Le 7 Migliori Lavastoviglie: Praticità Innanzitutto!

Le lavastoviglie che un tempo erano considerate un bene di lusso, si sono evolute in elettrodomestici da cucina indispensabili per il risparmio di tempo. E la migliore lavastoviglie è supportata oggi da numerose funzioni e opzioni di risparmio energetico. II prezzo è principalmente influenzato dalle dimensioni, dalla capacità di carico e dalle funzioni speciali, però può anche essere dettato da alcune finiture come quelle in acciaio inossidabile.

Nella scelta, il primo fattore da verificare è la sua capacità, che deve essere commisurata al proprio fabbisogno o alla frequenza con cui si vorrà utilizzare questo elettrodomestico. Quelle di formato standard sono di solito larghe 60 cm (con h 80 cm); ci sono anche quelle cosiddette “slim” di larghezza inferiore ai 50 cm e altezza di 70 cm che hanno una capacità più contenuta.

Indicativamente, una lavastoviglie di dimensioni standard può avere una capacità che va da un minimo di 12 a un massimo di 16 coperti: quello che fa la differenza per una grande capienza è la disposizione interna e il numero dei cestelli.

Qual è la migliore lavastoviglie?

Sul mercato troverete diversi modelli che vi potranno soddisfare ma alla luce di tutto ciò si può affermare che la marca di una lavastoviglie è un fattore da prendere in considerazione. Nella vendita online vi sono offerte vantaggiose più economiche rispetto a un negozio tradizionale. Potrete trovare anche macchine a basso prezzo, ciò dipenderà dalle vostre aspettative e dal vostro budget ma sappiate comunque che è meglio spendere bene piuttosto che trovarvi insoddisfatti per avere scelto il modello sbagliato.

Si consiglia di fare attenzione a prezzi troppo bassi e se avete ancora le idee poco chiare prendete in considerazione le opinioni di chi ha già acquistato e sceglie di pubblicare nel web la sua esperienza.

1. Indesit DIF 14 B1 Lavastoviglie da incasso

La migliore per: funzionamento silenzioso

Si tratta di una lavastoviglie a scomparsa totale ad incasso, in classe energetica A+. Il consumo energetico è di 295 kWh/anno. I cicli disponibili includono programma Normale, Eco 50, Eco, Prelavaggio, Intensivo 65 gradi.

Le sue basse emissioni acustiche, pari a 49 dBA, consentono un funzionamento silenzioso. Il cestello superiore è regolabile. Viene fornita accessoriata con porta-posate e porta-coltelli

2. Electrolux Lavastoviglie da incasso TT404L3

La migliore per: cesto superiore regolabile anche a pieno carico

Ha una capacità di 13 coperti ed è in classe di efficienza energetica A+. Fra le sue numerose funzioni vi è la partenza ritardata, l’avvisatore acustico di fine ciclo, il display led, un livello di silenziosità pari a 49 dB(A). Il cesto superiore a doppia fila di piatti è regolabile in altezza anche a pieno carico.

Grazie al Sistema Pure Crystal, vetri e cristalli sono sempre molto brillanti. È inoltre presente il sistema di sicurezza integrato Aqualock. La gestione di allacciamento acqua calda consente un risparmio energia fino al 35%.

3. Lavastoviglie Whirlpool WFO 3O33 DX

La migliore per: lavaggio personalizzato in base al carico

Con i suoi sensori intelligenti, regola acqua, temperatura (da 50°C a 65°C) e tempo in base allo sporco effettivo. Offre il 30% di spazio extra grazie ai getti posteriori che eliminano lo sporco più ostinato, senza pretrattare.

L’esclusiva tecnologia Powerdry assicura un’asciugatura perfetta, anche sulle stoviglie di plastica. I suoi programmi includono: 6° Senso, Lava&Asciuga 1 Ora, Cristalli, Quotidiano, Eco, Intensivo, Prelavaggio, Rapido 30′, Igienizzante, Silenzioso, Autopulente.

4. Indesit DSIE 2B10 lavastoviglie

La migliore per: basso consumo di acqua

Nata per garantire i migliori risultati di lavaggio e i minori consumi, questa versione da incasso a scomparsa totale si inserisce in qualsiasi tipo di arredamento e può essere abbinata agli altri elettrodomestici.

Con una classe energetica A+ assicura un risparmio energetico ed una notevole riduzione dei consumi nonché il rispetto per l’ambiente. La base regolabile favorisce una perfetta stabilità anche in caso di pavimenti e superfici irregolari.

5. Lavastoviglie Indesit DIF 14 B1

La migliore per: flessibilità di utilizzo

La caratteristica che distingue questa lavastoviglie da incasso è senza dubbio la sua capacità: ben 13 coperti. È in classe di efficienza energetica A+ e garantisce un consumo ridotto di acqua (11 litri). Oltre al programma normale, sono disponibili due cicli Eco, il prelavaggio e un ciclo intensivo a 65°C.

I piedini sono regolabili in altezza per una stabilità perfetta su ogni superficie. Il livello di emissioni acustiche è pari a 49 dBA. Misura 59,5 x 55,5 x 82 cm (l x p x h).

6. Lavastoviglie Klarstein Amazonia 6

La migliore per: salvaspazio

È la soluzione ideale per chi ha problemi di spazio ma non vuole rinunciare alla comodità della lavastoviglie. Le sue dimensioni sono pari a 55 x 43,5 x 49,5 cm e può essere installata sia in modalità free standing che da incasso. Ha una capacità di sei coperti e offre altrettanti programmi di lavaggio (intensivo, normale, eco, vetro, 90 minuti e rapido).

Molto intuitivo, il pannello comandi prevede solo tre tasti funzioni, insieme ai simboli che corrispondono alle diverse opzioni. È incluso il cestello per le posate e l’acquastop. Ha una potenza di 1380 Watt ed è in classe A+.

7. Candy CDCP 6/E-S Mini Lavastoviglie

La migliore per: spazi ridotti

È una lavastoviglie compatta (le sue dimensioni sono di 43,5 x 55 x 50 cm) a libera installazione, che può essere posizionata praticamente ovunque. Di color argento, è in classe A+ e ha una capacità di sei coperchi.

Offre sei programmi di lavaggio con 5 diversi livelli di temperatura e solo 7 litri di consumo d’acqua a ciclo. Ha un display led e il livello di rumorosità è pari a 51 dBA.

Installazione lavastoviglie libera o incasso?

migliore lavastoviglie

Quando si deve acquistare una nuova lavastoviglie occorre sempre prendere in considerazione la capacità di carico in funzione dei componenti della famiglia. Se hai bisogno di modelli da incasso sei vincolato alle dimensioni del vano a disposizione che di solito ha misure standard, altrimenti se l’hai collocata in posizione libera puoi decidere tu la dimensione che più ti aggrada: standard o slim.

In ogni caso la scelta del modello dipenderà molto da come è già configurata la tua cucina o se hai necessità di affiancare una lavatrice insieme o un forno combinati. Certamente non avrai la necessità di acquistare un modello a cappottina come si usa nelle mense.


Design della lavastoviglie?

KLARSTEIN Amazonia -...

Quando acquisti una nuova lavastoviglie, devi anche pensare a come si adatta allo stile e al design della tua cucina. Finiture, maniglie e pannelli di controllo hanno un grande impatto sul look della tua nuova apparecchiatura. Ci sono molte finiture esterne disponibili per garantire che il tuo elettrodomestico si integri perfettamente al look della cucina.

Scegli tra una varietà di colori con l’immancabile bianco, acciaio inossidabile lucido o quello satinato e finiture personalizzate. Le maniglie per lavastoviglie sono disponibili in una varietà di stili, tra cui incassate e a barra. Quelle incassate facilitano la pulizia della parte frontale dell’apparecchio.

Le vasche interne sono generalmente realizzate in acciaio inossidabile o in plastica. Quelle con vasche in acciaio inossidabile di solito costano di più ma possono aiutare a ridurre i costi energetici perché mantengono il calore più a lungo, rendendo le stoviglie più asciutte. Sono anche più resistenti.

Efficienza di lavaggio della lavastoviglie?

È un fattore difficile da prevedere: dipende anche dalle condizioni in cui carichi le stoviglie e il pentolame e dalla resa che possono darti i detergenti migliori.

Se asporti i residui di cibo e li sciacqui grossolanamente prima di caricare la lavastoviglie, probabilmente usciranno perfettamente puliti dalla lavastoviglie senza problemi a prescindere dal modello scelto.

Quanti cestelli?

Le lavastoviglie classiche sono a due cestelli, quelle più moderne o di fascia medio-alta sono invece dotate di tre cestelli: in aggiunta ai classici due per il carico di pentole e piatti, c’è un apposito cestello posate e utensili da cucina, situato nella parte alta della lavastoviglie.

Programmi della lavastoviglie?

Whirlpool WFO 3O33...

Naturalmente non bisogna trascurare quali possibilità di lavaggio una lavastoviglie offre, ovvero di quali e quanti programmi e funzioni disponga. Normalmente una lavastoviglie non ha più di 8-9 programmi e i modelli un po’ più semplici ne offrono solo 5.

Il programma completo ad alta temperatura, comprensivo di prelavaggio e asciugatura, è adatto per lavare a fondo anche le stoviglie dallo sporco più incrostato. Vi è poi un ciclo di lavaggio rapido per piatti mediamente sporchi, di solito senza prelavaggio.

Il programma cristalli è ideato per lavare ed asciugare senza aloni i bicchieri e altre stoviglie in vetro o cristallo. Il programma eco è per stoviglie mediamente sporche e viene effettuato a temperature più basse e con minor dispendio di acqua.

Il ciclo silenzioso è idoneo a piatti mediamente sporchi e utilizza un getto d’acqua meno potente per ridurre al minimo il rumore. Praticamente tutte le lavastoviglie permettono di effettuare anche il solo prelavaggio, qualora si vogliano aggiungere stoviglie in seguito per poi fare un ciclo completo.

Bisogna anche considerare che i modelli più innovativi in fatto di automazione semplificano l’uso della lavastoviglie grazie a sensori che permettono alla macchina di regolarsi da sola.

Pannello controllo della lavastoviglie?

Il pannello di controllo si trova sulla parte anteriore dell’apparecchiatura (semi-integrato) o nascosto sul bordo superiore della porta (completamente integrato), quindi non è possibile vederlo quando la porta è chiusa.

I pannelli di controllo nascosti offrono un aspetto pulito e mantengono i pulsanti fuori dalla portata, un vantaggio utile se hai bambini piccoli che amano premere pulsanti.

Con i pannelli di controllo nascosti a scomparsa totale, potresti non sapere in quale fase si trova la lavastoviglie durante il ciclo di pulizia, quindi cerca le lavastoviglie che hanno un display residuo se questa funzione è importante per te. Quasi tutti i modelli hanno un bip sonoro che ti avvisano quando è terminato un ciclo.

Come caricare la lavastoviglie?

Le modalità di caricamento della lavastoviglie sono un aspetto che devi assolutamente valutare. Ci sono funzioni di carico flessibili che ti permettono di ottimizzare gli spazi a disposizione.

Un must al giorno d’oggi è avere a disposizione un terzo cestello da utilizzare appositamente per posizionare, senza il rischio che ti cadano o ti occupino spazio, tutta l’utensileria come i coltelli, i mestoli, le fruste, le posate. Si rivelano utili anche per gli oggetti piccoli e di forma particolare, come le tazze per l’espresso, i tappi per biberon e i misurini.

Se hai bicchieri a calice alto o piatti grandi ti sarà utile la possibilità di regolare in altezza il cestello superiore e quello inferiore. È anche importante avere a disposizione delle rastrelliere regolabili o ribaltabili per fare posto a pentole e padelle di dimensioni generose.


Domande frequenti

Quanto consuma la lavastoviglie?

Un consumo contenuto di elettricità e di acqua consente un risparmio economico in bolletta e permette di ridurre l’impatto ambientale. Stando alla normativa UE corrente, le classi energetiche delle lavastoviglie vanno da una fascia minima D a una massima A+++, anche se bisogna ricordare che dal 2013 non possono più essere commercializzate lavastoviglie in fascia energetica inferiore ad A.

L’acqua consumata dall’uso della lavastoviglie è tanto importante quanto il consumo energetico. Anche in questo campo le innovazioni tecnologiche sono andate sempre più nella direzione del minore utilizzo di risorse possibile, e i consumi di acqua per singolo lavaggio si sono praticamente dimezzati negli ultimi anni.

La lavastoviglie è rumorosa?

Al giorno d’oggi questo non è più un potenziale problema dato che le macchine sono silenziate per legge e non fanno rumore come una volta. Ma se questo aspetto per te è importante verifica il dato riportato nella scheda tecnica.

Rispetto ai modelli di una volta che sviluppavano fino a 80 dB, quelli di oggi sono super-silenziosi e puoi trovare apparecchi con una soglia di rumore al di sotto dei 40 dB. Alcuni modelli di fascia medio-alta, poi, offrono un programma “silenzioso” o “notturno” a ridotte emissioni sonore, così da non disturbare neanche nelle ore di riposo.

Come si mantiene efficiente la lavastoviglie?

Non dimenticate che per mantenere efficiente la vostra macchina dovrete preoccuparvi di tenerla rifornita di sale e di brillantante.

Il sale è necessario alla rigenerazione delle resine della lavastoviglie dopo ogni lavaggio; il brillantante non è solo un additivo lucidante per evitare i bicchieri opachi ma velocizza l’asciugatura senza lasciare residui di calcare.