I 6 Migliori Caricabatterie Solari: Energia a Costo Zero

La tecnologia fotovoltaica ha percorso in breve tempo una lunga strada. E i pannelli solari sono divenuti sempre più piccoli ed efficienti.

Oggi, con il miglior caricabatterie a energia solare possiamo ricaricare lo smartphone , il tablet , le batterie della macchina fotografica : tutto in modo pratico ed ecologico .

Grazie alla tecnologia iSmart, è in grado di rilevare automaticamente e di fornire automaticamente la corrente ottimale di ricaricare qualsiasi dispositivo collegato, assicurando così in modo rapido ed efficiente.

Dotato di due uscite usb, è protetto da un rivestimento in nylon resistente all’acqua e alla muffa e può funzionare in ogni condizione meteorologica. Può essere ricaricato praticamente ovunque anche nelle giornate nuvolose, sul cruscotto dell’auto o sul terrazzo.

I quattro moschettoni forniti nell’assegnazione di una borsa o nello zaino, all’esterno di una tenda o su un albero.

 

Caricabatterie solare portatile Izete

Il migliore per: design compatto

Ha una batteria ricaricabile integrata ad alta capacità, pari a 2400mAh. Dotato di tre porte USB, fornito di ricaricare contemporaneamente tre dispositivi come tablet e smartphone. I led della torcia sono ideali per lavorare all’aperto al buio. Inoltre sono presenti dei led che indicano il livello di carica della batteria.

Molto compatto, misura  16 x 8 x 2 centimetri e si tiene comodamente in mano.

 

Caricabatteria solare Powergreen

Il migliore per: protetto contro sovraccarico

Ha due porte usb e fornisce così di mettere in carica due apparecchi nello stesso momento.

I pannelli fotovoltaici SunPower monocristallino aumenta la conversione fino al 24%. Ultra leggero e ultra compatto, si porta ovunque nella massima comodità.

 

Caricabatterie solare portatile Bernet

Il migliore per: ricarica tre dispositivi insieme

È progettato con tre porte di ricarica usb e due porte di entrata (illuminazione e micro usb)

Ha una capacità di  24000 mAh, per ricare ad esempio un iPhone 6S fino a 9 volte, un Galaxy S7 per 5 volte o un iPad Mini più di 3 volte.

 

Caricabatterie solare 24000 Olebr

Il migliore per: ampia compatibilità

No products found.

Si tratta di un indicatore solare da 24000mAh. Fornisce una potente batteria di backup. Può ricaricare completamente un iPhone 6 circa 8 volte, un Samsung S6 circa 6 volte e un iPadAir circa 2 volte.

Le sue tre porte offrono 2A ad alta velocità di ricarica. Garantisce la totale compatibilità con i dispositivi Ios e Android.

 

Zaino solare XTPower

Il migliore per: appassionati di outdoor

Ideale per tutti gli appassionati di outdoor, questo zaino è dotato di aggiuntive tasche e scomparti. Si rivela adatto per trekking, arrampicata, pesca e ciclismo ed è realizzato in nylon di alta qualità e robusto.

La cella solare ha un’efficienza di trasmissione del 22%. Il rivestimento protettivo antigraffio incorporato e cucito in un tessuto in PVC è altamente resistente all’abrasione e agli agenti atmosferici.

 

Opinioni sulla carica della batteria a energia solare?

Oggi è collegato al mondo in ogni momento, non solo per lavoro ma anche durante il tempo libero. Ma se si è lontani da casa e viene a mancare improvvisamente la batteria

Con una batteria ricaricabile a energia solare, usufruendo della luce naturale del sole (a volte anche quella artificiale), per ricaricare qualsiasi tipo di dispositivo elettronico, dallo smartphone al tablet, dall’mp3 al Gps.

La scelta del modello più performante deve tenere conto delle singole necessità di ricarica, soprattutto in base al tipo e alla quantità di dispositivi che si desidera ricaricare, anche simultaneamente e soprattutto dei tempi che devono essere tenuti ad attendere prima chela ricarica del dispositivo sia completa.

 

Come funziona il caricabatterie solare?

Grazie alla semplice esposizione alla luce naturale , il dispositivo riesce a trasformare l’energia proveniente dalla sole in energia elettrochimica. La memoria quindi al suo interno nelle celle di carico e la trasferisce ai dispositivi collegati via USB.

In genere, questo tipo di accessorio vanta caratteristiche davvero interessanti che rendono il suo utilizzo sicuro e comodo: fra questi balzano all’occhio la sua capacità di resistere alla polvere e la sua impermeabilità all’acqua.

 

Modelli di caricabatterie a energia solare?

Ci sono due gruppi di prodotti:

  • quelli che trasferiscono energia direttamente quando i dispositivi sono collegati
  • quelli che servono anche come accumulatori e possono distribuire l’energia in un tempo successivo

I primi hanno una grande superficie per catturare più energia e distribuirla in meno tempo. I secondi hanno una dimensione di una scatoletta più o meno spessa in funzione della capacità di accumulo ma una sola superficie captante. Ciò che si traduce – se i dispositivi sono collegati quando il caricabatterie è scarico – in un tempo maggiore di ricarica.

Questi apparati sono molto utili in tutte le circostanze in cui non c’è una portata di mano in una presa di corrente elettrica, come ad esempio durante i soggiorni in campeggio , in una gita in montagna, quando si scia o si è sulla spiaggia a prendere il suola…

Si basa sui principi della tecnologia fotovoltaica che capta i raggi del sole in un pannello monocristallino rigido e converte l’energia termica in energia elettrica. La particolarità dei pannelli monocristallini è di essere rigidi, poter essere piegati (i tipi senza accumulo) e compattati in poco spazio.

 

Scelta del caricabatterie a energia solare?

Nella scelta di una batteria a energia solare costantemente tener conto dei progressi compiuti quotidianamente nel campo dei materiali . Inoltre, un investimento più oculato spendendo un poco di più ci sono di avere il tipo migliore. Occorre anche valutare la struttura in termini di resistenza alle infiltrazioni d’acqua e di sabbia.

È importante fornire che dovunque si andrà sarà possibile richiedere di molte ore di luce solare per effettuare la sua ricarica. Anche se i modelli più efficienti infatti hanno bisogno di qualche ora, dato che una differenza di un collegamento a presa di corrente dove la carica è diretta, qui bisogna prima convertire quella termica naturale in energia elettrica.

Al momento della scelta, è bene leggere con cura le caratteristiche tecniche dei vari modelli, per essere sicuri della piena compatibilità con i dispositivi che si desidera ricaricare. Segnaliamo, a questo proposito, che spesso vengono forniti appositi riduttori in grado di adattare il caricabatterie a qualsiasi apparato elettronico oggi in commercio.

 

Vantaggi del caricabatterie a energia solare?

Oltre ad essere molto più economico di una batteria di riserva, questo accessorio offre il grande vantaggio di poter essere utilizzato anche se non si dispone del collegamento alla rete elettrica.

Se si è impegnati in un trekking o in una lunga montagna o in un tour ciclistico, il caricabatterie solare può essere agganciato con i moschettoni allo zaino e mentre ci si muove ricarica un dispositivo collegato.

 

Potenza del caricabatterie a energia solare?

Il Watt è gestito da misura riferita alla velocità con cui l’energia viene consumata o realizzata. La misurazione della potenza elettrica in Watt non è quindi solo il parametro che può dire se una batteria solare è più efficiente di un altro.

È evidente che un pannello da 10 Watt è generalmente più potente di uno da 5 Watt. Tuttavia, la tecnologia è sempre in evoluzione e ciò che fa la differenza e che va preso in massima considerazione è l’ amperaggio .

Questo dato è fornito di misura della corrente elettrica, cioè indica la compatibilità del trasferimento di energia accumulata nei confronti del dispositivo da ricaricare. I tablet e gli smartphone più recenti sono compatibili con l’assegnazione del flusso di corrente di 2 Ampere per ora.

Grazie a una progettazione intelligente, alcuni modelli hanno potenze maggiori per la ricarica in condizioni di scarsa illuminazione o per ridurre la perdita di energia dall’accumulatore al dispositivo mobile.

 

Peso del caricabatterie a energia solare?

Il peso di  un aspetto importante da tenere in considerazione quando si valuta l’attenzione di un pannello a ricarica solare portatile.

Un pannello molto compatto, leggero (in genere inferiore a un chilogrammo) che serve a ricaricare i diversi dispositivi, si rivela utile in tutte le attività all’aria aperta in cui non si hanno fastidiosi pesi aggiuntivi: durante il trekking , un’arrampicata , un’escursione con lo zaino in spalla, in mountain bike .

Se invece si tratta di viaggiare in auto o di trascorrere le vacanze in barca , allora questo fattore non ha molta importanza.

 

 

Qualità del caricabatterie a energia solare?

Per valutare in modo corretto la qualità di un caricabatterie a energia solare è necessario prendere in considerazione la sua polivalenza nell’impiego, valutare se è complesso tecnicamente o se è intuitivo da usare ed è così veramente in grado di semplificare la vita.

Di fatto la polivalenza d’uso significa tante cose. Innanzitutto, può indicare il modo con cui si può fissare o appendere questi accumulatori mentre vengono ricaricati dalla luce del sole. Ci sono dei sistemi che richiedono ganci per lo zaino, l’ ombrellone e la tenda da campeggio , oppure fibbie per la cintura, particolarmente utili quando si va in bici.

Polivalenza significa anche poter riporre il dispositivo in apposite sacche di protezione insieme ai cavi in ​​dotazione, proteggendolo dal vento e deboli piogge . L’ideale è che tali sacche devono anche contenere lo smartphone e altri accessori di ricarica come batterie aggiuntive.

 

Versatilità del caricabatterie a energia solare?

È questo un concetto soggettivo, fondamentale per alcuni e assolutamente banale per altri. Se si utilizza questo genere di dispositivi solo per ricaricare un solo dispositivo, in condizioni d’uso quotidiane, allora l’utente della versatilità è superfluo: è sufficiente infatti un modello leggero con una sola porta usb.

Se invece si ha la necessità di ricaricare diversi dispositivi o apparecchi più grandi come un computer portatile , la versatilità dell’apparato diventa di primaria importanza. La scelta può allora cadere su modelli molto potenti e performanti , in grado di ricaricare dispositivi ad alta efficienza, con più porte USB che possono erogare energia a 2-2,4 A nello stesso istante.