I 6 Migliori Cavi per Chitarra Elettrica (e altri strumenti)

Tra i giovani musicisti e non solo c’è chi non si può permettere un’attrezzatura wireless per collegare all’amplificatore la chitarra, il basso elettrico o un altro strumento. Il miglior cavo per chitarra elettrica, perciò, è sempre di attualità.

Tuttavia, non puoi sceglierne uno qualunque: è inutile acquistare un ottimo strumento musicale e poi non avere un cavo jack adatto che riesca a tramettere adeguatamente il segnale elettrico.

Qual è il miglior cavo per chitarra elettrica?

La qualità di un cavo è rappresentata dalla somma di diversi fattori.

Deve innanzitutto essere schermato per impedire le interferenze elettriche esterne. Inoltre il connettore jack deve essere sufficientemente resistente: è soprattutto il punto di congiunzione ad essere messo a dura prova per le continue sollecitazioni a cui è sottoposto.

Anche la lunghezza è importante, perché un cavo lungo può essere d’impaccio in un ambiente piccolo e viceversa un cavo troppo corto potrebbe non essere sufficiente durante le esibizioni dal vivo. Tuttavia considerate che più il cavo è lungo, più è costoso.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori cavi per chitarra elettrica:

1. MPE Cavo jack chitarra

Il migliore per la purezza del suono

Frutto di anni di studio, questo cavo garantisce la completa assenza di perdita di segnale e la massima purezza e brillantezza del suono in termini di qualità. È un modello lineare per strumenti assemblato con diametro esterno 6,5 mm, con conduttore interno da 0,25 mmq in rame rosso OFC a bassa impedenza.

Ha una schermatura a treccia isolamento in grafite, assemblato con 2 jack mono D da 6,3 mm. È completamente saldato a mano in Italia e ha una lunghezza di 5 metri.

2. Stagg Cavo Pro-Serie Deluxe

Il migliore per la sua lunghezza extra

La libertà di movimento è assicurata, grazie alla notevole lunghezza di questo cavo: ben 10 metri!

Realizzato in conformità con la norma Rohs, è un cavo deluxe non bilanciato, connettore a connettore, progettato con spinotto fono e spinotto fono angolare. Riduce le interferenze sonore.

3. Ultra HDTV Cavo Audio Jack

Il migliore per assenza di interferenze

Questo cavo plug and play è compatibile con strumenti forniti di un jack output da 6,3 mm: basso, chitarra, tastiera, sintetizzatore…

È prodotto e testato in Germania. Si presenta con connettori placcati in oro, un doppio isolamento e un doppio rivestimento, per una trasmissione ottimale e senza interferenze. È disponibile in diverse misure.

4. Ernie Ball Cavo per Chitarra intrecciato ad angolo retto

Il migliore per notevole robustezza

Prodotto con componenti di qualità superiore, è fatto per durare nel tempo. I doppi conduttori offrono un suono chiaro e affidabile con alti nitidi, medi serrati e armoniche ricche. I materiali di schermatura multipli preservano il segnale con un rumore di manovra ridotto.

Grazie all’esterno intrecciato, il cavo non rischia di aggrovigliarsi. Ha una lunghezza di circa 5,5 metri.

5. Rayzm Cavo Jack per Chitarra

Il migliore per l’efficace isolamento

È fornito di un conduttore in rame puro Oxygen-Free 22AWG avvolto da 5 strati di materiale protettivo ed isolante e da uno strato esterno in tessuto. In questo modo viene minimizzato il rumore di fondo, per un suono pulito.

Il rivestimento in tessuto non solo ne migliora l’estetica, ma assicura un’adeguata protezione da tagli e rotture causati dai frequenti attorcigliamenti. Ha due jack da 1/4 di pollice (6,35 mm) di cui uno ad angolo retto, con finitura in nickel.

Le saldature sono ricoperte con una guaina termorestringente che ne migliora la durata e protegge da umidità e polvere. Lungo 5 metri, è certificato UL ed è realizzato in conformità con gli standard Rohs.

6. Enoaudio Mogami Cavo Jack per Chitarra Professionale

Il migliore per massima fedeltà del segnale

Si caratterizza per un conduttore interno composto da 50 singoli cavi, che garantiscono la massima flessibilità e durata. L’uso di rame di elevata purezza (OFC), garantisce la massima fedeltà del segnale.

L’estrema densità della schermatura a spirale, più una seconda schermatura in carbonio (PVC), impediscono in modo efficace l’interferenza elettromagnetica e meccanica. Il cavo è prodotto in Giappone da Mogami e assemblato individualmente in Germania da Enoaudio.

Ogni cavo è sottoposto a numerosi test prima della consegna per garantire la qualità del prodotto. Enoaudio offre una garanzia di 10 anni su questi cavi dalla data di acquisto.

Caratteristiche del cavo per chitarra elettrica

Un cavo che collega una chitarra elettrica a un amplificatore è essenzialmente un pezzo di filo schermato con un diametro interno da ¼ di pollice (6,35 mm). Si tratta di uno spessore standardizzato, e questo significa che tutti hanno effettivamente la stessa bassa impedenza e resistenza del segnale.

miglior cavo per chitarra elettrica

Un cavo standard è composto da 5 parti di base:

  • il cavo conduttore centrale, che trasporta il segnale audio tramite la corrente elettrica
  • una prima guaina di isolamento, che contiene la corrente mantenendola isolata dalle altre parti
  • una schermatura elettrostatica, che riduce il rumore di movimentazione che si verifica quando un cavo è flesso o compresso
  • uno scudo di rame intrecciato, che blocca le interferenze da fonti esterne
  • la guaina esterna, che protegge tutte le parti interne e conferisce al cavo il suo aspetto “finito”.

Il motivo principale per cui i cavi premium costano di più sono per i materiali e i metodi di produzione utilizzati per costruire ciascuna di queste 5 parti.

Come scegliere il cavo per chitarra elettrica

Non pensare però che i cavi per chitarra elettrica siano tutti uguali. Le aziende hanno trovato diversi modi per differenziarli, aumentando il valore, la durata e la qualità dei loro prodotti.

cavo per chitarra elettrica

Ecco alcuni punti importanti da considerare al momento dell’acquisto.

Jack

Non importa quanto siano buoni il cavo, la schermatura e la guaina… se i connettori sono di scarsa qualità, non trasmetteranno un segnale pulito. I migliori jack usano l’oro. A livello intermedio c’è il rame.

Connettori di qualità inferiore utilizzano acciaio o altri materiali.

Scegli inoltre il connettore giusto:

  • se la tua chitarra ha un output XLR, usalo
  • in caso contrario devi utilizzare un connettore phono, mono o stero
  • usa un connettore telefonico TRS (Tip-Ring-Sleeve) se la chitarra fornisce un’uscita bilanciata (consultare il manuale di istruzioni). La maggior parte sono sbilanciati (se non è menzionato, si suppone che lo sia).
  • se ti occorre un adattatore phono, considera se hai bisogno di un connettore dritto o di uno angolato. Spesso questa è una scelta di preferenze personali ma alcune chitarre possono essere utilizzate solo con un connettore dritto.

Nucleo

Chiamato anche core, è la parte più interna del cavo. Serve a trasmettere il segnale dal connettore finale della chitarra all’altra estremità.

Il rame è il miglior materiale da utilizzare per questo componente. In generale un nucleo calibrato più spesso è migliore di un nucleo più sottile dello stesso materiale.

Schermatura

È la parte che avvolge il nucleo e impedisce ai segnali elettromagnetici esterni di interferire con il segnale dello strumento.

La schermatura agisce a livello di riduzione del rumore e mantiene anche il segnale della chitarra all’interno del cavo: in questo modo fa sì che raggiunga l’altra estremità senza che si disperda.

Gli schermi intrecciati offrono una migliore resistenza ai segnali esterni, ma riducono la flessibilità. La schermatura a spirale offre un buon equilibrio tra schermatura e flessibilità. La schermatura del foglio di alluminio è il costo più basso, ma anche più incline alla rottura e alla creazione di cavi rigidi.

Guaina

È la parte morbida più esterna. In genere, si preferisce che sia resistente e duratura, senza però essere troppo rigida.

Lunghezza

Si sconsiglia di scegliere un cavo audio sovradimensionato. Più è lungo , maggiore è la perdita di segnale, specialmente nella resa dei suoni acuti.

Se ti accorgi che dall’amplificatore esce un fastidioso sibilo, probabilmente hai bisogno di un cavo più corto.

Robustezza

La qualità del suono non è tutto: anche la durata e l’affidabilità sono un fattore importante.

A parità di qualità audio, è meglio comprare un cavo da 20 euro al metro che dura un intero anno piuttosto di uno da 5 euro al mese che si rompe dopo un mese.

Qualità costruttiva

Sono molteplici le differenze che intercorrono tra un modello di fascia alta e uno economico:

  • protezione dal ronzio elettrico. Per un prodotto a basso costo, la difesa migliore dal ronzio audio consiste nell’avvolgere una maggiore quantità di cavo arrotolato lontano dalle fonti di alimentazione come amplificatori, splitter di alimentazione e dispositivi simili.
  • isolamento. In genere viene creato utilizzando materiali termoindurenti come il neoprene e la gomma o materiali termoplastici come il polipropilene e il polietilene. Questo fattore non influisce sulla qualità del segnale audio, ma svolge un ruolo nella flessibilità, rendendo il cavo meno incline alla rottura e quindi più durevole.
  • connettori jack. Possono essere fatti di diverso materiale e possono influenzare il suono. Il materiare qualitativamente superiore è l’oro, che tra l’altro non teme la corrosione.