I 5 Migliori Elicotteri Radiocomandati: Non Solo Giocattoli

Quando si parla di elimodellismo dinamico ci si riferisce al mondo degli apparecchi radiocomandati: c’è infatti differenza tra l’uso che ne fa un principio e un professionista e parla del miglior elicottero radiocomandato non è certo semplice.

Si tratta di un modello a 5 canali che offre un’elevata stabilità di volo.

Sviluppato con tecnologia giroscopica, è completo di luci a LED per voli notturni e cavo USB per tenere sempre cariche le batterie del telecomando.

CLICCA QUI PER OTTENERE MAGGIORI DETTAGLI SU AMAZON [/ su_button]

 

Giocattoli GP # 2 Elicottero RC G610

Il migliore per: voli notturni

L’elicottero è dotato di luci guidate per godersi il volo anche durante la notte. Può essere ricaricato direttamente dal trasmettitore e tramite il cavo di ricarica usb.

Ideale per i principianti, è dotato di controllo della velocità Hi-lo e regolatore completo dell’assetto per un volo perfetto. Il sistema di controllo a infrarossi e il trasmettitore multicanale dispongono di 3 elicotteri di volo nello stesso posto contemporaneamente senza interferenze. io.

CLICCA QUI PER OTTENERE MAGGIORI DETTAGLI SU AMAZON [/ su_button]

 

# 3 Goolsky Walkera

Il migliore per: stabilità

La sua struttura flybarless garantisce una risposta rapida, all’insegna dell’efficienza di volo. Il motore brushless e alte prestazioni favorisce un volo più potente e durevole.

Sviluppato con il sistema di controllo giroscopio a 6 assi, dotato di volo stabile e preciso. Il sistema di azionamento offre una facile regolazione e un livello di rumore molto contenuto.

CLICCA QUI PER OTTENERE MAGGIORI DETTAGLI SU AMAZON [/ su_button]

 

# 4 Syma S107G 3 canali

Il migliore per: buon rapporto qualità e prezzo

Modellino radiocomandato di tipo coassiale a 3 canali, con controllo in 3 direzioni (su e giù, avanti e indietro, destra e sinistra), segnale a infrarossi. È dotato di un giroscopio che rende molto più maneggevole rispetto a qualsiasi altro modello simile, che rende facile il controllo in volo.

Per il controller sono previsti 6 file AA, mentre il modellino si ricarica o tramite connessione USB o dal telecomando. Fornisce una batteria Li-poly (inclusa) con una carica di 40-50 minuti Fornisce un volo continuo di circa 6-8 minuti.

Le pale misurano 19 cm di diametro. Ha un robusto involucro metallico che protegge il motore ed ingranaggi in caso di impatto minore.

CLICCA QUI PER OTTENERE MAGGIORI DETTAGLI SU AMAZON [/ su_button]

 

# 5 Revell 23955 Sky Arrow

Il migliore per: semplice utilizzo

Questo modellino radiocomandato a infrarossi a 2 canali vola in modo stabile e silenzioso per 5 minuti. L’utilizzo è molto semplice e intuitivo.

La batteria interna di tipo Li-Po si ricarica collegandola al radiocomando. Il controller necessita di 4 pile.

Dalle dimensioni molto comprese, è indicato per i bambini di età compresa tra gli 8 ei 10 anni, alle primissime armi con gli apparecchi radiocomandati ma supervisionati da un adulto.

CLICCA QUI PER OTTENERE MAGGIORI DETTAGLI SU AMAZON [/ su_button]

Come scegliere l’elicottero radiocomandato?

Il primo fattore di distinzione sono i canali su cui trasmette il controller e il tipo di segnale radio (es. A infrarossi ). Per canali si intende nella realtà il numero di comandi e parametri che devono controllare con la nostra radio.

Gli elicotteri considerati giocattoli, considerati dalle dimensioni, sono quelli aventi 2 o 3 canali , cioè quelli che possono andare solo su e giù, girandosi a destra sinistra (2 canali), oppure quelli che in più usano anche avanti e indietro ( 3 canali ). Da 4 canali possiamo parlare di elicotteri da modellismo “entry level”. Con i 6 canali parliamo di elicotteri radiocomandati seri.

Per i principianti in assoluto si può partire con i radiocomandati giocattolo , prima di passare a qualcosa di meglio. In questo gruppo di prodotti, non ancora modelli hobby, si possono trovare prezzi bassi e modelli più economici .

 

Eliche dell’elicottero radiocomandato?

Una seconda distinzione riguarda il tipo di passo è la configurazione delle eliche: si distingue modelli con passo coassiale, fisso e passo collettivo.

I coassiali , a 3 e 3.5 canali, sono da intendere come giocattoli (sono modelli che stanno nel palmo della mano), sono forniti di due rotori nella parte superiore che ruotano in direzioni opposte. Sono adatto solo ad un uso casalingo, in quanto la più lieve brezza è in grado di spazzarli via con facilità. Nei modelli a 3.5 canali (ovvero “tre canali e mezzo”) il mezzo canale serve ad accendere lucine LED .

I coassiali a 4 canali offrono una funzione in più, quella ruotano attorno al proprio asse. Sono adatti ad un uso interno ed esterno in assenza di vento.

Un modello superiore è il tipo a passo fisso . A differenza del coassiale, questi hanno solo un rotore in cima e hanno un rotore di coda che affonda da giroscopio (per equilibrare la reazione della coppia), ma il “passo” o l’angolo di attacco dei rotori di questi tipi di elicotteri sono “fissi”. Questi modelli sono generalmente a 4 canali e possono fare acrobazie di base e volare in condizioni moderatamente ventose.

Infine per piloti avanzati parliamo di modelli a passo collettivo o variabile con 6 canali . Gli elicotteri a passo variabile sono per natura più reattivi, più instabili, più veloci, più delicati, più difficili da mettere a punto e più costosi. Ma sono anche più potenti, più precisi, più insensibili al vento e soprattutto sono acrobatici .