I 5 Migliori Spremiagrumi a Colonna per Gustosissime Spremute

Il miglior spremiagrumi a colonna è un apparecchio professionale da bar che si tranquillamente utilizzare nella propria cucina perché permette un’estrazione dei succhi ottimale senza la particolare fatica di spremere come una volta.

Oltretutto consente di ottenere il succo dal melograno, frutto gustosissimo e antico ma noioso da estrarre.

Sommario

Qual è il miglior spremiagrumi a colonna?

È strumento dal design particolare, adatto a un uso quotidiano per la preparazionemiglior-spremiagrumi-a-colonna di spremute per tutta la famiglia che può stare comodamente in bella mostra in cucina donandole un tocco particolare.

I modelli più economici hanno spesso molteplici componenti in plastica, un aspetto che consente di proporli a un prezzo più contenuto. Vale però la pena spendere un po’ di più per acquistare uno spremiagrumi di qualità, fatto per durare nel tempo.

La vendita online ti offre una panoramica completa di apparecchi di marca, proposti al prezzo più basso.

#1 Spremiagrumi a colonna Cilio 203349

Il migliore per: robustezza

Realizzato in metallo verniciato, si fa apprezzare per la sua solidità e robustezza. Consente di spremere velocemente e in modo impeccabile anche i melograni più grandi, insieme ad agrumi come arance e limoni; è possibile preparare così tante salutari spremute.

Facile da utilizzare, è molto pratico da pulire. Ha una dimensione di 17,8 x 33 x 48,3 centimetri e pesa 5 chilogrammi.

#2 Spremiagrumi a colonna Rotex-Italia Spremimelograno

Il migliore per: elevata stabilità

Si rivela ideale per spremere arance e melograni ed è fornito completo di tappetino antiscivolo asportabile. Facile da usare e da pulire, è completamente smontabile.

Costruito in ghisa/inox verniciato, ha il manico e i piedini in gomma dura. La base con due ventose offre la massima stabilità. La base misura 24 x 17,5 x 3,3 centimetri, mentre l’altezza varia fra 39 e 80 centimetri.

#3 Spremiagrumi a colonna manuale Aps

Il migliore per: design

Si fa subito apprezzare per le sue line eleganti e particolarmente curate, che si armonizzano con ogni stile di cucina. È realizzato in acciaio inox cromato, molto brillante: messo ben in vista su qualsiasi piano, non passerà sicuramente inosservato.

L’apparecchio consente di spremere in modo semplice e veloce ogni genere di agrume, come arance, limoni e lime, oltre ai melograni di piccole e medie dimensioni.

#4 Spremiagrumi a leva Klarstein OneConcept Ecojuicer XXL

Il migliore per: lavabile in lavastoviglie

La sua meccanica dal funzionamento semplice permette di esercitare, con un piccolo movimento della leva, una notevole pressione sulla frutta. Si estrae così senza alcuno sforzo il succo di arance, pompelmi, limoni e lime.

Tutti i componenti sono rimovibili, facilmente pulibili e sono adatti per essere lavati anche in lavastoviglie. Con il suo look vintage, si integra facilmente in ogni ambiente.

#5 Spremiagrumi a colonna Eva Collection

Il migliore per: prezzo interessante

È indicato per ottenere tutto il succo di arance e melograni. Si smonta completamente, ottimizzando in questo modo le operazioni di pulizia.

La struttura in ghisa / acciaio verniciato / inox conferisce all’apparecchio una notevole robustezza. Manico e piedini sono in gomma dura. L’altezza raggiunge 71,5 centimetri con la leva alzata.

Che cos’è lo spremiagrumi a colonna?

Si tratta di un apparecchio manuale che non utilizza energia elettrica e che consente di spremere il succo attraverso un meccanismo a leva e compressione. Proprio per questa caratteristica non richiede l’impiego di una particolare forza né della torsione della mano sul cono di spremitura.

Lo spostamento lungo la colonna del gruppo di spremitura, cioè il complesso della coppa e delle leva, permette di posizionare alla base recipienti di diversa capacità e altezza per la raccolta del succo di uno o più frutti.

Come funziona lo spremiagrumi a colonna?

Il funzionamento è molto semplice: basta posizionare una metà del frutto che si desidera spremere sul cono in acciaio inox removibile e iniziare ad abbassare la leva. Questo movimento provoca a sua volta l’abbassamento di un elemento a forma di imbuto che va a pressare il frutto sul cono facendo fuoriuscire in un attimo tutto il succo.

Il nettare estratto cola sul fondo passando prima nel filtro per eliminare eventuali semi, per poi finire direttamente nel bicchiere o nel contenitore posto al di sotto dello spremiagrumi manuale a leva.

Generalmente uno spremiagrumi di qualità ha il vantaggio di semplificare l’estrazione del succo senza perderne nemmeno una goccia. Evita inoltre che un’azione meccanica sull’albedo, la parte bianca dell’agrume, porti ad avere nel succo la presenza di componenti più amare.

Scelta dello spremiagrumi a colonna?

 Uno spremiagrumi da bar è generalmente progettato con coppa e leva in acciaio, un materiale molto resistente e semplice da pulire.

Essendo soggetto ad un uso frequente la prima cosa da valutare è la robustezza, la seconda è il meccanismo di leva che abbia uno snodo semplice ma forte. Al momento dell’acquisto va quindi posta una particolare attenzione ai materiali costruttivi.

È anche fondamentale che i suoi componenti siano facilmente smontabili, per consentire un accurato lavaggio sia a mano sia in lavastoviglie e garantire così la massima igiene.

Non essendo elettrico è ovviamente un dispositivo molto silenzioso che si può utilizzare ovunque, anche in giardino nel caso di feste o cene tra amici all’aria aperta.

Per garantire una spremitura efficace dei frutti di varie dimensioni i coni di spremitura sono spesso disponibili in diversi formati, che una volta riposti possono essere impilati uno sull’altro.

Nella scelta, non vanno sottovalutate le dimensioni. Questo tipo di spremiagrumi è indubbiamente molto bello dal punto di vista estetico, ma è decisamente più ingombrante rispetto ai classici modelli di spremilimoni senza leva.

È perciò ideale da tenere fisso su un piano, sempre pronto all’uso. Di contro, è abbastanza scomodo se pensiamo di doverlo tirar fuori da un armadio tutte le volte che ne abbiamo bisogno. C’è comunque chi lo considera un vero complemento di arredo, adatto a cucine in diversi stili: i modelli tra cui scegliere non mancano certo!

Leave a Reply