Gli 8 Migliori Libri di Cucina Vegana: Stile e Filosofia di Vita

Al giorno d’oggi proliferano trasmissioni televisive che si occupano di cucina e  alimentazione , cambiano gli ancora di vita, stiamo più attenti alla sostenibilità ambientale, al nutrirsi sano e cresce il numero di persone che rinuncia alla carne.

Allora, preparati al cambiamento leggendo i migliori libri di cucina vegana.

Sul fronte dei nostri consumi, un rapporto di Eurispes afferma che quasi un italiano su dieci ha detto completamente addio alla carne: il 7,1% della popolazione si dichiara vegetariano mentre i vegani hanno ottenuto l’1%. Ciò significa che l’8% di persone non mangia carne e il dato è in costante aumento.

Secondo Coldiretti già nel 2015 la spesa degli italiani è organizzata e la carne ha perso il primato della prima voce di spesa: è diventata la seconda voce del budget alimentare delle famiglie dopo l’ ortofrutta .

 

Qual è il miglior libro di cucina vegana?

Vuoi cucinare veg ma non sai da dove incominciare? O, molto semplicemente, vuoi ampliare i tuoi orizzonti culinari con un’attenzione particolare al benessere e alla salute?

Sul mercato  ci sono molti libri dedicati al mondo vegano e vegetariano e la  vendita online  ti offre un’accurata selezione di quelli più letti e cliccati.

Troverai consigli, offerte, opinioni e in molti casi scarichi anche in formato Kindle.

 

Alimentazione vegetariana e vegana per sportivi

Il migliore per: binomio veg e attività fisica

Le diete vegetariane e vegane sono sinonimo di salute e forma fisica ottimale, ma cosa succede quando vengono abbinati ad un regime che preveda una pratica regolare fisica?

L’opera tenta di dare una risposta alle domande e alle perplessità che emergono quando si abbinano veg e sport: come sostituire le proteine ​​animali, quali alimenti usati nelle diete vegetariane, come ottenere riserve di energia e ferro?

È una guida alla pianificazione di un corretto modo di nutrirsi, sia all’interno che comunque anche fuori da un regime di allenamento, ottenendo un’alimentazione vegetariana i migliori vantaggi per il saluto e per un buon rendimento.

 

Veg per scelta

Il migliore per: ricette classiche in versione veg

 Tante ricette per comporre menu sani e ricchi di sapore presentati da Pietro Leemann, grande chef vegetariano che reinterpreta creativamente la grande tradizione della cucina italiana.

Uno strumento prezioso per chi segue una dieta vegetariana o vuole iniziarla nel rispetto della propria salute, l’ambiente e degli animali.

Completano il volume interessanti approfondimenti sul vegetarianismo nella storia e nelle riflessioni e consigli di esperti di medicina, etica e alimentazione intervistati da Gabriele Eschenazi.

 

Diventare vegetariani o vegani

Il migliore per: guida completa

Non basta cambiare tutto d’un tratto il regime alimentare per diventare vegani o vegetariani. Questa guida accompagna il passo dopo il passo

Viene offerto un quadro storico e culturale di questa tendenza alimentare, con approfondimenti sui dubbi più diffusi, informazioni nutrizionali complete per un’alimentazione equilibrata, istruzioni pratiche su come avvicinarsi allo stile di vita veg, proprietà e utilizzo degli ingredienti.

Il libro è arricchito da oltre 60 ricette, tutte fotografate, per accostarsi al mondo della cucina veg.

 

Gourmand Vegano

Il migliore per: ricchezza di informazioni

Un ricettario arricchito da fotografie e corredato da fondamentali ricette base, che devono essere usate anche come punto di partenza per creare nuove e personalizzate delizie vegane.

La guida accoglie tantissime informazioni: non solo tante nuove e golose ricette, ma dà anche suggerimenti pratici per capire, ad esempio, come nutrirsi in modo bilanciato o fare la spesa.

Ideale anche per chi desidera semplicemente ampliare la propria esperienza gustativa o stupire gli amici attingendo al ricco patrimonio di ingredienti e sapori della cucina vegana.

 

Cucina vegana

Il migliore per: ricette di stagione

Esperto di cucina vegetariana, vegana e ayurvedica, Simone Salvini propone menu vegani suddivisi per stagione: tante ricette leggi e nutrienti dove gli elementi si mescolano in un gioco di colori, consistenze e sapori dando vita a risultati sorprendenti.

Già capo chef del ristorante Joia di Pietro Leemann a Milano, lo chef ha collaborato con l’Associazione Vegetariani Italiana e l’Istituto Europeo di Oncologia. Executive chef di Organic Academy, attualmente collabora con la Fondazione Umberto Veronesi e svolge numerosi corsi di cucina e servizi di formazione per gruppi alberghieri, ristoranti e chef professionisti, con gli interessi di divulgazione della cultura vegetariana e vegana.

 

Cucina vegana per principianti

Il migliore per: veg senza rinunce

Come si può preparare un ragù se non si vuole più usare la carne? E una crostata senza il burro? In questo manuale Samantha Barbero e Simona Volo spiegano come possibile sostituire carni e latticini senza penalizzare il gusto della gioia di preparare ricette apprezzate da tutti.

E anche chi ama cucinare e mangiare in modo sano e saporito impareremo tutti i segreti dell’universo vegano.

 

Dolci Vegolosi

Il migliore per: pasticceria veg

Tanti consigli, scatola con i trucchi da rubare, curiosità e abbinamenti con il per ogni dolce.

Il manuale fornisce informazioni chiare e dettagliate per ottenere risultati sicuri. Sono numerosi numerosi approfondimenti sui principali ingredienti: le farine, i lieviti, i liquidi, i grassi vegan, i dolcificanti, gli addensanti …

Vengono dati dati pratici, come ad esempio in che modo sostituire burro e uova e ottenere un pan di Spagna, una crema pasticciera aromatica, delle friabili meringhe …

 

L’apprendista macrobiotico

Il migliore per: dall’antipasto al dessert

Il libro mira a offrire tanti stimoli per rendere il proprio regime nutrizionale più sano, trasformandolo in una vera filosofia di vita. Dealma Franceschetti, esperta di cucina e foodblogger di riferimento per la macrobiotica, illustra come mangiare in maniera naturale rispettando non solo gli elementi che compongono il cibo, ma anche il saluto.

Oltre a tanti consigli pratici l’opera contiene più di quaranta ricette sane, gustose e corredate da foto a colori: dai cereali alle verdure, dai legumi ai piatti per la colazione, dalle merende alle bevande, dai dolci naturali ai condimenti.

 

Che cos’è lo stile vegano?

Lo stile alimentare vegetariano, come è noto, non utilizza ingredienti di origine animale (quindi niente carne e  pesce ) pur usando l’uso di  latte  e  latticini , come anche di  uova .

Questi due ultimi ingredienti sono invece del tutto assenti dallo stile di alimentazione vegano, che rifiuta in modo assoluto anche i derivati ​​di origine animale (anche  miele  e  gelatina ).

Come vegani, si può avere una vita di buona salute. Tuttavia, ciò richiede una scelta equilibrata, cercando di non indulgere in  cibi spazzatura . Si devono mangiare cibi di alta qualità con i nutrienti di cui il corpo ha bisogno.

E in cucina non si deve rinunciare a un pizzico di creatività, perciò un libro con le migliori ricette vegane può aiutare a uscire dalla monotonia e ricercare nuovi stimoli lasciandovi guidare nella preparazione di diversi piatti culinari ma rigorosamente senza carne e loro derivati.

 

Perché vegano?

Sono in aumento le persone che si dichiarano in linea con i principi del nutrirsi vegetariano e vegano o che ammettono di avere ridotto il consumo di carne per un migliore equilibrio nutrizionale e di benessere.

Questa tendenza è necessaria in parte per questioni di natura  salutistica  ed  edonistica , in parte per crescente attenzione al benessere animale e ai temi ambientali: la cosiddetta  impronta del carbonio ”(cioè riguarda le emissioni in atmosfera della filiera animale) e il consumo di acqua per la produzione delle carni.

Se in America la riduzione del consumo di carne è un effetto diretto di uno stile di vita disordinato, di cui l’obesità è una conseguenza, da noi questa tendenza nasce da una maggiore attenzione dei nostri bisogni alimentari.

 

Consumi Vegani?

I consumi, come già visto, influenzano diversi fattori e anche tra chi ha un’alimentazione variegata e  onnivora  inizia a farsi strada una maggiore attenzione del fatto che gli eccessi non fanno bene alla salute.

Infatti, una parte le situazioni generano dalle più recenti allerte e dai rischi collegati all’eccessivo consumo di carne, chi oggi riduce anche del tutto a consumare carne lo è sia per motivi di natura salutistica che di natura edonistica, in particolare per i seguenti aspetti : per il bisogno di uno stile di vita più sano; perché consuma più pesce e verdure; per gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale della produzione di carne; come scelta morale

E nel gruppo di queste persone, a pieno titolo, si inserisce la popolazione dichiaratamente vegetariana e vegana. Non consumare carne è anche un modo per rispettare e sostenere l’ambiente: dal riciclaggio dei rifiuti domestici al lavoro, siamo tutti consapevoli dei modi per vivere una vita più verde.

 

Cucina vegana creativa?

In molti ritengono che una  dieta  vegetariana – ea maggior ragione una vegana – sia monotona, triste e poco stimolante. Al contrario, questo tipo di cucina è anche nutriente e piacevole: le ricette fatte  con gusto  possono essere utilizzate anche nella tavola in qualunque occasione.

E ciò che manca (ad esempio il gruppo di vitamine B che si ritrova solo nelle carni) lo si assume come integratore.

 

Ricettari vegani?

Se fino a qualche tempo fa i ricettari di cucina vegana erano pochi e presentavano ingredienti poco noti alla nostra tradizione gastronomica (il tofu e il seitan, per esempio), oggi è in atto una vera e propria  rivoluzione culturale .

Molte ricette sono riviste in chiave vegetariana o vegana. Molti  chef  si cimentano in proposte di ogni tipo, sia di cucina semplice che raffinata.

La prima raccomandazione è di non confonderla con una  cucina ipocalorica , restrittiva e tanto meno punitiva che discrimina e bandisce alcuni elementi.

Si possono garantire diete ricche di proteine, ferro, calcio e altre vitamine e minerali essenziali. Le fonti vegetali di queste sostanze nutritive tendono ad essere basse in grassi saturi, in fibra alta e pieni di antiossidanti, aiutando a mitigare alcune delle più grandi questioni sanitarie del mondo moderno come obesità, malattie cardiache, diabete e cancro.

 

Supermercati veggy?

In questo contesto di nuove esigenze alimentari è evidente che, con la crescita di questa fascia di popolazione in Italia, sia in forte aumento che il valore delle vendite dei prodotti tipici della tavola  vegetariana .

Oltre alle catene di vendita specializzate, anche i supermercati più tradizionali si sono attrezzati introducendo aree  veggy  nei propri scaffali, anche con prodotti e linee a marchio proprio. Già da qualche anno infatti i prodotti dichiaratamente vegetariani sono usciti dalle cosiddette filiere del  bio e si sono affacciati, ormai con specifici settori ben evidenti, nei canali di acquisto della grande distribuzione (supermercato o ipermercato).

 

Ristoranti veggy?

Anche la ristorazione si sta adeguando all’annuncio di più  ricette  vegetariane e molti cuochi si scoprono vegetariani o vegani per venire incontro a questa categoria di consumatori.

Stiamo tutti imparando a conoscere nuovi alimenti fatti di soia, tofu, seitan, farina di lupino, che sono alla base dei prodotti destinati oggi ai vegetariani.

 

Piatti regionali e vegan?

Anche i piatti della tradizione gastronomica regionale italiana possono essere interpretati in chiave vegana. Non c’è da avere alcun timore di non essere in grado di cucinare nuovi come tofu, seitan, muscolo di grano (e recentemente anche i  vegformaggi ), per non parlare delle preoccupazioni riguardo al loro costo e alla loro facilità di reperimento, che abbiamo visto ormai essere presente in ogni supermercato.

Inoltre poiché l’essere vegano trova ispirazione nella cucina mediorientale o asiatica, per l’ovvia varietà di ricette che questi Paesi offrono, spesso ricettari di cucina vegana offre cibi dagli ingredienti e dagli abbinamenti insoliti o dal classico  piatto unico .

È così che mangiare e cucinare piatti del  veganismo  è la risposta a chi vuole nutrirsi in modo completo e salutare, senza rinunce o mortificazioni per il palato.

“Adattare” e “aggiornato” può essere dovuto ad azioni per creare una cucina radicata nella tradizione e nello stesso tempo sofisticato affrontare le sfide di un mondo  sostenibile , quindi etico, di mangiare e vivere con gli altri.