Le 8 Migliori Cuffie Wireless: Libertà di Movimento e… Ascolto al Top

Le cuffie senza fili devono ricevere segnali audio dalle sorgenti, tra cui smartphone, tablet, computer e tv.

Le migliori cuffie wireless richiedono le più elevate prestazioni in fatto di qualità del suono, ricezione del segnale e struttura dei materiali.

Il dispositivo garantisce una qualità audio ottimale con un suono pulito e senza distorsioni anche ad alto volume. Dotate di tecnologia Bluetooth offre eccezionale libertà grazie ai padiglioni più curvati che seguono ogni movimento.

Hanno microfono integrato che consente di rispondere al telefono in vivavoce con le mani libere. La batteria agli ioni litio ricaricabile ha un’autonomia di 40 ore. Regolabili, hanno padiglioni morbidi per un ascolto prolungato nel massimo comfort.

 

Sony MDR-RF865RK

La migliore per: elevata autonomia

Si tratta di una cuffia wireless a radiofrequenza, ricaricabile tramite supporto, con unità driver da 40 mm. La risposta è di 10-22.000Hz.

La durata della batteria fino a 20 ore, con tempo di ricarica 7 ore. La trasmissione è fino a 100 metri circa.

 

Cuffie Philips  SHB3060BK / 00 Bluetooth

La migliore per: pieghevoli e portatili

Si ispano alle cuffie dei DJ e sono progettate per aspiranti artisti. Consentono di ascoltare musica per ore o ricevere chiamate in tutta comodità grazie al design intelligente, pieghevole ed portatile.

I loro cuscinetti morbidi offrono sessioni di ascolto prolungate nel massimo comfort.

 

Sennheiser RS120

La migliore per: ascolto prolungato

È l’ideale per ascoltare la musica in ogni angolo della casa, anche sul balcone o in giardino. Il suo raggio d’azione ha attivato gli 80 metri e il segnale è riuscito a passare anche attraverso i muri ei soffitti.

Il trasmettitore può essere impostato su tre frequenze e il ricevitore è dotato di un sistema Sintonizzazione che consente di selezionare la frequenza desiderata. I padiglioni sono morbidi e la cuffia è leggera, compatta, sfruttata in modo prolungato.

Per ricaricare le batterie, è sufficiente posizionare la cuffia sulla base del trasmettitore. È possibile utilizzare più cuffie aggiuntive, così due persone possono sentire l’audio in un volume diverso.

 

Meliconi HP 300 Professional

La migliore per: ricerca automatica della frequenza

Il suo segnale è in grado di attraversare muri e soffitti, con un raggio massimo di ricezione di 100 metri. Si collega rapidamente a tv, lettori di dvd, Blu-ray, cd, sistemi audio hi-fi, iPod / iPhone / iPad, riproduttori di mp3, vcr, radio, pg, console videogiochi e altre fonti audio.

Ergonomica e molto leggera, è dotata di padiglioni di design ovoidale che si adatta perfettamente alla forma dell’orecchio. Le sue funzioni regolano il controllo del volume e la sincronizzazione automatica della frequenza tra la cuffia e la base trasmittente (Auto Tuning).

Sono disponibili tre canali di trasmissione per evitare interferenze. Le pile ricaricabili in dotazione offrono un’autonomia di 8 ore di uso continuato. La comoda ed elegante base di ricarica è ideale per riporre la cuffia dopo il suo utilizzo.

 

Bose QuietComfort 35

La migliore per: massima riduzione del rumore

Chi è disposto a tariffa una metà follia, ma non chiede nient’altro che un prodotto che disponga della migliore qualità audio, del migliore isolamento del rumore e di funzionalità evoluta, non può fare a meno del migliore prodotto tecnologico.

Queste cuffie wireless over-ear presentano una scelta d’élite. Un design davvero curato, con l’impiego di materiali quali il nylon in fibra di vetro o l’acciaio inossidabile, dotato di una comodità impareggiabile.

Sfruttando una riduzione del rumore attivo, isolano anche in situazioni particolarmente caotiche considerando un suono straordinario, ben bilanciato e affidabile. Al loro interno offre connessioni NFC e Bluetooth 4.0 e un’autonomia di ben 20. Disponi anche della possibilità di essere usati tramite cavo, e integra un set di microfoni utili anche alle conversazioni su smartphone.

 

Philips SHC5100

La migliore per: comfort anche con gli occhiali

Ricaricabile e leggera, la cuffia si indossa comodamente, senza arrangiare alcun fastidio. La fascetta interna flessibile si regola automaticamente e si adatta in modo perfetto alla forma e alle dimensioni della testa, anche se si tratta degli occhiali.

Il driver dell’altoparlante da 32 mm è compatto e potente e garantisce un audio senza distorsioni qualunque sia la potenza di ingresso. Vi è la possibilità di scegliere tra due canali per ridurre al minimo i disturbi da interferenze.

Il segnale è molto forte e il raggio d’azione è presente in 100 metri. Si può quindi ascoltare la musica da una stanza all’altra, muovendosi per casa nella più totale libertà. La confezione contiene – oltre alla cuffia – la trasmittente, la caricabatteria e 2 batterie ricaricabili.

 

Plantronics BackBeat Pro

La migliore per: l’aggiornamento della tecnica

Prodotto unico nel suo genere. Nella sua struttura in policarbonato accoglie numerosi sensori e una batteria in grado di offrire un’autonomia di 24 ore di riproduzione continua.

Le cuffie sono ottimizzate per l’uso wireless con Bluetooth classe 1 per una copertura fino a 100 metri, oltre al supporto Bluetooth 4.0. Sul lato destro è possibile interagire con il volume senza toccare i dispositivi collegati, mentre sul lato sinistro è lo stesso gestendo la playlist in esecuzione.

La funzione OpenMic evita l’isolamento sfruttando i microfoni integrati che lasciano ascoltare ciò che succede all’esterno. Sono compatibili anche con lo standard cablato, tramite un cavetto con controllo remoto integrato.

 

Connessione cuffie wireless?

Prima di lasciarsi affascinare dal design o dalle avveniristiche funzioni di un qualsiasi modello, è importante capire che tipo di connessione si desidera.

  • Le migliori cuffie economiche sono quelle a raggi infrarossi
  • Anche tra le migliori cuffie bluetooth è possibile trovare qualche offerta interessante. In molti modelli è possibile regolare sul dispositivo alcune funzioni, come ad esempio il volume o il cambio del brano. Si evidenzia però che non sempre la loro portata è soddisfacente.
  • Non da ultimo ci sono modelli a radiofrequenza , adatti per essere gestiti anche a notevole distanza dal trasmettitore. Sono però elencati di una fascia di prezzo più elevata.

La scelta dipende dall’uso che si intende tariffa, dal rendimento che ci si aspetta e, naturalmente, da qual è il budget disponibile.

Se in casa ci sono già diversi dispositivi wireless è meglio optare per un modello a raggi infrarossi che, oltre ad essere più un buon mercato, evita di sovraccaricare l’ambiente di onde radio.

Se poi si desidera ascoltare la musica girovagando tra i locali della propria abitazione, allora l’ideale è scegliere una cuffia wireless collegabile tramite radiofrequenza.

 

Scelta della cuffia wireless?

Quando si è in procinto di acquistare una cuffia wireless, è bene ricordare alcuni principi basilari:

  • Chi più spende meno spende . Le cuffie wireless più costose sono spesso utilizzate con materiali di qualità migliore e appositamente progettate per una resa migliore del suono e una lunga durata nel tempo.
  • Flessibilità . I modelli digitali a canali multipli selezionano di passare a un’altra frequenza in caso di interferenze
  • Riduzione di rumore . Questa caratteristica spesso non vale il prezzo che si paga.
  • Design , specie se devi farvi vedere in giro in un certo modo. Le cuffie sono paragonabili a un accessorio del proprio abbigliamento, come una borsetta o una cintura. Indossereste mai qualcosa che non vi piace?
  • Una fornitura che rispetti deve consentire di utilizzare subito e in modo semplice e intuitivo il prodotto appena acquistato.

 

Qualità audio cuffie wireless?

Uno dei fattori più importanti da ricercare in una cuffia wireless è naturalmente la qualità del suono.

Fra i principali parametri che favoriscono la resa naturale della musica vi è una risposta in frequenza estesa e lineare e una bassa distorsione armonica , anche a livelli di ascolto sostenuti. Naturalmente, in questo caso bisogna considerare anche i gusti personali ei generi musicali di maggior ascolto.

 

Comfort cuffie wireless?

Anche lo stato di comfort della cuffia in base alla nostra configurazione della testa, al fatto di avere molti capelli o di portare gli occhiali è senz’altro da valutare.

Le cuffie esercitano, per loro natura, una leggera pressione sul padiglione auricolare. Per evitare che diano fastidio dopo pochi minuti di ascolto, è generalmente presente una fascia elastica che passa sopra la testa, per alleviare la pressione. È importante che il modello scelto sia comodo, leggero, realizzato con materiali confortevoli e morbidi, soprattutto nei punti di contatto con la pelle.

 

Dolby Surround cuffie wireless?

Tra le diverse opzioni, molte delle cuffie senza fili offrono un suono Dolby Surround a 5.1 canali.

Ciò è ottenuto attraverso l’uso di diversi dispositivi all’interno della cuffia, l’uso per i canali posteriori, centrale, anteriore e subwoofer.

Questa soluzione progettuale è notevolmente aumentata per aumentare il coinvolgimento nell’ascolto.

 

Accessori cuffie wireless?

È da valutare infine il numero e il tipo di accessori forniti nella confezione insieme alla cuffia.

Fra questi ricordiamo il cavetto usb da usare per la ricarica o il microfono incorporato per parlare al telefono nel caso l’associate uno smartphone Android o iOS.

Spesso sono previste le batterie ricaricabili (nei modelli a radiofrequenze), la custodia, i cavetti jack per connessioni multiple o per dispositivi che non ricevono in modalità bluetooth.

Leave a Reply