Le 5 Migliori Calze da Sci: Calde, Protettive e Confortevoli

In passato non ci si faceva molto caso. Per fare trekking, correre o sciare si indossava il primo paio di calzettoni che si aveva sotto mano. Magari era sempre lo stesso tipo che ci accompagnava in ogni attività.

Oggi non è più così e le aziende di abbigliamento tecnico sembrano fare a gara per proporre delle soluzioni altamente personalizzate in base alla tipologia di sport o di attività all’aria aperta.

E le migliori calze da sci si rivelano l’ideale per fare slalom nel massimo comfort. Ma anche per tenere i piedi ben al caldo durante le fredde giornate in città.

Quali sono le migliori calze da sci?

Ci sono moltissimi modelli di marca sul mercato e grazie alla vendita online è possibile avere una panoramica completa dell’offerta.

Nella rassegna che segue troverete cinque modelli caratterizzati da soluzioni tecniche all’avanguardia in un’ampia range di prezzo, incluso quello più economico ma, naturalmente, non meno efficace.

 

X-Socks Ski Alpin X020412

Le migliori per: super soffici

Leggere e nello stesso tempo avvolgenti, queste calze si caratterizzano per una composizione del tessuto particolarmente soffice ed elasticizzato, all’insegna del massimo comfort.

Sono imbottite efficacemente nei punti di maggior pressione, a contatto con lo scarpone. I piedi restano asciutti e ben areati, grazie a un particolare sistema di areazione.

  Acquista su Amazon a EUR 12,95

 

Ultrasport Downhill

Le migliori per: punti anti-pressione

Grazie agli speciali ed elaborati punti di imbottitura su tibia, caviglia e tallone, garantiscono un ottimale alleggerimento della pressione, prevenendo così la formazione di irritazioni, vesciche e tagli.

Le calze migliorano la circolazione del sangue nelle gambe e quindi favoriscono la temperatura ottimale dei piedi. Offrono un’ottimale gestione dell’umidità e una regolazione termica ideale. Il plantare anatomico è contrassegnato con R & L.

Acquista su Amazon a EUR 8,33  

 

Calze da sci Black Crevice BCR1134-1-BO

Le migliori per: prezzo competitivo

A un prezzo moto vantaggioso vengono proposte due paia di calze da sci imbottite, in diversi colori. Grazie alla presenza di elastan nella composizione del tessuto, si fanno apprezzare per una vestibilità avvolgente e confortevole.

Sono fornite di un’imbottitura supplementare nelle zone a maggior carico. Hanno una pianta anatomica di forma diversa per il piede destro e quello sinistro e sono lavabili a 30°C.

Acquista su Amazon a EUR 15,73

 

Head Ski Kneehigh

Le migliori per: rapporto qualità e prezzo

Queste confortevoli calze al ginocchio hanno una composizione del tessuto in misto lana, che dona calore e favorisce la traspirabilità della pelle.

Non comprimono la gamba, rivelandosi confortevoli da indossare anche per lunghi periodi di tempo. L’imbottitura di spugna assicura protezione contro freddo, aiuta ad assorbire gli urti e riduce la pressione.

Acquista su Amazon a Vedi su Amazon.it

 

Calze termiche da sci Parallel

Le migliori per: caldissime

Si tratta di calze termiche da sci/snowboard di tipo unisex, studiate per garantire un alto livello di traspirazione. Sono aderenti e rinforzate in tutti quei punti che si rivelano maggiormente soggetti al contatto con lo scarpone.

In questo modo si evita l’insorgere di dolorosi arrossamenti. Lunghe fino al ginocchio,  sono molto calde e confortevoli e proteggono adeguatamente anche dal freddo più intenso.

Acquista su Amazon a EUR 9,99

 

Opinioni delle calze da sci?

Le calze sono un vero “cuscinetto di comfort” tra la pelle dei piedi (che subisce tutti gli attriti dovuti allo sfregamento) e le scarpe.

Questo attrito viene ulteriormente accentuato dall’umidità generata dalla sudorazione: è perciò molto importante anche la capacità della calza di mantenere il più asciutta possibile la pelle del piede, riducendo così al minimo la possibilità dell’insorgere di arrossamenti e vesciche.

Al di là di queste considerazioni generali, diverse sono le caratteristiche specifiche che devono avere le calze termiche a seconda dello sport che si desidera a praticare.

Entriamo quindi nel dettaglio, prendendo in considerazione i principali aspetti tecnici e di comfort delle calze da sci.

 

 

Calze da sci contro il freddo?

Quando si è sulla neve, capita spesso di avere i piedi freddi. E con il freddo, sopraggiungono i ben noti disturbi alle articolazioni.

Si incomincia con il perdere la sensibilità alle dita. Poi la sensazione di torpore si estende in tutto il piede. Il sangue non circola più in modo corretto e finisce con provocare una spiacevole sensazione anche in altre parti del corpo.

Arriva alle nelle mucose del collo, del naso e della faringe. E il raffreddore è in agguato.

Le calze termiche anche nella vita di tutti i giorni, a scuola, in ufficio e a casa.

 

Perché si ha freddo senza calze da sci?

Praticando uno sport sulla neve, i piedi inevitabilmente sudano. Ciò avviene in particolar modo in prossimità della zona del collo dove la compressione della scarpa e dello scarpone è maggiore.

La sensazione di freddo deriva dal fatto che il nostro corpo, senza indossare un adeguato paio di calze, non è in grado di eliminare l’umidità.

Le calze tecniche, invece, favoriscono la traspirazione, consentono di eliminare il sudore e riequilibrano il calore nei vari punti del piede.

Come conseguenza, la circolazione sanguigna viene mantenuta attiva e tutto il corpo ne risente favorevolmente, all’insegna del benessere e del comfort.

 

Come sono fatte le calze da sci?

Generalmente le calze da sci sono costituite da tre strati:

  • il primo, a contatto con la pelle, è costituito da fibre polipropileniche che espellono l’umidità e mantengono il piede asciutto e caldo
  • lo strato intermedio isola termicamente e favorisce la traspirazione e il passaggio dell’umidità all’esterno, mantenendo così il calore a livelli ideali.
  • il terzo strato, quello cioè più esterno, protegge dagli agenti atmosferici e assicura la traspirazione.

 

Di cosa sono fatte le calze da sci?

Le migliori calze termiche sono il risultato di un sapiente mix di fibre sintetiche e fibre naturali.

Fra i materiali naturali più utilizzati vi è il cotone, la seta, la lana merino. Grazie a loro, la calza non trattiene cattivi odore e mantiene il piede sempre ben asciutto.

 

Benessere con le calze da sci?

Le calze invernali presentano spesso degli speciali rinforzi in corrispondenza della punta del piede, del tallone e degli stinchi: vale a dire nei punti più sottoposti a sollecitazione, pressione e attrito dovuti allo scarpone da sci.

Grazie a questi spessori, le parti più delicate sono al sicuro dall’eventuale formazione di calli, vesciche o altre ferite causate dallo sfregamento.

Alcuni modelli sono delle vere e proprie calze elastiche, per facilitare una corretta circolazione sanguigna attraverso il movimento degli arti inferiori.

 

Calze da sci nell’equipaggiamento?

È importante utilizzare i capi di abbigliamento più idonei in base al tipo di attività sportiva.

Sulla neve è bene indossare, insieme alle calze da sci, un paio di guanti da sci di tipo tecnico, per garantire alle mani grande comfort e protezione.

Da non trascurare anche la maschera snowboard per una visuale ottimale e, naturalmente, un casco da sci di tipo professionale, e affrontare così ogni impresa nella massima sicurezza.

Leave a Reply