Gomme Sempre Efficienti con le 6 Migliori Pompe per Bicicletta

Può sembrare banale, ma quando si acquista una bicicletta il primo accessorio da comprare – se ancora non ce l’hai – è proprio una pompa.

Con la miglior pompa di bicicletta mantieni le gomme della tua bici sempre in piena efficienza.

Qual è la migliore pompa per bicicletta?

Curiosando fra le proposte della vendita online, ci si imbatte in una grande varietà di tipologie di pompe di buona qualità, in grado di soddisfare ogni esigenza di utilizzo.

Il prezzo più basso può in alcuni casi essere allettante, anche perché non è per nulla difficile trovare una buona pompa di bicicletta economica.

Ti segnaliamo qui quali sono alcuni dei tipi più richiesti nel web, sia da pavimento che a mano da viaggio.

 

1.Pompa Bici da Telaio GHB

La migliore per: leggerezza

È una pompa a mano molto leggera (170 grammi), prodotta in lega. Ha una lunghezza di 28 centimetri (diametro 27 millimetri): può quindi essere portata ovunque nello zaino, sempre pronta all’uso. È inoltre inclusa la staffa di montaggio per fissarla alla bici.

La leva di pompaggio è costruita con speciali materiali di Nylon Composite e permette così di non interrompere il gonfiaggio anche se viene curvata. La testa è stata progettata con due valvole, una per Presta e l’altra per Schrader. La pressione massima è di 130 psi.

 

2.BV BV-GF55P

La migliore per: design ergonomico

Il suo design ergonomico, supportato da una base molto stabile, rende ogni operazione di gonfiaggio estremamente semplice e rapida.

Realizzata con struttura in solido acciaio, ha una pressione massima gonfiabile di 160 psi ed è idonea ad attacchi sia Presta che Schrader. Il manometro è di semplice lettura. È disponibile in due differenti colori, giallo e argento.

 

3.Beto 470321 Pompa per bici

La migliore per: prezzo interessante

Realizzata con struttura in alluminio, questa pompa da pavimento ha una capacità di gonfiaggio fino a 11 bar di pressione (160 psi).

Il suo manometro è agganciato allo stelo, rivelandosi così di comoda e immediata lettura. È progettata per garantire la compatibilità con valvole di tipo Presta e Schrader. Il tutto, a un prezzo altamente concorrenziale.

 

4.SKS Original Rennkompressor

La migliore per: robustezza

È un modello made in Germany che, alla robustezza della struttura, affianca notevoli prestazioni.

È compatibile con valvole Presta e Schrader e può quindi essere utilizzato per qualsiasi tipo di bici, incluse quelle da corsa e le mountain bike.

La struttura è in acciaio e il manico è in legno. Dotato di manometro, offre una pressione massima di 16 bar / 230 psi, per gonfiare senza particolare sforzo.

 

5.Zacro ZBP1-AUX-IT-1

La migliore per: accessoriata

Piccola e leggera, questa versatile pompa può essere fissata saldamente al telaio della bici attraverso le apposite fascette.

Ha una capacità di 120 psi ed è compatibile sia con valvole Presta che Schrader. Viene fornita completa di un kit di riparazione senza colla, per non restare mai a piedi in caso di foratura.

Nella confezione è incluso anche l’ago per gonfiare i palloni.

 

6.Patarcle Act Pro Mini pompa per bicicletta

La migliore per: elevata pressione

Anche se è piccolo e leggero (27 x 180 mm, 160 grammi), questo modello ha una capacità di pressione notevole di 260 psi / 17,9 bar.

È progettato per valvole Schrader e Presta e si contraddistingue per la sua resistente struttura in alluminio. Grazie all’apposito ago in dotazione è possibile gonfiare palloni sportivi di ogni tipo, inclusi quelli da basket, calcio e yoga.

Viene fornito con un pratico kit di riparazione gomme.

Pompa bici in dotazione?

Alcune volte, al momento dell’acquisto della bici la pompa è già in dotazione, generalmente un tipo a stantuffo portatile di dimensione normale o mini. Tuttavia, quelle fornite insieme alla bici si rivelano spesso poco più di un gadget.

Da qui, la necessità di procurarsene una più professionale. Ogni ciclista dovrebbe dotarsi di due pompe: una a pavimento verticale, che si aziona a pedale o a mano, da tenere a casa, e una  portatile da portare negli spostamenti, sempre pronta per le emergenze.

 

Come funziona la pompa bici?

Sul mercato ne esistono di diversi tipi, in ogni fascia di prezzo, ciascuno con caratteristiche proprie per quanto riguarda pesi, attacchi, design, presenza o meno di un manometro e modalità di pompaggio.

Tuttavia, il principio di funzionamento è comune a tutte le pompe meccaniche: in aspirazione si fa scorrere lo stantuffo in fuori (che ha una corsa limitata in funzione della lunghezza e del volume del cilindro). L’aria viene aspirata e riempie il cilindro della pompa.

Quindi la si comprime con una spinta opposta dello stantuffo e la si immette nella camera d’aria della ruota attraverso una valvola di non ritorno.

Il condotto in uscita è costituito da un tubo in gomma rinforzato e flessibile (nelle pompe verticali a pavimento) o direttamente dalla valvola (nelle pompe a mano) che si connette per incastro alla valvola della camera d’aria (mantenendo una tenuta meccanica): la valvola è del tipo anti-ritorno che impedisce all’aria di tornare indietro una volta pompata.

Azionando lo stantuffo avanti e indietro si completa il gonfiaggio della camera d’aria fino al valore di pressione desiderato.

 

Manometro pompa bici?

Per quanto riguarda il controllo della pressione, si consiglia di valutare l’acquisto di una pompa dotata di manometro.

È un accessorio che può essere molto utile per insufflare la quantità precisa d’aria, evitando gonfiaggi empirici (che sono tra l’altro difficili da controllare su uno pneumatico spesso da mountain bike).

Altrimenti, occorre basarsi sul classico metodo empirico controllando a mano la durezza della gomma.

 

Pressione gomme bici?

Generalmente su ogni pneumatico è riportata la pressione da insufflare, espressa in unità psi (pound per square inch) o bar (unità di misura nel sistema internazionale), per cui è facile posizionare l’indice sul manometro.

In linea di massima, si può far riferimento ai seguenti valori:

  • bici da corsa: 80-130 psi / 6-9 bar
  • city bike: 35-70psi / 2,2-4,8 bar
  • mountain bike: 30-60psi / 2,1-4,2 bar

Una buona pompa deve essere in grado di coprire le diverse pressioni di gonfiaggio dei vari tipi di bicicletta, che variano da circa 2 bar di una mtb (al valore più basso) ai 9 bar di una bici da corsa su strada. In questo modo con un unico accessorio si possono pompare tutte le classi di pneumatici.

La pressione corretta da impostare dipende però da una serie di altri fattori. Fra i numerosi ricordiamo le dimensioni dei pneumatici e lo spessore dei fianchi, il peso del ciclista, le condizioni di guida e il tipo di terreno su cui in linea di massima ci si muove.

In generale, le gomme completamente gonfiate vanno bene per andare su asfalto; le gomme leggermente insufflate in difetto possono rivelarsi migliori su strade sconnesse, fangose o sui sentieri.

Un altro aspetto importante è rappresentato dalla portata dell’aria, che corrisponde alla quantità d’aria mandata in pressione dal pistone a ogni compressione. Dipende ovviamente dal volume della camera della pompa: maggiore è la quantità d’aria compressa, minori sono il numero di volte che si deve pompare.

 

Pompa bici portatile?

Se sono di lunghezza standard, i modelli da viaggio si fissano al canotto. Altrimenti, se sono mini, si posizionano sotto al portaborraccia o in apposito spazio sul tubo della sella. hanno un’impugnatura parallela al senso di pompaggio.

Questo tipo di pompa si può portare con sé in ogni spostamento sulle due ruote e lo si usa in caso di emergenza, quando per esempio dopo una foratura (avendo a disposizione il kit di riparazione) è necessario pompare di nuovo la gomma.

Poiché si fissano al telaio, al momento dell’acquisto occorre prendere bene le misure per essere certi di poterla montare sulla bici; diversamente se viaggiate con borse potete acquistare quella che più vi soddisfa.

Molte mini-pompe sono dotate di un tubo flessibile incorporato per agevolare l’operazione di fissaggio alla valvola della bicicletta, per evitare di fare più fatica di quella già necessaria per pompare e avere un minimo di libertà di movimento.

 

Pompa bici da pavimento?

Le pompe fisse o da pavimento, sono dotate spesso anche di manometro per avere modo di preimpostare il valore della tacca di riferimento della pressione di gonfiaggio, ma ne esistono anche di semplici che non prevedono questo componente.

I modelli di tipo fisso, inoltre, possono essere verticali, hanno una base d’appoggio che si può bloccare con i piedi, con impugnatura a due mani ortogonali al senso di pompaggio.

Possono anche essere orizzontali, si mettono sul pavimento mediante una base d’appoggio ampia e il sistema di pompaggio viene azionato con il piede.

Con questo tipo di pompa si fa in genere meno fatica perché ha una camera più grande e quindi è in grado di pompare un maggiore volume d’aria. Le opinioni degli utenti che utilizzano abitualmente i modelli con manometro sono concordi nel preferire un posizionamento elevato di questo accessorio, lungo il fusto della pompa piuttosto che a terra, per poter leggere più agevolmente i valori rilevati.

Ancora meglio se sono previste cifre di grandi dimensioni con combinazioni di colori differenti: identificare con immediatezza i dati sarà così un gioco da ragazzi.

Se poi si vuole effettuare ogni operazione nella massima semplicità, si può valutare l’acquisto di un piccolo compressore elettrico. Può essere usato solo a casa perché è necessario collegarlo alla rete domestica ma permette di pompare le gomme a tempo di record, anche quelle delle moto e delle auto.

Leave a Reply