I 5 Migliori Pialletti Elettrici: E Sei un Perfetto Falegname!

Per coloro che si dilettano nel loro lavoro in particolare amano realizzare piccoli lavoretti di falegnameria e carpenteria, il miglior pialletto elettrico è assolutamente indispensabile per rendere il legno liscio e dargli una forma.

Sommario

Qual è il miglior pialletto elettrico?

Sul mercato si trovano moltissimi modelli che si differenziano per modalità di impiego, dimensioni e prezzo .

Se sei completamente a digiuno di dati tecnici ti può essere utile il consiglio di qualche esperto o le opinioni degli utenti pubblicati nel web. E se vuoi risparmiare anche sui prodotti marca la cosa migliore è acquistare attraverso la vendita online .

N. 1 Pialletto elettrico Stanley Fatmax FME630K

Il migliore per: molto maneggevole

Offerta

È così leggero e ben bilanciato che si può usare anche con una mano sola. Progettato con un motore da 750W, rimuove il materiale in modo efficiente.

L’impugnatura gommata frontale offre un preciso controllo della profondità, con graduazioni da 0,2 mm. La scarpa ha tre diverse scanalature per smussature. Il cavo in gomma ha una lunghezza di 4 metri.

# 2 Pialletto elettrico Bosch Professional GHO 40-82 C

Il migliore per: precisione

Grazie al suo potente motore da 850 Watt con funzione Constant Electronic, è possibile ottenere superfici perfettamente lisce sul pezzo in lavorazione. Tale funzione mantiene costante il numero di giri anche una profondità di passata elevata e con materiali duri.

La sede del cuscinetto in alluminio garantisce una lunga durata. Il sistema di taglio Woodrazor si distingue per una lama a doppio taglio particolarmente affilata, in metallo duro a grana bene resistente all’usura e di semplice sostituzione: per smontarla basta allentare due viti e inserire la nuova lama senza specifica regolazione.

# 3 Pialletto elettrico Skil Masters 1558AA

Il migliore per: comfort di utilizzo

Offerta

Con il suo design ergonomico e una perfetta bilanciatura questo modello fornisce un utilizzo pratico e confortevole. Preciso e facile da usare, ha un motore da 600 Watt che fornisce la potenza sufficiente per completare tutti i lavori di piallatura.

La grande manopola di regolazione della profondità funge anche da impugnatura anteriore per un controllo ottimale.

# 4 Pialletto elettrico Einhell TE-PL 850

Il migliore per: lavori impegnativi

La sua morbida impugnatura garantisce il massimo comfort di lavoro anche con l’utilizzo prolungato. Si tratta di un utensile potente (850 W), di alta precisione, che può affrontare anche progetti impegnativi. I chip possono essere espulsi a destra o sinistra.

Il piano di posizionamento ha 3 scanalature per lavoro senza sforzo, smussatura e alta precisione per misure diverse, con arresto ridotto di profondità e guida parallela.

# 5 Pialletto elettrico Hitachi P20SF

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Leggero e maneggevole, ha un motore da 650 W di potenza nominale. La profondità di taglio è regolabile continuamente da 0 a 2 millimetri.

La larghezza di piallatura è di 82 millimetri. Molto maneggevole, ha un peso di 2,3 chilogrammi.

Perché scegliere un pialletto elettrico?

In origine le piallature erano tutte fatte a mano e ancora oggi per la rifinitura una mano è ritenuta da molti indispensabili, tuttavia è necessario che la macchina elettrica abbia il permesso di lavorare con velocità ed efficienza.

Per un amante del fai da te che non ha molto spazio nel suo piccolo laboratorio e non ha spazio per un po ‘di filo metallico , la scelta obbligata è di acquistare proprio un pialletto elettrico che ha una struttura simile a quella della pialla a filo ma è semplicemente di più piccole dimensioni: per la sua sicurezza l’uso deve essere impugnato saldamente con le due mani come si fa con la pialla manuale.

Ovviamente è indispensabile che abbiate una disposizione almeno un tavolo da falegnameria solido e strutturato, con morsetto per fissare la tavola e lavorare in sicurezza.

Utilizzo del pialletto elettrico?

La pialla è uno strumento di falegnameria usato per portare velocemente una misura in un piano. Quella manuale è dotata di lama ben affilata, posizionata inclinata in una scanalatura a V , che è esattamente al centro della bocca e sporge appena da essa.

Per creare trucioli sempre più fini bisogna tenere il controferro via via più vicino alla parte tagliente della lama. Questa deve essere ben affilata e avere gli angoli laterali smussati per non creare solchi nella tavola durante la piallatura.

Rispetto al modello manuale, la variante elettrica è fornita da più coltelli alloggiati in un albero porta-utensile e da una base di appoggio chiamata suola. L’albero porta utensile, grazie alla presenza di un motore ruota e una velocità con giri / minuto variabili a seconda dei modelli: la larghezza della superficie che è possibile piallare è modificata dalla lunghezza dei coltelli posizionati sul cilindro, mentre la regolazione in altezza vi Impostare una profondità di passata e una profondità di battuta .

In questo modo, dunque, si ottiene un termine il proprio lavoro in tempi più brevi, anche se per una maggiore precisione è necessario ricorrere sempre alla tradizione. Dal punto di vista tecnico, comunque, nel momento in cui la suola aderisce alla perfezione alla superficie su cui lavora, allora è il momento di accendere l’utente e iniziare a funzionare.

Come per le manuali manuali, non bisogna dimenticare, una volta abbiamo annunciato una notifica, di aggiornare progressivamente l’asportazione del legno. In questo modo, infatti, si evita il rischio di rimuovere la superficie in eccesso rispetto a quanto fornito ea quanto necessario.

Il pialletto elettrico in genere viene usato in opera, ad esempio per riuscire a fare piccole modifiche sulle travi in ​​legno manualmente in cantiere sia da muratore che da falegname, oppure in lavori di montaggio dei mobili per eseguire e adattali perfettamente all’inclinazione del pavimento o delle pareti. È molto utile anche nel fai da te, per poterlo realizzare in casa piccoli lavori di piallatura e può essere un complemento d’uso per rifinire un pezzo che si è impiallacciato manualmente (e in questo caso può fungere anche da levigatrice).

Per garantire un lavoro ottimale è importante la potenza elettrica in questi modelli può partire da 500 Watt: è chiaro che avere una disposizione un motore potente fornire un impiego più flessibile dell’apparecchio.

Prezzi del pialletto elettrico?

I prezzi delle pile elettriche regolate, ovviamente, in base al prodotto che si tratta: vi sono sia tipologie di pile che hanno dimensioni discrete e potenza, e per questo hanno anche un prezzo basso , sia pile elettriche di grandi dimensioni e anche di grande potenza , il cui costo può essere più elevato.

Un utile accessorio che essendo un optional incide sul prezzo può essere di avere la funzione di espulsione trucioli e aspirazione, in modo da avere i minimi residui quando trattate il pezzo di legno .

Leave a Reply