (inteso come portata per litro di aria) decisamente superiore. Nel caso dell’HVLP a conversione, l’aria è espansa solitamente da un tubo di Venturi interno alla pistola stessa; nel caso dell’HVLP a turbina, la pistola lavora direttamente con aria volumetrica. In questo modo si riduce il fenomeno dell’overspray.

Quali sono le tecniche da utilizzare con la pistola a spruzzo?

La verniciatura a spruzzo airless è particolarmente adatta per superfici ruvide come intonaci ruvidi e ha un utilizzo versatile su molte superfici porose come per esempio facciate e i tetti degli edifici o per tracciare la segnaletica su strada asfaltata.
Verniciare il legno è invece un’operazione che ha molte funzioni: primo di protezione del legno dagli agenti atmosferici e dall’umidità, ma anche da attacchi dei parassiti.

Quando un manufatto in legno è destinato ad un utilizzo esterno, essendo maggiormente esposto a questi pericoli, è importante conferirgli una protezione adeguata. Verniciare il legno a spruzzo, significa farlo con prodotti ottimi e sicuri, con delicatezza e professionalità.

Per le diverse applicazione anche gli ugelli sono diversi, al momento dell’acquisto è bene quindi valutare le dotazioni in termini di accessori.